Taffo prima e dopo
Taffo prima e dopo
Vita di città

Bari, Taffo ha trovato casa, ma oltre 200 sono ancora in canile

Il cucciolo per cui l'omonima azienda aveva fatto anche da "sponsor" finalmente ha una famiglia, grazie al lavoro dei volontari del Canile Sanitario

Il piccolo Taffo ha una famiglia che si occupa di lui. Dalla bara a una casa tutta per sé è stato un lungo cammino, che lo ha portato attraverso le cure dei volontari del Canile Sanitario di Bari prima di tutto a rifiorire, dal piccolo scheletro ritrovato mesi fa alla palla di pelo che è ora. Il cucciolo, "adottato" all'epoca del ritrovamento anche dall'omonima azienda di pompe funebri, famosa per la sua ironia social, finalmente è in una casa coccolato da una famiglia.

«Taffo è stato adottato a Bari - dichiarano i volontari del Canile - da una bellissima e garbatissima famiglia. Sta molto meglio (è affetto da leishmania, ndr), le analisi di sangue sono buone, ma sarà sotto controllo periodicamente e se necessario ripeterà la terapia. Ha sempre con sé l'inseparabile pallina, ed è stato davvero fortunato perché lo seguono molto».

Purtroppo, però, sono ancora tantissimi i cani che invece sono costretti a vivere dietro le sbarre di uno dei box del canile, e ogni giorno ne diventano sempre più, nonostante gli appelli contro l'abbandono e le pene previste dalla legge.

«Solo ieri sera tardi abbiamo avuto altri abbandoni - aggiungono dal Canile - e al momento i cani che stiamo gestendo sono circa 200 tra canile e rifugio. Purtroppo la situazione non è facile, e senza una campagna di applicazione microchip a tappeto, unita alla sterilizzazione dei cani privati, si rischia di non uscirne mai».

I migliori auguri vanno comunque a Taffo e ai suoi nuovi padroni ai quali Taffo Funeral Service fa sapere: «Come promesso regaleremo al nuovo padroncino un collare e un guinzaglio marchiato Taffo e poi (il più tardi possibile) la nostra TAFFO Pet: un vero servizio funebre per i nostri amici a 4 zampe».
  • Canile
Altri contenuti a tema
Cane rubato con il camper a Bari, recuperato e restituito alla famiglia Cane rubato con il camper a Bari, recuperato e restituito alla famiglia Lieto fine per la brutta storia occorsa a dei turisti del Trentino
Rubano camper con dentro un cane, l'appello: «Aiutateci a trovarlo» Rubano camper con dentro un cane, l'appello: «Aiutateci a trovarlo» Si consiglia a chiunque lo avvisti di non provare a bloccarlo ma di chiamare la polizia locale
Quartiere Sant'Anna a Bari, Willy è tornato in libertà Quartiere Sant'Anna a Bari, Willy è tornato in libertà Il presidente Lorenzo Leonetti: "Da oggi fa parte della nostra comunità"
"Liberiamo Willy", accalappiato il cane di Sant'Anna il quartiere si mobilita "Liberiamo Willy", accalappiato il cane di Sant'Anna il quartiere si mobilita Dal Canile Sanitario precisano: "Invitiamo tutti coloro che ci stanno scrivendo a contattare la Asl"
«Aiutateci, dobbiamo salvare 100 gatti», l'appello del canile di Bari «Aiutateci, dobbiamo salvare 100 gatti», l'appello del canile di Bari Via social la struttura chiede il supporto per una situazione delicata, ecco come supportarli
1 Tutela degli animali, a Noicattaro risparmiati 30 mila euro e aumentate le adozioni Tutela degli animali, a Noicattaro risparmiati 30 mila euro e aumentate le adozioni Il sindaco Innamorato: "Abbiamo anche istituto la convenzione con il canile sanitario del comune di Sannicandro"
Canile sanitario di Bari, Decaro: «Due cuccioli cercano casa» Canile sanitario di Bari, Decaro: «Due cuccioli cercano casa» Il sindaco a chi abbandona gli animali: «Spero il rimorso vi accompagni per tutta la vacanza»
Cornavirus a Bari, la paura del contagio ennesima scusa per abbandonare i cani Cornavirus a Bari, la paura del contagio ennesima scusa per abbandonare i cani Dall'inizio dell'emergenza aumentati i cuccioli finiti in canile, l'appello
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.