L'ingresso del tribunale
L'ingresso del tribunale
Cronaca

Bari, si pente il numero due del boss Palermiti. Mise una taglia sul capoclan rivale

L'uomo, 39enne, è accusato di essere proprietario di un arsenale ritrovato a Japigia nel 2017

Domenico Milella ha deciso di collaborare con la giustizia. Il braccio destro del boss Eugenio Palermiti, storico alleato del clan criminale Parisi di Japigia avrebbe comunicato la decisione per il tramite del pm nel processo nel quale Milella è imputato per detenzione di armi con l'aggravante mafiosa.

In questo processo "Mimm u Gnur", il soprannome, è imputato con il pregiudicato 33enne Michele Ruggieri, entrambi affiliati del clan Palermiti-Parisi. Ai due è contestato di essere i proprietari di un arsenale scoperto a Japigia nel 2017 anno nel quale avvennero tre omicidi in poco più di un mese per il controllo dello spaccio di droga e in alcuni dei quali Milella sarebbe coinvolto come mandante.
Sarebbe stato lui, in quel periodo, a mettere una taglia da mezzo milione di euro sulla testa del pregiudicato rivale Antonio Busco, alleato del boss Savinuccio e ad aver coordinato le cosiddette "stese" in stile Gomorra, gruppi armati a bordo di decine di moto che sparavano in piena notte nelle strade del quartiere Japigia.
  • Giudiziaria
Altri contenuti a tema
Strisciuglio su Dellino: "Gli voglio bene ma dovrò ucciderlo per evitare che parli" Strisciuglio su Dellino: "Gli voglio bene ma dovrò ucciderlo per evitare che parli" Il giovane fu sparato nel 2007 ma i suoi resti furono recuperati da un pozzo nel 2013
Bari, "O paghi o ti distruggiamo le luminarie" Bari, "O paghi o ti distruggiamo le luminarie" A processo I due imputati che avevano tentato di estorcere denaro a Carbonara per la festa di San Michele
Rolex falsi venduti in una gioielleria di Bari Rolex falsi venduti in una gioielleria di Bari L'indagine di Brindisi si conclude con 9 indagati per riciclaggio e ricettazione
Truffò risparmiatori, condannata a 3 anni ex docente di Giurisprudenza di Bari Truffò risparmiatori, condannata a 3 anni ex docente di Giurisprudenza di Bari Lo ha deciso la Corte d'Appello. Per lei anche il risarcimento per 32 parti civili
Spy story nella Asl Pugliese, chiuso il processo di appello per Lea Cosentino Spy story nella Asl Pugliese, chiuso il processo di appello per Lea Cosentino Lady Asl era stata già condannata per aver ordinato la bonifica degli uffici della direzione sanitaria da microspie
Processo a Berlusconi sul caso escort, Bari sede idonea Processo a Berlusconi sul caso escort, Bari sede idonea Rigettata la richiesta della difesa dell'ex premier. Tarantini averebbe infatti mentito nel corso del primo interrogatorio che si è tenuto proprio nel capoluogo
Ucciso per errore a Carbonara, processo da rifare Ucciso per errore a Carbonara, processo da rifare L'omicio Mizzi fu commesso nel 2011, dopo la condanna del colpevole si cerca di capire se ci fu premeditazione
Bari, figlio di due donne, continua la battaglia legale per il riconoscimento Bari, figlio di due donne, continua la battaglia legale per il riconoscimento Dopo la prima bocciatura del tribunale contro il Ministero che aveva detto di no, si torna in aula il 12 novembre
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.