lungomare di bari
lungomare di bari
Attualità

Il Covid rinvia il primo festival dell'architettura di Bari, BiArch dà appuntamento al 2021

Decaro ha inviato una nota ufficiale al Ministero per i Beni e le Attività culturali. L'evento si terrà in primavera

Nei giorni scorsi il sindaco di Bari, Antonio Decaro, con una nota ufficiale, ha rappresentato al Ministero per i Beni e le Attività culturali la necessità di posticipare alla primavera 2021 lo svolgimento del Festival internazionale di Architettura di Bari, che si sarebbe dovuto tenere dal 30 ottobre al 18 novembre prossimi.

La richiesta del sindaco è stata dettata dal trend ormai crescente dei dati sul contagio da coronavirus nella città di Bari e dall'eventualità che questa condizione potesse inficiare la riuscita del festival, limitandone la portata in termini di crescita culturale per la città di Bari e per la sua area metropolitana viste le limitazioni attualmente in vigore.

«Il BiArch come progettato per Bari, sin dalla sua candidatura, aveva previsto il coinvolgimento di tanti stakeholder istituzionali e rappresentanti della cittadinanza attiva, avendo come finalità la sollecitazione della partecipazione e del protagonismo civico - si legge nella nota del sindaco. Infatti, la peculiarità della proposta barese di festival-laboratorio consiste proprio nel coinvolgimento di un pubblico esperto che, insieme alla cittadinanza, avvia un percorso di riflessione collettiva sul rapporto tra architettura e città, favorendo la contaminazione tra discipline, saperi e pratiche, promuovendo al contempo la piena attivazione culturale e civile. È del tutto evidente che, nell'attuale situazione epidemica - prosegue la nota -, diventa impossibile realizzare l'evento secondo le caratteristiche originarie e, pertanto, ritengo necessario sottoporre alla Sua autorevole valutazione l'ipotesi di un rinvio nella stagione primaverile, nel mese di maggio 2021, auspicando un sensibile miglioramento delle condizioni del contagio».

A questa sollecitazione il Ministero ha risposto positivamente, concordando sull'ipotesi del rinvio del festival al prossimo maggio nella speranza che la prossima primavera la situazione epidemiologica del Paese sia migliorata.
  • Antonio Decaro
  • mibact
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid-19, casi positivi registrati nella Primavera della SSC Bari Covid-19, casi positivi registrati nella Primavera della SSC Bari I soggetti contagiati, tutti asintomatici, sono in isolamento domiciliare
Covid-19, in Puglia 424 nuovi casi e dieci decessi Covid-19, in Puglia 424 nuovi casi e dieci decessi I tamponi effettuati sono poco più di 3mila. Provincia di Bari la più colpita con 198 positivi e 9 morti
Bari, stop ad accompagnatori delle partorienti in sala parto Bari, stop ad accompagnatori delle partorienti in sala parto A prendere la decisione in tal senso al momento il Miulli di Acquaviva delle Fonti e il Policlinico
Covid 19, chiusa la chiesa di San Lorenzo a Valenzano Covid 19, chiusa la chiesa di San Lorenzo a Valenzano A comunicarlo il sindaco che chiarisce come in paese ci siano 42 positivi
Paura nelle scuole di Bari, il virus arriva in aula Paura nelle scuole di Bari, il virus arriva in aula Chiusi gli istituti Re David, Fiore, due classi al Balilla e tre alla Perone. In provincia scende l'età media dei positivi
Bari, scuola Re David di via Omodeo chiusa per Covid Bari, scuola Re David di via Omodeo chiusa per Covid Il caso postivo sarebbe un collaboratore scolastico. Nessun avviso, genitori e bambini davanti ai cancelli
Il sindaco di Bari sul nuovo Dpcm: "Noi primi cittadini manterremo unite le comunità" Il sindaco di Bari sul nuovo Dpcm: "Noi primi cittadini manterremo unite le comunità" Il presidente dell' Anci ha chiesto al Governo ristori immediati e a fondo perfuto
Scuola in Puglia, maggiore flessibilità e si entra dopo le 9 Scuola in Puglia, maggiore flessibilità e si entra dopo le 9 Nuova ordinanza del presidente Emiliano che recepisce il nuovo Dpcm firmato oggi
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.