Pitbull
Pitbull
Attualità

Lotta al randagismo e all'abbandono di animali, a Bari un bando per i controlli

Stanziati 5mila euro da dedicare alla verifica dei microchip e "prevenire e reprimere comportamenti illeciti"

Lotta al randagismo e all'abbandono di animali a Bari. Il Comune di Bari, in quest'ottica, sta per pubblicare un avviso pubblico per individuare «un'associazione di volontariato o raggruppamento delle stesse per attività connesse alla lotta al randagismo ed alla corretta gestione della popolazione canina, in particolare molossoidi e Terrier Tipo Bull, nel territorio del comune di Bari».

Sono stati stanziati per questo 5mila euro per 12 mesi, come rimborso fino all'80% per coprire le spese sostenute e documentate. L'avviso è rivolto ad un'associazione protezionista o animalista iscritta all'albo regionale o nel registro unico nazionale del terzo settore, che abbia a disposizione almeno 3 volontari che siano guardie zoofile con la qualifica di guardia giurata o GEV nominate con il procedimento, alle condizioni e con le forme di coordinamento previsti dalla l.r. 10/2003 e dal r.r. 4/2006.

I loro compiti saranno:
  • controllo presenza microchip/tatuaggi sui cani padronali e randagi presenti sul territorio di Bari, tramite lettore universale conforme a norma di legge, adatto a tutti tipi di microchip (trasponder), che permetta di scaricare su PC i microchip letti. I controlli saranno effettuati con particolare attenzione, nei confronti di cani molossoidi e TTB (American Pitbull Terrier , Staffordshire Bull Terrier, American Staffordshire Terrier, Bull Terrier, Stuffawler, Monster Blue , Colby, Mexican Pitbull, Red Nose, Gamer);
  • sanzioni in caso di accertata violazione di leggi in particolare della L.R. n.2/2020, del regolamento comunale n.84/2012, ordinanze comunali ed altri provvedimenti in materia di tutela degli animali e lotta al randagismo e, in particolare, in caso di violazione delle norme connesse all'obbligo di microchippatura ed iscrizione all'Anagrafe degli animali d'affezione regionale;
  • vigilanza e controllo in materia di gestione dei cani (controllo sullo stato di salute dei cani e sulle condizioni di detenzione, in particolare, nei casi di sospetti maltrattamenti e/o cani detenuti a catena);
  • redazione di rapporti di servizio con cadenza mensile sull'attività svolta nel territorio comunale.
L'obiettivo minimo è pari a 12 interventi e 60 controlli al mese.

Questo avviso arriva «a seguito di un preoccupante aumento di abbandoni in particolare modo di molossi e Ttb - scrive Daniela Fanelli, delegata metropolitana - ed al fine di tutelare e migliorare il rapporto con i nostri amici a 4 zampe. L'intervento, lungi dall'essere risolutivo rientra in una serie di iniziative, che a breve verranno pubblicate, volte a tutelare i cani stessi, oltre a evitare che finiscano in canile da cui difficilmente usciranno».
  • Canile
Altri contenuti a tema
Canile in provincia di Bari sotto il mirino dei NAS Canile in provincia di Bari sotto il mirino dei NAS Carenze organizzative e strutturali, mancata nomina del direttore sanitario, assenza di tabelle identificative dei cani ricoverati
Abbandonò un cucciolo di husky davanti al canile di Bari, denunciato e multato Abbandonò un cucciolo di husky davanti al canile di Bari, denunciato e multato I volontari e gli agenti di polizia locale hanno rintracciato il responsabile, un uomo della provincia
#donaunacoperta, al via a Bari la campagna per aiutare i rifugi e i loro ospiti #donaunacoperta, al via a Bari la campagna per aiutare i rifugi e i loro ospiti Sarà attiva nelle strutture LNDC Animal protection ad Adelfia , Altamura, Conversano, Giovinazzo, Gravina in Puglia, Molfetta, Monopoli, Ruvo di Puglia e Valenzano
Macabra scoperta in campagna, cane impiccato ad un albero a Bitritto Macabra scoperta in campagna, cane impiccato ad un albero a Bitritto La denuncia del Canile Sanitario, obiettivo trovare il colpevole
Cane rubato con il camper a Bari, recuperato e restituito alla famiglia Cane rubato con il camper a Bari, recuperato e restituito alla famiglia Lieto fine per la brutta storia occorsa a dei turisti del Trentino
Rubano camper con dentro un cane, l'appello: «Aiutateci a trovarlo» Rubano camper con dentro un cane, l'appello: «Aiutateci a trovarlo» Si consiglia a chiunque lo avvisti di non provare a bloccarlo ma di chiamare la polizia locale
Quartiere Sant'Anna a Bari, Willy è tornato in libertà Quartiere Sant'Anna a Bari, Willy è tornato in libertà Il presidente Lorenzo Leonetti: "Da oggi fa parte della nostra comunità"
"Liberiamo Willy", accalappiato il cane di Sant'Anna il quartiere si mobilita "Liberiamo Willy", accalappiato il cane di Sant'Anna il quartiere si mobilita Dal Canile Sanitario precisano: "Invitiamo tutti coloro che ci stanno scrivendo a contattare la Asl"
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.