Inceneritore
Inceneritore
Territorio

Magrone attacca, Decaro risponde. Continua la diatriba sull'inceneritore

Dopo la manifestazione in Regione dei giorni scorsi continuano le prese di posizione via social

Botta e risposta tra il sindaco di Bari Antonio Decaro e l'amministrazione comunale di Modugno. Al centro della questione l'inceneritore che dovrebbe sorgere a Bari vicino alla zona industriale di Modugno. Per l'assessore all'Ambiente di Modugno, Tina Luciano: «Dall'incrocio delle dichiarazioni dei vari attori coinvolti nella vicenda NEWO emerge, a nostro parere, una via per la soluzione radicale del problema».

«Premesso che l'autorizzazione all'impianto Newo - prosegue - poggia sulla collaborazione esclusiva tra Newo e Amiu (la stessa Newo ha dichiarato in più sedi che lavorerà solo con Amiu), e considerato che l'Ager (Agenzia Regionale per i Rifiuti) ha dichiarato ieri (25.1.2018) che non utilizzerà l'impianto Newo per destinarvi i rifiuti prodotti dagli impianti di biostabilizzazione della Puglia, riteniamo a questo punto necessario che anche il Comune di Bari, in qualità di socio unico di AMIU PUGLIA SpA, pronunci in modo chiaro ed inequivocabile che Amiu non utilizzerà la Newo per distruggere i rifiuti speciali prodotti».

«Invitiamo, pertanto - conclude - il Consiglio Comunale di Bari ad approvare, auspicabilmente all'unanimità, un atto di indirizzo che aderendo alla Strategia Rifiuti Zero escluda l'impiego di impianti di incenerimento per la distruzione di rifiuti speciali pericolosi. Si sancirebbe così che l'Autorizzazione Integrata Ambientale (che, ribadiamo, prevede la collaborazione esclusiva tra Amiu e Newo) non ha alcuna ragion d'essere e dunque non deve essere concessa, esattamente come il Comune di Modugno va chiedendo da tempo».

Pronta la replica del primo cittadino di Bari, Antonio Decaro che risponde: «Come sapete ho già mandato una mia nota che avete in copia in cui ho espresso parere negativo. Ho chiesto all'assessore all'ambiente e al direttore dell'agenzia regionale rifiuti (che gestisce i flussi) di esprimersi sulla questione. Si sono espressi anche loro negativamente, rispetto alla possibilità di realizzare l'impianto per le motivazioni riportate nella mia nota. Continuare a chiedere di fare cose già fatte, e delle quali siete a conoscenza comincia a sembrare strumentale».
  • Antonio Decaro
  • ambiente
Altri contenuti a tema
La giornata dei papà sui social, ecco quello del sindaco di Bari La giornata dei papà sui social, ecco quello del sindaco di Bari Tra volti noti e meno noti anche Decaro fa gli auguri a suo padre
Bari, cantiere di Porta Futuro II allo sprint finale. Decaro: «Lavori conclusi a maggio» Bari, cantiere di Porta Futuro II allo sprint finale. Decaro: «Lavori conclusi a maggio» Questa mattina il sopralluogo con i delegati delle 7 città europee del progetto Urbact. Romano: «Qui un incubatore di idee innovative»
Matrimoni e unioni civili in edifici storici di pregio, Comune di Bari avvia dialogo con i privati Matrimoni e unioni civili in edifici storici di pregio, Comune di Bari avvia dialogo con i privati Decaro: «Nostra città pronta a valorizzare i suoi immobili più belli per ospitare uno dei momenti più importante della vita»
Nuova illuminazione in piazza Garibaldi, installate 150 lampade Nuova illuminazione in piazza Garibaldi, installate 150 lampade I dispositivi a luce bianca consentono una maggiore chiarezza e piu sicurezza percepita
Rubano merendine ai bimbi di Anspi Bari, Decaro: «Non voglio i loro voti» Rubano merendine ai bimbi di Anspi Bari, Decaro: «Non voglio i loro voti» Il furto al centro sito a Bari Vecchia ha suscitato sdegno nella popolazione e non solo
Roadshow dei Municipi, a Catino l'ultimo appuntamento. Decaro: «Bari ha voglia di decidere» Roadshow dei Municipi, a Catino l'ultimo appuntamento. Decaro: «Bari ha voglia di decidere» Concluso questa mattina il ciclo d'incontri per la scelta dei dieci interventi di riqualificazione da attuare con priorità. Circa 10mila voti online
Bari, otto anni senza Giuseppe Mizzi. A Carbonara la cerimonia commemorativa Bari, otto anni senza Giuseppe Mizzi. A Carbonara la cerimonia commemorativa Il giovane fu vittima innocente nel 2011 di un commando mafioso. Decaro: «Brava persona finita nella spirale di gente senza scrupoli»
"PuliAmo le spiagge", sul molo Sant'Antonio l'iniziativa di ASD Mare da Amare e Comune di Bari "PuliAmo le spiagge", sul molo Sant'Antonio l'iniziativa di ASD Mare da Amare e Comune di Bari Appuntamento alle 9 di domani. La presidente dell'associazione: «Centro aggregativo per chi fa sport a contatto con la natura»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.