Le targhe messe dalla comunità lgbtqi+
Le targhe messe dalla comunità lgbtqi+
Associazioni

Bari, cambiano i nomi delle strade, ora c'è anche quella di Lorenzo Varichina

Nella notte alcuni attivisti lgbtqi+ hanno aggiunto alle targhe originali quelle dedicate a George Floyd o Elisa Pomarelli

Le targhe delle strade cittadine sono come consuetudine assegnate a personaggi storico politici importanti per un territorio. Stavolta però alcune, quelle delle più importanti vie della città, sono state 'sostituite' da targhe, recanti la bandiera lgbtqi+ e dedicate ad importanti attivisti lgbt della storia italiana e internazionale. Ma non solo: una targa è per George Floyd, una è per le vittime di femminicidio, una per Elisa Pomarelli - donna lesbica assassinata da quello che i giornali avevano definito "il gigante buono". E poi ancora, Sarah Hijazi - attivista lesbica morta suicida poco più di un mese fa, dopo aver subito innumerevoli soprusi in prigione, dove era finita per aver sventolato la bandiera arcobaleno durante un concerto al Cairo.
Non mancano i riferimenti alla storia di Bari: Varichina, al secolo Lorenzo De Santis, finalmente ha la via che si merita per aver - forse inconsapevolmente - infranto la mascolinità tossica.
Abbiamo bisogno di una narrazione alternativa della storia, di rendere omaggio a chi ha compiuto qualcosa di grandioso, possibilmente più donne e meno re con l'unico merito di essere nati tali.
  • Comunità LGBTQI
Altri contenuti a tema
Bonus matrimoni, Gay center attacca la Regione Puglia: «Non vale per coppie omosessuali» Bonus matrimoni, Gay center attacca la Regione Puglia: «Non vale per coppie omosessuali» La risposta del dirigente di Pugliapromozione Luca Scandale: «Un bando aperto anche alle unioni civili»
Il Bari pride ai tempi del Covid-19, la manifestazione "statica" in piazza Libertà Il Bari pride ai tempi del Covid-19, la manifestazione "statica" in piazza Libertà Tema di quest'anno è il ddl Zan contro l'omo-bi-transfobia. Il portavoce Nigri: «Chiediamo approvazione senza "mutilazioni"»
Oggi il Bari pride, limitazioni al traffico in piazza Libertà Oggi il Bari pride, limitazioni al traffico in piazza Libertà Evento "statico" previsto a partire dalle ore 18
Bari pride 2020, il 18 luglio manifestazione "statica" in piazza Prefettura Bari pride 2020, il 18 luglio manifestazione "statica" in piazza Prefettura Gli organizzatori hanno comunicato la location per l'evento, che si svolgerà rispettando la normativa anti-Covid
Bari pride, la manifestazione "statica" spostata al 18 luglio Bari pride, la manifestazione "statica" spostata al 18 luglio Slittamento di un giorno per consentire una maggiore partecipazione
A luglio torna il Bari Pride, ma in forma "statica" causa Covid-19 A luglio torna il Bari Pride, ma in forma "statica" causa Covid-19 Appuntamento per il prossimo 17 luglio, legata all'evento anche una mostra itinerante
Bari ha un consigliere delegato alle attività LGBTQI, è Nicola Biancofiore Bari ha un consigliere delegato alle attività LGBTQI, è Nicola Biancofiore Per la prima volta l'amministrazione decide per una nomina ad hoc: «Forte il senso di responsabilità per un compito fondamentale e durissimo»
Bari celebra la giornata contro l'omo-bi-transfobia, Decaro: «Combattiamo odio e violenza» Bari celebra la giornata contro l'omo-bi-transfobia, Decaro: «Combattiamo odio e violenza» Il tavolo tecnico Lgbtqi del Comune raccoglie in un video le testimonianze di chi lotta per i diritti della comunità "arbobaleno"
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.