Il presidio di sabato al Mercatone a Bari
Il presidio di sabato al Mercatone a Bari
Scuola e Lavoro

Mercatone Uno, la tragedia dei dipendenti in una lettera aperta

Sta girando via social il racconto dell'inferno dei lavoratori attraverso la voce di uno di loro

Una lunga lettera aperta dalla quale traspare l'inferno che hanno vissuto e stanno vivendo i lavoratori del Mercatone Uno, 256 solo in Puglia. Sta girando via social e potrebbe appartenere a qualunque di loro. La proponiamo per intero.

«Era gennaio del 2015 quando è cambiato tutto. Vai al lavoro ed improvvisamente ti viene comunicato che lo stipendio non ti sarà pagato, finirà "nel passivo" perché la tua azienda ha fallito e subentrano degli amministratori straordinari per gestirla. Non capisci inizialmente, non vuoi credere che l'azienda per cui lavori da decenni non ti possa più pagare, fallita. Mesi difficili, hai solo il tuo stipendio su cui contare, finché a giugno arriva la lettera che il tuo punto vendita chiuderà, sei a casa in cassa integrazione a zero ore e tu attonito ti siedi e rileggi la lettera centinaia di volte. Tu da sola con un bambino da crescere hai un grido in gola e vorresti solo piangere, a 45 anni ti senti annientata. Ma sorridi, inizi la procedura per la cassa, cerchi lavoro e sorridi quando tua madre ti porta la spesa, ti paga l'affitto, compra i vestiti per tuo figlio. Sorridi davanti alle porte chiuse in faccia, davanti ai "troppo vecchia, troppo giovane, troppo qualificata, troppo poco qualificata". Quando telefoni all'Inps per avere notizie dei pagamenti che: "signora qui mica paghiamo lo stipendio, è un reddito di sostegno, si cerchi un lavoro se vuole certezze", sorridi e resisti. Trovi lavori pagati con i voucher, quello che capita dove capita, cerchi di fare corsi di riqualificazione ma "deve pagare signora, lei ha un reddito seppur minimo lo ha". Sorridi quando ti senti una nullità, quando ti manca il fiato per la paura di non farcela, la paura che ti portino via tuo figlio perché "non idonea" . Anni passati a cercare un futuro con forza, la forza nata dalla paura e disperazione, anni attraversati con malattie gravi personali e lutti che hanno sbiadito il sorriso. Poi improvvisamente ti dicono "siete stati acquistati, potrete tornare al vostro lavoro" e tuo figlio sorride dicendoti "Adesso non piangerai più mamma, abbiamo un lavoro finalmente". È questo che fa male, aver creduto veramente ed onestamente nel proprio lavoro e nei propri diritti, aver sperato in un futuro per i propri figli e ritrovarsi senza nulla. Senza tutele di sostegno, senza lavoro, derubati dei soldi e del futuro. Questo siamo noi della Mercatone Uno, siamo persone vere, siamo Paolo, Antonella, Stefania, Marco, Jela, Fausto, Terry, Claudia, Cristina, Marco, Ornella, Federica, Pier Luigi, Michela e altri 3700. Una mattina ti ritrovi a dover sorridere nonostante tutto, perché arrendersi non è concesso a nessuno e la dignità non si svende».
  • Fallimento
  • Mercatone Uno
Altri contenuti a tema
Mercatone Uno, sit-in di Fratelli d'Italia a Roma. Gemmato: «Di Maio incapace di gestire la crisi» Mercatone Uno, sit-in di Fratelli d'Italia a Roma. Gemmato: «Di Maio incapace di gestire la crisi» Il deputato pugliese: «Il ministero ha predisposto la proroga della "cassa integrazione" in attesa di accompagnare i lavoratori verso il reddito di cittadinanza»
Bari, pubblicato il bando per la cessione dei punti vendita Mercatone Bari, pubblicato il bando per la cessione dei punti vendita Mercatone Nuova protesta al Mise oggi pomeriggio, i sindacati lamentano poca collaborazione e temono la perdita di posti di lavoro
Mercatone Uno a Bari, è emergenza reddituale. Nuovo presidio a Roma il 24 Mercatone Uno a Bari, è emergenza reddituale. Nuovo presidio a Roma il 24 A causa della riduzione contrattuale accettata all'arrivo di Shernon molti dipendenti arrivano solo a 200 euro di cassa integrazione
Cassa integrazione per Mercatone Uno, sindacati insoddisfatti Cassa integrazione per Mercatone Uno, sindacati insoddisfatti Filcams Cgil: Il calcolo sui contratti attuali e non su quelli precedenti all'arrivo della Shernon è un grosso problema
Mercatone Uno, sbloccata la cassa integrazione per i dipendenti Mercatone Uno, sbloccata la cassa integrazione per i dipendenti Garantita per ora fino al 31 dicembre 2019, risolta definitivamente anche la questione relativa al tfr
Mercatone Uno a Bari, nominati i nuovi commissari Mercatone Uno a Bari, nominati i nuovi commissari Prossima tappa della vertenza l'appuntamento al Mise fissato per il 19 giugno
Vertenza Mercatone, Inps sblocca il Tfr. Gemmato: «Si tutelino anche i clienti» Vertenza Mercatone, Inps sblocca il Tfr. Gemmato: «Si tutelino anche i clienti» Autorizzate le richieste di anticipo della liquidazione dei dipendenti, si procede per far arrivare gli ammortizzatori sociali
Caso Mercatone Uno, i lavoratori protestano davanti al Consiglio regionale della Puglia Caso Mercatone Uno, i lavoratori protestano davanti al Consiglio regionale della Puglia Questa mattina il presidio. I sindacati: «La politica locale intervenga con il Mise per la nomina di nuovi commissari»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.