Giocare a carte
Giocare a carte
Attualità

Fase 3, in Puglia tornano i giornali nei bar, e nei circoli si gioca a carte

Nuove linee guida dalla Conferenza delle Regioni, Toti: «Piccolo ma importante tassello verso il ritorno alla normalità»

Elezioni Regionali 2020
La Conferenza delle Regioni ha aggiornato le Linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative. Piccole differenze ma importanti. Nei bar e dal barbiere tornano giornali e riviste, mentre nei circoli si potrà di nuovo giocare a carte. Tutto ovviamente seguendo delle regole ben precise, per evitare una nuova emergenza Coronavirus.

«Abbiamo aggiunto un altro piccolo, ma significativo, tassello - sottolinea il vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Toti - nel percorso verso un progressivo ritorno alla normalità, sia pure nel rispetto delle condizioni di prevenzione e sicurezza. I nostri tecnici hanno infatti preso in considerazione e previsto nella versione aggiornata delle linee guida la possibilità, dopo l'igienizzazione delle mani, di consultare riviste, quotidiani e materiali informativi nei ristoranti, nelle strutture ricettive, da barbieri e acconciatori, negli uffici aperti al pubblico, nelle terme e nei centri benessere , nonché nelle discoteche e nei circoli ricreativi. In questi ultimi, sarà consentito anche giocare a carte purché si indossi la mascherina, si igienizzino frequentemente le mani e le superfici di gioco e si rispetti la distanza di almeno un metro tra i giocatori dello stesso tavolo sia tra tavoli adiacenti. Ed è consigliata infine la frequente sostituzione dei mazzi di carte usati con nuovi».
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Caso Covid al Di Venere, negativi i tamponi del personale e delle degenti di Ginecologia Caso Covid al Di Venere, negativi i tamponi del personale e delle degenti di Ginecologia Lo comunica Asl Bari: «Avviata verifica interna per appurare se tutti i protocolli di sicurezza siano stati rispettati»
Bari, donna positiva al Coronavirus al Di Venere. Chiusa ginecologia Bari, donna positiva al Coronavirus al Di Venere. Chiusa ginecologia La paziente è stata trasferita ma non avrebbe avuto contatti con nessun altro all'interno del reparto
Commessa positiva al Covid-19, a Bari chiude profumeria in via Sparano Commessa positiva al Covid-19, a Bari chiude profumeria in via Sparano La donna residente nel Brindisino è asintomatica ma moglie di un contagiato. Tutti i dipendenti sono ora in isolamento
Test Covid per i carabinieri, parte dalla Puglia l'iniziativa di prevenzione Test Covid per i carabinieri, parte dalla Puglia l'iniziativa di prevenzione Una campagna realizzata in collaborazione con Fondazione Ania. Screening all’undicesimo reggimento a Bari e alla scuola allievi di Taranto
Coronavirus, in Puglia sette nuovi casi su oltre 2mila tamponi Coronavirus, in Puglia sette nuovi casi su oltre 2mila tamponi Sono tre le positività registrate in provincia di Bari. Non ci sono decessi
Ritorno a scuola in presenza, c'è il protocollo di sicurezza firmato da Ministero e sindacati Ritorno a scuola in presenza, c'è il protocollo di sicurezza firmato da Ministero e sindacati Orari scaglionati per ingressi e uscite e percorsi separati. Segnaletica sul distanziamento e sanificazione costante degli spazi. Critiche le opposizioni
Covid-19, dal 3 giugno 27mila persone si sono segnalate alla Asl Bari Covid-19, dal 3 giugno 27mila persone si sono segnalate alla Asl Bari L'ambulatorio Coronavirus dell'azienda sanitaria locale esegue 30 tamponi al giorno
In Puglia la prima fabbrica pubblica di Dpi in Italia, a Bari parte la produzione In Puglia la prima fabbrica pubblica di Dpi in Italia, a Bari parte la produzione Il plesso industriale si trova in via Corigliano, nella sede dell’ex Ciapi, diventata di proprietà della Regione
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.