grosso
grosso
Calcio

Verso Frosinone-Bari, Grosso: «Ci servono umiltà e furore»

Sul turnover: «Nelle prossime tre partite qualcosa cambieremo»

«Nell'ultima partita abbiamo costruito tanto, ma ci sono mancati quel furore agonistico e quella spregiudicatezza per portare a casa il risultato contro una squadra chiusa». Parla chiaro Fabio Grosso alla vigilia della proibitiva e affascinante sfida contro il Frosinone sul neutro di Avellino. Il mister, in sede di presentazione della gara, ha battuto molto sul tasto delle motivazioni, della cattiveria e della concretezza che contro il Venezia sono venute a mancare, vanificando una partita passata per oltre due terzi nella metà campo degli avversari.

«C'è tanto da lavorare ancora e tutti abbiamo voglia di farlo con grande umiltà- continua Grosso analizzando i punti deboli del suo Bari. Non mi va di gettare la croce addosso ai difensori, che sono sempre i primi a subire le critiche quando si perde. Gli errori individuali capitano, ci possono stare. Lavoreremo su questi aspetti, ma sono convinto che debba essere sempre la squadra ad aiutare i singoli a non sbagliare. Non è facile tenere la squadra costantemente nell'area avversaria per tutto il campionato; per questo dobbiamo lavorare ancora tantissimo per migliorare la nostra identità e trovare quella spregiudicatezza e quella rabbia che ci sono mancate. Il modulo non è un problema: nella mia breve carriera li ho provati tutti e con successo. L'importante è che si trovino i giusti equilibri».

Quella contro il Frosinone sarà la prima di un trittico micidiale, che vedrà impegnato il Bari nel turno infrasettimanale e poi ancora sabato prossimo. «Tre partite in sette giorni non sono facili da gestire; per questo probabilmente cambieremo qualcosa in una di queste gare, ma non so ancora quale. Non mi piace, però, parlare di turnover: abbiamo tanti elementi di qualità e stiamo lavorando per trovare i giusti equilibri. Per la partita di domani ho ancora dei dubbi di formazione; aspetto l'ultimo allenamento per decidere», annuncia Grosso, che pure qualche indicazione tra le righe la lascia trapelare: «Gyomber è con noi da una sola settimana; per evitare quegli errori individuali (che capitano anche a calciatori di categoria superiore come lui) ha bisogno ancora di lavorare tanto. Ha grandi qualità ma non credo che un singolo da solo possa essere il salvatore della patria. Cissè ha una struttura fisica importante; contro il Bitonto l'ho fatto giocare dall'inizio per dargli più minuti con intensità e ritmo; ci sarà ad Avellino per sostituire Galano, in attesa che si ristabilisca completamente dal brutto infortunio, e Kozak, ancora lontano dalla condizione migliore».

Probabile, quindi, che in difesa si rivedano gli uomini che hanno giocato contro il Venezia, ma potrebbe esserci un ballottaggio tra D'Elia e Morleo: «Salvatore ha qualità importanti e non basta un singolo errore per condizionarne il giudizio; fino a ora ha giocato ottime partite. Archimede sta bene e può giocare. Ivan Marquez (difensore spagnolo, NdR) è ancora con noi in prova; nei prossimi giorni decideremo cosa fare», annuncia Grosso, che potrebbe lanciare anche una staffetta in avanti tra Nené e Floro Flores: «Per Antonio vale lo stesso discorso fatto per Cissé. Aveva bisogno di minuti e glieli ho dati contro il Bitonto. Non so chi dei due giocherà dal 1', ma sono sicuro che entrambi daranno il massimo per portare a casa un risultato positivo».

Contro il forte Frosinone sarà una partita molto diversa da quella che il Bari ha sfortunatamente perso contro il Venezia: «Mi aspetto di vedere una partita di calcio, tra due squadre che si affrontano per portare a casa il risultato. Il Frosinone di Longo ha un grande valore, ma indipendentemente dalle loro qualità dobbiamo essere bravi a tirar fuori il meglio da noi stessi. In questo campionato le insidie sono tante contro ogni avversario; noi dobbiamo metterci più cattiveria non solo dopo le sconfitte, ma come nostra impronta di squadra», conclude il tecnico.
  • FC Bari 1908
  • Fabio Grosso
Altri contenuti a tema
Maglie della Fc Bari 2016/'17 vendute per 4mila euro, ricavato donato al Comune Maglie della Fc Bari 2016/'17 vendute per 4mila euro, ricavato donato al Comune Saranno utilizzati per buoni spesa e libri. Decaro: «Tutti i contributi ricevuti durante l'emergenza sono simboli di speranza»
Grande successo per "Tutti in gioco", in vendita altre mille maglie della FC Bari 1908 Grande successo per "Tutti in gioco", in vendita altre mille maglie della FC Bari 1908 Nella prima parte dell'iniziativa andate a ruba circa mille pezzi, quattro le librerie aderenti. Ecco dove e come acquistarle
Fallimento FC Bari, il Tar del Lazio: «Ricorsi inammissibili» Fallimento FC Bari, il Tar del Lazio: «Ricorsi inammissibili» La società di Giancaspro contestava il mancato rilascio della licenza nazionale e la non iscrizione alla Serie B 2018/2019
Fallimento FC Bari, Giancaspro presenta querela alla Procura di Roma Fallimento FC Bari, Giancaspro presenta querela alla Procura di Roma L'ex patron biancorosso, attualmente detenuto, chiede il riesame delle carte e l'iscrizione al prossimo campionato di B
FC Bari, il tribunale decreta il fallimento. Respinta richiesta di Giancaspro FC Bari, il tribunale decreta il fallimento. Respinta richiesta di Giancaspro Per l'ex presidente, ancora ai domiciliari, si prefigura anche il reato di bancarotta fraudolenta
Dall’onta del fallimento alla speranza di rinascita: il 2018 del Bari calcio Dall’onta del fallimento alla speranza di rinascita: il 2018 del Bari calcio Una città intera è ripartita dalla Serie D sotto la guida dei De Laurentiis cancellando la delusione del 16 luglio
Acquisizione FC Bari 1908, nessun raggiro di Giancaspro ai danni di Paparesta Acquisizione FC Bari 1908, nessun raggiro di Giancaspro ai danni di Paparesta Conclusa l'inchiesta, la Procura di Bari chiede l'archiviazione del caso
FC Bari, non accolta la richiesta di Giancaspro d'iscrizione in Terza categoria FC Bari, non accolta la richiesta di Giancaspro d'iscrizione in Terza categoria Il Consiglio direttivo del Comitato regionale Puglia Lega Nazionale Dilettanti boccia la vecchia società per i troppi debiti
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.