La ripresa del cantiere
La ripresa del cantiere
Vita di città

Mercato di Japigia, cantiere bloccato dall'Enel. Galasso: «Recupereremo il tempo perso»

Durante gli scavi trovata una linea di media tensione non segnalata dalle mappe ma funzionante, lavori fermi per spostarla

Il cantiere del nuovo mercato di Japigia a Bari è rimasto fermo per quattro settimane a causa di un inconveniente, se così può essere chiamato. I cittadini lamentavano il blocco dei lavori, senza capire cosa stesse accadendo, e tra i mercatali stava già circolando la voce che la struttura non sarebbe più stata costruita, e invece questa mattina sono ripresi a gran ritmo i lavori, nonostante la pioggia.

A creare il blocco la presenza di una linea di media tensione Enel da 20 mila Volt, oltre ad altre interferenze con altri sottoservizi tra cui acquedotto pugliese. In queste settimane si è lavorato, di concerto con Enel, per spostare la linea che seppure vecchia era funzionante e purtroppo non presente in alcuna mappa.

«Il cantiere è stato fermo fino a due giorni fa - spiega l'assessore Giuseppe Galasso - e questa mattina siamo stati in sopralluogo insieme all'assessore Palone. Ieri hanno ripreso con il tracciamento nonostante il terreno fosse ancora bagnato per la pioggia e oggi hanno ripreso le lavorazioni. Abbiamo risolto tutti i problemi che c'erano con le interferenze con alcuni sottoservizi, in testa a tutti una linea di media tensione di Enel da 20 mila Volt che è stata spostata, oltre ad esserci interferenze con acquedotto pugliese e altri, ma tutti sono stati spostati».

«Da adesso si procede no stop - continua l'assessore - in quanto non immaginiamo altre problematiche che possano sorgere. Già stamattina c'erano un escavatore, tre camion e le maestranze che stanno facendo gli scavi, completeranno quindi gli scavi per le fondazioni, realizzeranno quindi un cunicolo che correrà tutto intorno al mercato e sarà utilizzato per gli alloggiamenti degli impianti. Poi procederanno con l'esecuzione delle fondazioni, alcune delle quali sono del tipo a pozzo in cemento armato. Subito dopo ci sarà il montaggio della struttura, attualmente in produzione, che è mista acciaio/legno: le travi di copertura sono il legno, invece i pilastri sono in acciaio».

«Abbiamo fatto anche un giro nel mercato - aggiunge - tra i mercatali spiegando che quanto accaduto è stato una naturale interruzione temporanea legata a sopravvenienze. Nessuno si aspettava che, in un'area privata che è stata espropriata, camminasse una linea di media tensione che va alla centrale Enel, che si trova su via Caldarola, accanto alla ex Fibronit. Una linea vecchia, ma funzionante e che non era presente sulle mappe. Nonostante avessimo interpellato tutti gli enti proprietari dei sottoservizi nessuno aveva dato indicazioni della presenza di questa linea. Non potevamo ovviamente tranciarla, abbiamo dovuto organizzare con Enel lo spostamento che è stato fatto durante questa interruzione del cantiere di 4 settimane. Siamo comunque ancora nelle condizioni di recuperare il tempo perso e prevediamo di inaugurare il mercato a inizio del nuovo anno».
13 fotoIl cantiere del mercato di via Pitagora
Il cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogoIl cantiere e il sopralluogo
  • Quartiere Japigia
  • mercato via pitagora
Altri contenuti a tema
Distanza fra i banchi e ingressi contingentati, da lunedì riparte il mercato di via Pitagora Distanza fra i banchi e ingressi contingentati, da lunedì riparte il mercato di via Pitagora I lavori di sistemazione anche su via Peucetia saranno conclusi fra stasera e domattina. Decaro: «Servono ancora sacrifici»
Mercato di via Pitagora pronto a riaprire, in corso manutenzione della fogna Mercato di via Pitagora pronto a riaprire, in corso manutenzione della fogna Leonetti: «Stiamo effettuando interventi per rimuovere i paletti ai bordi dei marciapiedi»
Mercato di via Pitagora a Bari, verso lo spostamento in via Magna Grecia Mercato di via Pitagora a Bari, verso lo spostamento in via Magna Grecia I mercatali chiedono a gran voce di poter tornare a lavorare, la proposta sperimentale valutata dall'amministrazione comunale
Japigia, completati i lavori per il nuovo asfalto in via Caldarola e via Marzabotto Japigia, completati i lavori per il nuovo asfalto in via Caldarola e via Marzabotto Leonetti: «Continuiamo perché abbiamo il dovere di non mollare»
Restyling campo Variato di Japigia, il 16 marzo stop alle attività sportive Restyling campo Variato di Japigia, il 16 marzo stop alle attività sportive Pronto a partite il cantiere. Gli interventi sono stati finanziati per un milione di euro dal Credito sportivo
Japigia, partita la piantumazione di 33 alberi in via Caldarola Japigia, partita la piantumazione di 33 alberi in via Caldarola Si tratta di ventiquattro platani, due ibiscus e sette lugustri. Leonetti: «Nuova linfa per questa strada»
Bari, prende forma il mercato di via Pitagora. Decaro: «Pronto entro l'anno» Bari, prende forma il mercato di via Pitagora. Decaro: «Pronto entro l'anno» Il sindaco: «Installati i box, si procede con il montaggio delle capriate nella parte superiore»
Bari, a Japigia prende forma il giardino di via Siponto Bari, a Japigia prende forma il giardino di via Siponto Dopo ritardi, abbandoni e ripresa dei lavori la consegna avverrà entro l'estate
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.