Lex Ancora a Palese
Lex Ancora a Palese
Vita di città

Rogo all'ex Ancora a Bari-Palese: «Rimuovere le transenne e mettere in sicurezza l'area»

Dopo oltre tre mesi dall'ultimo rogo la situazione non è cambiata, la richiesta all'amministrazione comunale del consigliere Picaro e i consiglieri municipali

Lo scorso ottobre l'ennesimo incendio ha colpito la struttura dell'ex ristorante L'Ancora a Bari Palese. Nell'immediatezza furono posizionate delle transenne per garantire la sicurezza di chiunque transitasse sul lungomare Lorusso.

Il 30 ottobre, a circa una settimana dal rogo, il presidente del Municipio Vincenzo Brandi scriveva: «Per ragioni di sicurezza, legate alla situazione di pericolo connessa alla condizione dell'ex Ristorante l'Ancora sul lungomare di Palese, si sta provvedendo a restringere ulteriormente la carreggiata lato mare predisponendo un passaggio pedonale d'emergenza lato terra. Si è proceduto inoltre a rendere la via Domenico Fazio temporaneamente a senso unico per evitare l'uscita non sicura di macchine sul lungomare. Si prega pertanto di affrontare il tratto di lungomare prospiciente l'ex ristorante l'Ancora con la massima cautela e nel limite massimo imposto di 30 km orari».

Da allora la situazione viabilità non è cambiata e sono molti i cittadini a lamentare immobilità da parte dell'amministrazione comunale. E nel pomeriggio di ieri, il consigliere comunale, Michele Picaro, insieme ai consiglieri del V Municipio, Antonella de Benedictis, Alessandro Lapenna e Michele Piscopo hanno inviato una richiesta di rimozione delle transenne: «Da oltre tre mesi sono state posizionate delle transenne per delimitare l'area, che occludono il transito pedonale e veicolare lato mare. Tale situazione nell'assoluto silenzio dell'amministrazione comunale sta rendendo invivibile la zona, considerando che l'imminente stagione estiva renderà ancor più difficoltosa la viabilità. Pertanto, con cortese urgenza si chiede di avere informazioni per comprendere tempi e modi della rimozione delle transenne, e il ripristino in sicurezza della struttura ex Ancora, che oggi più che mai deturpa il paesaggio, con notevoli danni ambientali e d'immagine per una realtà che nel periodo estivo accoglie turisti e villeggianti».
  • Bari Palese
  • Incendio
Altri contenuti a tema
Il Covid non ferma la mafia, arrestato un membro del clan Diomede per incendio aggravato Il Covid non ferma la mafia, arrestato un membro del clan Diomede per incendio aggravato Lo scorso 3 febbraio era stata data alle fiamme la vetrina di un negozio appena inaugurato
Incendio nell'ex pastificio a Grumo, trovato morto un 15enne Incendio nell'ex pastificio a Grumo, trovato morto un 15enne Giallo su quanto accaduto, il corpo del ragazzo era ai piedi della torre
Casamassima, auto in fiamme nella notte, danneggiata la Chiesa del Rosario Casamassima, auto in fiamme nella notte, danneggiata la Chiesa del Rosario Il sindaco Giuseppe Nitti: "Fa molto male vedere un bene storico e artistico della città ridotta in questo modo"
Bari, rogo in strada la mattina di Natale a Madonnella Bari, rogo in strada la mattina di Natale a Madonnella Ignoti hanno dato fuoco a dei cartoni, sul posto la polizia locale e i vigili del fuoco
Incendio all'ex Socrate, migranti contro il Comune Incendio all'ex Socrate, migranti contro il Comune Gli occupanti non vogliono lasciare l'immobile ma i vigili ritengono necessario effettuare sopralluoghi
Quartiere San Paolo, in fiamme una pensilina Amtab Quartiere San Paolo, in fiamme una pensilina Amtab Da una prima indagine sembra che il rogo sia doloso, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco
Incendio nel Cara di Bari-Palese, non ci sono feriti Incendio nel Cara di Bari-Palese, non ci sono feriti L'intervento dei vigili del fuoco ha impedito che le fiamme si propagassero
Nodo ferroviario Bari nord, approvato l'aggiornamento del contratto di programma Nodo ferroviario Bari nord, approvato l'aggiornamento del contratto di programma Cavone: «Altri 3 milioni per la progettazione dell'aggiramento dell'abitato di Palese e Santo Spirito»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.