matrimoni in localita di pregio
matrimoni in localita di pregio
Turismo

Unioni civili e matrimoni in strutture ricettive di pregio, online la procedura esplorativa

L'iniziativa del Comune si rivolge ai gestori di locali privati ma anche al pubblico per dare impulso all'industria turistica di Bari

Organizzare cerimonie per matrimoni e unioni civili in locali di pregio della città di Bari: è in pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di Bari, a questo link, l'avviso esplorativo per la presentazione di manifestazioni di interesse da parte di soggetti pubblici o privati (persone fisiche o giuridiche) che possono legittimamente disporre di strutture ricettive o immobili di particolare pregio storico, turistico, estetico, architettonico e ambientale, qualora interessati all'istituzione di un separato Ufficio di Stato civile per la celebrazione dei riti civili.

Il Comune di Bari, infatti, in una prospettiva funzionale alla promozione turistica della città e alla crescita degli operatori del settore wedding ed eventi, intende consentire la celebrazione di matrimoni e unioni civili all'interno di luoghi di pregio presenti sul territorio cittadino che dispongano di spazi e locali idonei, previa acquisizione in forma gratuita ed esclusiva della disponibilità giuridica da parte dell'amministrazione comunale attraverso apposito titolo giuridico, quale ad esempio il contratto di comodato d'uso gratuito o contratto di sponsorizzazione, nel rispetto di quanto previsto dal vigente Regolamento comunale per la disciplina delle sponsorizzazioni in funzione del valore dell'operazione economica.

Alla manifestazione di interesse dovrà essere allegata la seguente documentazione:
• planimetria di dettaglio relativa al sito messo a disposizione per la celebrazione dei riti civili, debitamente timbrata, datata e sottoscritta da tecnico abilitato;
• relazione descrittiva, corredata da adeguata documentazione fotografica, che attesti il possesso dei requisiti previsti da parte della struttura o immobile proposto, tra cui il particolare pregio storico, turistico, estetico, architettonico ed ambientale;
• idonea rappresentazione grafica e fotografica della location e dell'allestimento che si intende proporre;
• relazione tecnica con la quale si dichiara, in riferimento agli spazi che si intendono proporre per l'istituzione dell'Ufficio separato di Stato Civile:

- la conformità della struttura o immobile proposto alle vigenti norme in materia di edilizia ed urbanistica, nonché la conformità alle vigenti norme in materia di impianti, superamento delle barriere architettoniche, prevenzione incendi, tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro;
- conformità alle vigenti norme in materia di destinazione d'uso, agibilità e sicurezza in occasione di eventi aperti al pubblico;
- ubicazione dei servizi igienici per il pubblico;
- capienza massima che potrà essere assicurata per ogni rito civile da celebrare.

La manifestazione di interesse, redatta sul modello allegato all'avviso, dovrà pervenire al Comune di Bari, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12 di giovedì 2 maggio, utilizzando una delle seguenti modalità:

- consegna a mano presso l'ufficio P.O.S. Approvvigionamento, Economato ed Affari Generali della Ripartizione Servizi Demografici, Elettorali e Statistici (largo A. Fraccacreta 1, piano 3°), dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12:00 e il giovedì pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 17:00;
- consegna a mezzo Posta Elettronica Certificata mediante inoltro al seguente indirizzo:demografici.comunebari@pec.rupar.puglia.it;
- consegna a mezzo posta raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: Comune di Bari – Ripartizione Servizi Demografici, Elettorali e Statistici – largo A. Fraccacreta 1 – 70122 BARI. In tal caso il plico sigillato dovrà recare all'esterno la seguente dicitura: "Manifestazione di interesse per l'istituzione di un separato Ufficio di Stato Civile per la celebrazione di riti civili (matrimoni ed unioni civili).
  • Comune di Bari
Altri contenuti a tema
Comune di Bari, nuovo accordo con gli asili paritari: 500mila euro per le famiglie meno abbienti Comune di Bari, nuovo accordo con gli asili paritari: 500mila euro per le famiglie meno abbienti La giunta ha approvato lo schema di convenzione. Romano: «Contributo aumentato rispetto allo scorso anno»
Contrasto alla povertà, firmato il protocollo Comune di Bari-Inps Contrasto alla povertà, firmato il protocollo Comune di Bari-Inps Un'alleanza interistituzionale che metterà a disposizione dell'istituto previdenziale gli spazi welfare cittadini per consulenze settimanali
Detrazioni per famiglie numerose, online il bando del Comune di Bari Detrazioni per famiglie numerose, online il bando del Comune di Bari Agevolazioni per i nuclei familiari con almeno tre figli, ecco come fare domanda e dove
Stadio San Nicola, cento accrediti alle partite del Bari per persone con disabilità Stadio San Nicola, cento accrediti alle partite del Bari per persone con disabilità Online sul sito del Comune l'avviso pubblico, valido per persone con Isee non superiore ai 12mila 500 euro
A Bari un festival dell'architettura? Aperte le candidature per i partner A Bari un festival dell'architettura? Aperte le candidature per i partner Il Comune partecipa a un bando ministeriale che mette a disposizione risorse per 80mila euro
Ventottesimo anniversario dello sbarco della Vlora, Bari ricorda l'arrivo dei 18mila albanesi Ventottesimo anniversario dello sbarco della Vlora, Bari ricorda l'arrivo dei 18mila albanesi Domani verrà lanciato dal piazzale del Margherita nell'etere un messaggio radiotelegrafico in codice Morse con la famosa frase dell'allora sindaco Enrico Dalfino
Sciopero degli addetti all'assistenza domiciliare, il Comune di Bari risponde: «Servizio triplicato negli anni» Sciopero degli addetti all'assistenza domiciliare, il Comune di Bari risponde: «Servizio triplicato negli anni» La nota dell'amministrazione in risposta ai lavoratori che oggi incrociano le braccia per 24 ore: «Istanze dei sindacati recepite nella riunione del 18 giugno»
Controlli del Ministero al Comune di Bari, restano in piedi 9 osservazioni Controlli del Ministero al Comune di Bari, restano in piedi 9 osservazioni La situazione più rilevante riguarda il calcolo delle progressioni economiche orizzontali e delle retribuzioni di anzianità fino al 2012 per oltre 5 milioni di euro
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.