Il ministro Bonafede
Il ministro Bonafede
Attualità

La Camera Penale di Bari contro il ministro della Giustizia

A porta a porta Bonafede aveva detto: "Se manca la prova del dolo il reato diventa colposo"

"La Camera penale di Bari esprime viva preoccupazione per le espressioni e i principi - ignoti al diritto penale - enunciati dal Ministro della Giustizia in carica durante la trasmissione televisiva "Porta a Porta" del giorno 11 dicembre, secondo cui in mancanza di prova del dolo il reato diventerebbe colposo e i termini di prescrizione si abbrevierebbero". Lo dice in una nota l'associazione dei penalisti baresi dopo il polverone mediatico sollevato a seguito dell' affermazione alquanto azzardata del ministro Bonafede.
"Com'è evidente - si legge ancora nellanota - non si è trattato solo di un refuso e neppure della semplice manifestazione di scarsa dimestichezza in materie che pure dovrebbero costituire il presupposto e l'oggetto dell'azione riformatrice del Ministro medesimo, bensì dell'esternazione di un pensiero che tradisce avversione per le garanzie e i principi dello Stato di diritto. Per il Ministro, infatti, l'esito naturale del processo penale sembra essere soltanto la condanna dell'imputato, mentre le cause di proscioglimento e assoluzione, dalla mancanza e contraddittorietà delle prove all'estinzione del reato per prescrizione, costituirebbero espedienti e cavilli per consentire ai presunti colpevoli di farla franca. Da qui l'infelice scelta di sopprimere il decorso della prescrizione al termine del giudizio di primo grado e la creazione, inedita nel nostro ordinamento, peraltro afflitto da notorie carenze di organico e di risorse, del "processo infinito", e cioè di una sorta di ergastolo giudiziario".
La Camera penale quindi invita il Governo e il Parlamento "a riflettere e a rivedere la decisione già assunta di escludere indefinitamente il decorso della prescrizione dopo la sentenza di primo grado, con effetti devastanti sull'esercizio di una funzione fondamentale dello Stato quale è la giurisdizione penale".
  • Ministero della giustizia
Altri contenuti a tema
"Cittadella della Giustizia di Bari", la Camera Penale scrive a Bonafede "Cittadella della Giustizia di Bari", la Camera Penale scrive a Bonafede Soddisfazione per la firma del protocollo da un lato, molti dubbi sulla realizzazione di quanto sottoscritto dall'altro
Polo della Giustizia a Bari, Bonafede: «Un anno fa le tende, ora gettiamo le basi della cittadella» Polo della Giustizia a Bari, Bonafede: «Un anno fa le tende, ora gettiamo le basi della cittadella» Stefanì: «Ci auguriamo che tutti restino uniti affinché i prossimi passi siano effettuati in tempi certi e brevi»
Palagiustizia, il Ministero nega lo stato di emergenza, tutto rinviato all'11 giugno Palagiustizia, il Ministero nega lo stato di emergenza, tutto rinviato all'11 giugno Da Roma chiedono di smantellare le tende e spostare Procura, gip e udienze penali a Modugno e in via Brigata
Giustizia, torna alla ribalta l'opzione Casermette Giustizia, torna alla ribalta l'opzione Casermette Riunione Comune, Agenzia del Demanio e Invitalia per accelerare la redazione del progetto preliminare
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.