Manifestazione Coldiretti
Manifestazione Coldiretti
Bandi e concorsi

Giovani agricoltori in protesta, oltre 4 mila esclusi dal PSR

Manifestazione di fronte all'Assessorato all'Agricoltura, «Siamo qui per lottare per il futuro dei nostri figli»

Giovani agricoltori pugliesi in protesta a Bari. Si sono dati appuntamento oggi pomeriggio sul lungomare, di fronte all'Assessorato all'Agricoltura della Regione Puglia, per ribadire la loro voglia di vivere e lavorare in Italia, il loro non volere lasciare il loro paese. Sono uomini e donne, ragazze e ragazzi, padri e madri con i loro figli, perché il problema è delle famiglie, perché come ci dice una della manifestanti: «Abbiamo la terra vogliamo lavorarla insieme ai nostri figli, e i soldi di questo bando invece sono bloccati. Dopo la pubblicazione due anni fa, ad oggi non sappiamo nulla di certo e nel 2020 finirà. Non vogliamo che i nostri figli siano costretti a lasciare il loro paese e ad andare all'estero per trovare lavoro».

Il bando per l'inserimento dei giovani in agricoltura, pubblicato nel 2016, ha visto infatti esclusi oltre 4 mila giovani, essendo finanziabili solo mille delle domande presentate. Ma Coldiretti e i diretti interessati non ci stanno. E come dichiara Gianni Cantele, presidente di Coldiretti Puglia: «Vanno recuperate risorse da misure improduttive e soprattutto dai GAL (Gruppi di Azione Locale). In caso contrario la Regione Puglia dovrà assumersi la responsabilità di spiegare ai giovani che intendono investire in agricoltura il perché a loro siano stati destinati solo 100 milioni di euro, mentre sono stati destinati 158 milioni ai 23 GAL. Si finanziano così apparati burocratici e collaboratori di varia provenienza, superando le distinzioni fra politica e amministrazione e sottraendo risorse ai giovani».

E non sono solo queste le problematiche legate a questo bando. Sono state 5 mila le domande presentate per il bando per l'inserimento dei giovani in agricoltura, pubblicato il 26 luglio 2016 e tenuto aperto per 2 anni per problemi con il portale, ed a marzo 2018 ancora non è stata aperta l'istruttoria.

«Serve un immediato e deciso cambio di passo - sottolinea il direttore di Coldiretti Puglia. Angelo Corsetti - perché a distanza di 4 anni dall'avvio del PSR, al netto delle difficoltà di partenza già denunciate, la spesa resta ai minimi termini e migliaia di giovani sono stati esclusi».
18 fotoManifestazione Coldiretti Puglia
Point Blur MarPoint Blur Mar
  • Agricoltura
  • Coldiretti
  • manifestazione
  • coldiretti puglia
Altri contenuti a tema
Bari, manifestazione contro la "puzza", Schingaro: «Non c'è tossicità» Bari, manifestazione contro la "puzza", Schingaro: «Non c'è tossicità» In piazza Europa assemblea di associazioni e cittadini, presente il presidente del Municipio III e il sindaco di Modugno
Braccianti intossicati a Turi, sotto accusa un diserbante Braccianti intossicati a Turi, sotto accusa un diserbante Dalle prime indagini sembrerebbe ci sia stato un errore nel lancio della sostanza
Puglia meta di vip in vacanza, esulta Coldiretti: «Masserie e agriturismi grandi attrattori» Puglia meta di vip in vacanza, esulta Coldiretti: «Masserie e agriturismi grandi attrattori» Prenotazioni in crescita secondo l'analisi condotta con Terranostra. La provincia di Bari è seconda solo dietro il Salento
Puglia, export di frutta e verdura in crescita Puglia, export di frutta e verdura in crescita Coldiretti: "Bene i mercati di Germania e Stati Uniti"
Cibo di strada, la Puglia al top Cibo di strada, la Puglia al top Nel barese il 25 per cento delle aziende è gestito da donne
Bosch di Bari, incertezza sul futuro continua la protesta Bosch di Bari, incertezza sul futuro continua la protesta Uglm in sit-in sul sito in occasione della visita della direzione aziendale, negato un incontro con i rappresentanti sindacali
Puglia, dai moscerini delle ciliegie alla Tristeza degli agrumi, ecco i nuovi 'alieni' Puglia, dai moscerini delle ciliegie alla Tristeza degli agrumi, ecco i nuovi 'alieni' Coldiretti: "Dopo la Xylella non possiamo permetterci l'invasione di altri insetti e parassiti nei nostri campi"
Bari, completata la rotatoria di via Caldarola adottata da Coldiretti Bari, completata la rotatoria di via Caldarola adottata da Coldiretti Ulivi e melograni a comporre la coreografia. Decaro: «Funziona il rapporto fra pubblico e privato»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.