In via Sparano arrivano i primi alberi
In via Sparano arrivano i primi alberi
Territorio

In via Sparano arriva il verde, piantati i primi alberi. Decaro: «Vittoria dei cittadini»

All'incrocio con via Principe Amedeo quattro esemplari di pepe brasiliano. Galasso: «Strada completata entro fine novembre»

Verde doveva essere e verde è stato: in via Sparano iniziano ad arrivare i primi alberi per restituire dei piccoli angoli di natura al rinnovato boulevard dello shopping barese, prima del progetto di restyling famosa anche per le sue controverse palme. Stamattina, all'altezza dell'intersezione stradale con via Principe Amedeo, ha iniziato a prendere forma la prima delle isole verdi che caratterizzeranno ognuno degli otto isolati che compongono la via di Bari più trafficata dai pedoni. Lì, insieme alle fioriere, sono stati piantati quattro esemplari, uno per ogni angolo, della specie Schinus Terebinthifolius, meglio nota come l'albero del pepe brasiliano. In totale, saranno ben quarantadue gli alberi che troveranno sede nella strada riqualificata.

Una novità rispetto al progetto di riqualificazione originario chiesta a gran voce dai cittadini baresi: «Viene restituito un po' di verde a questa strada - commenta il sindaco Antonio Decaro, che ha assistito alle operazioni di piantumazione - compatibilmente con le indicazioni di Soprintendenza e Ministero, che ci avevano chiesto di lasciare libero il cosiddetto "cannocchiale", la visuale tra la città vecchia e la stazione. Vengono realizzate delle isole ambientali, che nei periodi di fioritura avranno colori diversi. Su via Sparano torna il verde e mi sento di dire che questa è una vittoria di popolo, dei cittadini e soprattutto di quelli che avevano criticato il sindaco. Sono stati comitati e associazioni a volere il verde e insieme ai progettisti abbiamo individuato questi spazi. Montato l'impianto di irrigazione, ora pianteremo nuovi esemplari e questi alberi diventeranno ancor più grandi nei prossimi mesi».

Non è questa l'unica novità in via Sparano. Ieri sono iniziate le operazioni di installazione sul pavimento della strada di alcune citazioni del filosofo Benedetto Croce, e «Tra dieci/quindici giorni inizieremo a montare le panchine con le spalliere, altro oggetto delle richieste dei cittadini», conclude Decaro.

Si assottigliano sempre più i tempi per vedere finalmente la nuova via Sparano nella sua interezza. Resta, infatti, confermata la previsione del «Completamento entro fine novembre - come annuncia Giuseppe Galasso, assessore comunale ai Lavori pubblici: lo shopping natalizio avverrà su una via completa in tutte le sue parti. Per la fine di luglio arriveremo a ridosso di piazza Umberto, quindi l'intero camminamento lungo i sette isolati (escluso quello in prossimità di piazza Moro, NdR) sarà interamente definito. Si continuerà a lavorare anche nei mesi estivi, e le opere proseguiranno su tutti gli incroci in modo tale che a inizio autunno saremo in grado di piantare tutti i quarantadue alberi e gli altri arbusti nelle aree verdi, come da progetto».

Il tema, però, continua a dividere l'opinione pubblica barese. Tra i passanti c'è chi ancora rimpiange le palme, che nel frattempo sono state trasferite in altri luoghi della città tra cui lo spazio verde ai piedi della muraglia, e chi preferisce questa nuova versione della via. «Non si può negare il miglioramento dal punto di vista architettonico e urbanistico - è il parere di qualche altro: ora davanti a noi e alle nostre spalle riusciamo a scorgere distintamente l'orologio della stazione e corso Vittorio Emanuele, alle porte di Bari vecchia».

L'opinione più diffusa è però che si debba «Aspettare la conclusione dei lavori per dare un giudizio definitivo». Un'attesa che non durerà ancora a lungo.
16 fotoNasce la prima isola verde della nuova Via Sparano
La prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via SparanoLa prima isola verde della nuova via Sparano
  • Antonio Decaro
  • Via Sparano
  • Giuseppe Galasso
Altri contenuti a tema
Acquazzoni di Ferragosto su Bari, niente allagamenti nel sottopassaggio di Santa Fara Acquazzoni di Ferragosto su Bari, niente allagamenti nel sottopassaggio di Santa Fara Galasso: «Restiamo cauti; ogni valutazione complessiva rimandata a settembre»
Bari, online il bando per la nuova illuminazione pubblica al Libertà Bari, online il bando per la nuova illuminazione pubblica al Libertà Galasso: «Più luce, più sicurezza percepita e minore consumo energetico»
Insulti e minacce di morte a Decaro: «Non ho lasciato i cani senz'acqua. Sono fake news» Insulti e minacce di morte a Decaro: «Non ho lasciato i cani senz'acqua. Sono fake news» Il sindaco posta gli screenshot delle ingiurie ricevute su Facebook: «Gente che non ha cercato la verità»
Bari-Japigia, in autunno la consegna della nuova strada attrezzata di accesso agli alloggi ERP Bari-Japigia, in autunno la consegna della nuova strada attrezzata di accesso agli alloggi ERP Galasso: «Abbiamo cercato di sfruttare al massimo ogni spazio a disposizione»
Bari, continua la manutenzione di strade e marciapiedi nel Municipio II Bari, continua la manutenzione di strade e marciapiedi nel Municipio II Galasso: "Pronto nuovo appalto da 10 milioni"
Poggiofranco, c'è il sì della giunta alla nuova scuola "Anna Frank". Pronti 5 milioni Poggiofranco, c'è il sì della giunta alla nuova scuola "Anna Frank". Pronti 5 milioni I ragazzi resteranno nel vecchio plesso fino a quando non sarà costruito il nuovo edificio su un terreno adiacente di prossimo esproprio
Bari, prende forma Porta Futuro 2 nella ex Manifattura Tabacchi. Decaro: «Teniamo insieme lavoro e sicurezza» Bari, prende forma Porta Futuro 2 nella ex Manifattura Tabacchi. Decaro: «Teniamo insieme lavoro e sicurezza» Consegna prevista a febbraio 2019. Il sindaco: «Qui un contenitore per le giovani start-up e la caserma dei carabinieri»
Bari, prosegue il cantiere del Pirp San Marcello. Alloggi consegnati a ottobre Bari, prosegue il cantiere del Pirp San Marcello. Alloggi consegnati a ottobre Stamattina il sopralluogo dell'assessore Galasso: «Confermo localizzazione alternativa del campo sportivo»
© 2001-2018 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.