Ristorante
Ristorante
Associazioni

Stop a bar e ristoranti, 400 milioni di euro di perdite in Puglia

È Coldiretti a lanciare l'appello che riguarda anche tutta la filiera dell'agroalimentare

Sarebbero oltre 400 milioni di euro le perdite che arriveranno per effetto della chiusura di un intero mese ai titolari di quasi 20mila ristoranti, bar, pizzerie e agriturismi situati in Puglia. E' quanto stima la Coldiretti regionale sull'impatto economico delle misure decise dal nuovo DPCM in Puglia, rientrata nelle regioni arancioni, caratterizzate da 'uno scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto'.
Gli effetti della chiusura delle attività di ristorazione – continua Coldiretti Puglia - si fanno sentire a cascata sull'intera filiera agroalimentare con disdette di ordini per le forniture di molti prodotti che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco. A preoccupare – aggiunge Coldiretti Puglia - sono anche le limitazioni a carico delle aziende agrituristiche che si trovano in grande difficoltà con il blocco della ristorazione e le limitazioni della movimentazione con l'azzeramento dei pernottamenti, dopo il crack causato quest'anno per le misure di contenimento già adottate e il crollo del turismo.
Il crack della ristorazione con il crollo delle attività di bar, gelaterie, pasticcerie, trattorie, ristoranti, pizzerie e agriturismi pesa sulla vendita di molti prodotti agroalimentari, dal vino all'olio, dalla carne al pesce, dalla frutta alla verdura ma anche su salumi e formaggi di alta qualità che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco. In alcuni settori come quello ittico e vitivinicolo la ristorazione – precisa la Coldiretti – rappresenta addirittura il principale canale di commercializzazione per fatturato.
"Alle limitazioni alle attività di impresa devono corrispondere in tempi stretti i sostegni economici agli agriturismi e a tutte le imprese lungo la filiera agroalimentare – sollecita il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia - per dare liquidità ad aziende che devo sopravvivere all'emergenza Covid, come il taglio del costo del lavoro con la decontribuzione protratta anche per le prossime scadenze superando il limite degli aiuti di Stato, interventi a fondo perduto per agriturismi e ristoranti per incentivare l'acquisto di prodotti alimentari Made in Italy".
  • coldiretti puglia
Altri contenuti a tema
Bari, prodotti alimentari a km 0 per gli anziani soli grazie a Coldiretti Bari, prodotti alimentari a km 0 per gli anziani soli grazie a Coldiretti La donazione effettuata ieri, saranno gli operatori del Welfare a consegnarli nell'ambito del progetto "Non più soli"
Abbuffate durante le feste di Natale in Puglia, messi su in media 3 kg Abbuffate durante le feste di Natale in Puglia, messi su in media 3 kg Consumate circa 25mila chilocalorie, e spesi circa 120 milioni di euro per cibi e bevande
Abbassamento di 10 gradi della temperatura in Puglia, grossi danni nei campi Abbassamento di 10 gradi della temperatura in Puglia, grossi danni nei campi La denuncia di Coldiretti Puglia: «Gli imprenditori si trovano ad affrontare fenomeni controversi, dove in poche ore si alternano eccezionali ondate di maltempo a caldo fuori stagione»
Puglia, il Coronavirus riduce di un terzo il consumo di carne Puglia, il Coronavirus riduce di un terzo il consumo di carne La chiusura di ristoranti e agriturismi hanno dato un duro colpo al settore
In Puglia i giovani tornano in campagna, oltre 3mila imprese agricole guidate da under 35 In Puglia i giovani tornano in campagna, oltre 3mila imprese agricole guidate da under 35 Le stime di Coldiretti: «Con il piano di sviluppo rurale 1000 idee green, il 20% delle domande presentate»
Chiusura anticipata dei ristoranti, negli agriturismi della Puglia vendite dimezzate Chiusura anticipata dei ristoranti, negli agriturismi della Puglia vendite dimezzate Coldiretti: «Durante la domenica di Ognissanti i cuochi contadini hanno proposto menù a base di zucche a Km0»
In Puglia è invasione di insetti "alieni", Coldiretti: «Colpa del clima tropicale» In Puglia è invasione di insetti "alieni", Coldiretti: «Colpa del clima tropicale» Dalla Drosophila Suzukii dei frutti rossi all’Aleurocanthus spiniferus, dalla Xylella al punteruolo rosso fino alla Tristeza degli agrumi
Arrivano le prime castagne "made in Puglia", Coldiretti: «Biodiversità a rischio estinzione» Arrivano le prime castagne "made in Puglia", Coldiretti: «Biodiversità a rischio estinzione» Monitoraggio sull'albero del pane: patrimonio ancora vivo sul Gargano, nel basso Salento, tra Ostuni e Cisternino e sulla Murgia
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.