Taffo prima e dopo
Taffo prima e dopo
Vita di città

Bari, Taffo ha trovato casa, ma oltre 200 sono ancora in canile

Il cucciolo per cui l'omonima azienda aveva fatto anche da "sponsor" finalmente ha una famiglia, grazie al lavoro dei volontari del Canile Sanitario

Elezioni Regionali 2020
Il piccolo Taffo ha una famiglia che si occupa di lui. Dalla bara a una casa tutta per sé è stato un lungo cammino, che lo ha portato attraverso le cure dei volontari del Canile Sanitario di Bari prima di tutto a rifiorire, dal piccolo scheletro ritrovato mesi fa alla palla di pelo che è ora. Il cucciolo, "adottato" all'epoca del ritrovamento anche dall'omonima azienda di pompe funebri, famosa per la sua ironia social, finalmente è in una casa coccolato da una famiglia.

«Taffo è stato adottato a Bari - dichiarano i volontari del Canile - da una bellissima e garbatissima famiglia. Sta molto meglio (è affetto da leishmania, ndr), le analisi di sangue sono buone, ma sarà sotto controllo periodicamente e se necessario ripeterà la terapia. Ha sempre con sé l'inseparabile pallina, ed è stato davvero fortunato perché lo seguono molto».

Purtroppo, però, sono ancora tantissimi i cani che invece sono costretti a vivere dietro le sbarre di uno dei box del canile, e ogni giorno ne diventano sempre più, nonostante gli appelli contro l'abbandono e le pene previste dalla legge.

«Solo ieri sera tardi abbiamo avuto altri abbandoni - aggiungono dal Canile - e al momento i cani che stiamo gestendo sono circa 200 tra canile e rifugio. Purtroppo la situazione non è facile, e senza una campagna di applicazione microchip a tappeto, unita alla sterilizzazione dei cani privati, si rischia di non uscirne mai».

I migliori auguri vanno comunque a Taffo e ai suoi nuovi padroni ai quali Taffo Funeral Service fa sapere: «Come promesso regaleremo al nuovo padroncino un collare e un guinzaglio marchiato Taffo e poi (il più tardi possibile) la nostra TAFFO Pet: un vero servizio funebre per i nostri amici a 4 zampe».
  • Canile
Altri contenuti a tema
Canile sanitario di Bari, Decaro: «Due cuccioli cercano casa» Canile sanitario di Bari, Decaro: «Due cuccioli cercano casa» Il sindaco a chi abbandona gli animali: «Spero il rimorso vi accompagni per tutta la vacanza»
Cornavirus a Bari, la paura del contagio ennesima scusa per abbandonare i cani Cornavirus a Bari, la paura del contagio ennesima scusa per abbandonare i cani Dall'inizio dell'emergenza aumentati i cuccioli finiti in canile, l'appello
Troppi cani da gestire e pochi soldi, l'appello del Canile Sanitario di Bari Troppi cani da gestire e pochi soldi, l'appello del Canile Sanitario di Bari «Aiutateci, per garantire livelli di assistenza soddisfacente ai nostri ospiti abbiamo accumulato una montagna di debiti»
Bari, Taffo scende in campo per il suo omonimo peloso Bari, Taffo scende in campo per il suo omonimo peloso In omaggio per chi adotta il cagnolino, il più tardi possibile, un servizio funebre per i 4 zampe
Canile Sanitario di Bari, affidamento in scadenza. Chi lo gestirà? Canile Sanitario di Bari, affidamento in scadenza. Chi lo gestirà? La proroga alla associazione "Nata per amrti Onlus" era stata sottoscritta lo scorso dicembre
Veterinario gratis per chi adotta dai canili della Puglia, passa la proposta di Forza Italia Veterinario gratis per chi adotta dai canili della Puglia, passa la proposta di Forza Italia I consiglieri regionali Marmo e Gatta: «Sproniami i cittadini che vogliono donare una seconda opportunità agli animali»
Salvini in visita al canile sanitario di Bari: «In arrivo 1 milione per combattere randagismo» Salvini in visita al canile sanitario di Bari: «In arrivo 1 milione per combattere randagismo» Il ministro dell'Interno: «Finanziamenti per nove regioni. Alla Puglia saranno destinati 200mila euro»
Cagne accalappiate a Bari, Lav ed Enpa: «Aiutateci ad aiutarle» Cagne accalappiate a Bari, Lav ed Enpa: «Aiutateci ad aiutarle» Sono quattro e fanno parte dei famosi branchi che attaccavano le colonie feline, necessario uno spazio all'aperto per loro
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.