Unità di Strada
Unità di Strada
Servizi sociali

Emergenza caldo, il Comune di Bari fa il bilancio degli interventi di luglio

L'assessorato al Welfare rende noti i dati relativi alle unità di strada, ai centri diurni e agli interventi in soccorso delle persone anziane

L'assessorato al Welfare del Comune di Bari rende noti i dati relativi all'andamento dei servizi e degli interventi effettuati nel mese di luglio, finalizzati a garantire una maggiore tutela per le persone in condizioni di fragilità e solitudine e a fronteggiare l'emergenza caldo, le problematiche e i disagi provocati dalle eccessive temperature in particolare agli anziani.

Il Piano operativo a contrasto delle ondate di calore e a tutela degli anziani e delle persone fragili è promosso e coordinato dall'assessorato comunale al Welfare in rete con i presidi territoriali e con la collaborazione delle realtà cittadine pubbliche e private e del mondo del volontariato.

Nell'ambito del programma Serenitanziani, dal 1 al 31 luglio sono state registrate 158 chiamate al telefono amico, il numero verde gratuito 800 063 538 che consente di ricevere ascolto e supporto nei momenti di bisogno. Sono state 1.332, invece, le telefonate agli operatori del servizio Sorveglianza attiva, che assicura monitoraggio telefonico e domiciliare agli anziani segnalati dai servizi sociali territoriali, dai Municipi e dal P.I.S.. 105 telefonate, infine, sono state indirizzate al servizio di consulenza psicologica.

Sono 18 gli interventi effettuati nello stesso periodo dal Pony della solidarietà, con la consegna a domicilio di beni di prima necessità, viveri e medicinali in favore di anziani ultrasettantacinquenni soli e in condizioni di salute precaria, e 67 gli interventi di assistenza domiciliare.

Quanto al P.I.S. - Pronto Intervento Sociale, che raccoglie e intercetta, 24 ore su 24, le situazioni di bisogno più urgenti su tutto il territorio cittadino, il servizio ha registrato 165 segnalazioni complessive, con 15 interventi in loco e 50 interventi in reperibilità, prevalentemente in favore di persone senza dimora.

Nel mese di luglio il servizio itinerante dell'Unità di strada comunale "Care for People", attivo in orari serali e notturni ha effettuato, invece, 257 prestazioni complessive tra accessi spontanei, segnalazioni e interventi in loco. All'attività di "Care for people" si è aggiunta quella della Croce Rossa Italiana- Sezione di Bari, che dal 4 al 27 luglio ha svolto sul territorio cittadino otto servizi di Unità di Strada, ognuno con 4 tra volontari e infermieri, effettuando complessivamente 219 interventi e contattando ogni sera una media di 27 persone in condizioni di forte disagio e senza dimora.

Dal 1 al 31 luglio, ancora, sono state 7.834 le prestazioni complessive erogate dal centro comunale diurno "Area 51", con 5.769 pasti distribuiti tra pranzo e cena, 236 accessi per docce e servizi igienici, 269 per deposito di bagagli, 18 per distribuzione indumenti, e 1.175 interventi di segretariato sociale e orientamento, oltre a 285 contatti per ricarica dispositivi digitali e 82 interventi di altre tipologie. Nel mese di luglio, infine, il Centro antiviolenza comunale ha intercettato 13 donne in difficoltà con 7 prese in carico, 1 inserimento in casa rifugio a seguito di pronto intervento, 3 invii ad altro CAV (in quanto le donne in questione erano residenti in altri Comuni) e 2 richieste di informazioni e orientamento.

«Grazie all'esperienza maturata in questi anni in collaborazione con la rete del welfare cittadino - commenta l'assessore al Welfare Francesca Bottalico - anche quest'estate siamo nelle condizioni di garantire accompagnamento e sostegno alle persone più fragili della città con servizi che spaziano dalla consegna di beni di prima necessità e farmaci al supporto psicologico, dall'orientamento ai servizi alle consulenze legali, dalla distribuzione pasti ai servizi on the road, dall'accoglienza nelle strutture a bassa soglia alla presa in carico delle vittime di violenza. Stiamo vivendo un momento particolare, in cui molte persone stanno pagando i costi del lockdown, che ha moltiplicato le difficoltà e le incertezze: non a caso in queste settimane moltissimi cittadini si sono rivolti ai nostri servizi per chiedere aiuti di ogni genere e ottenere informazioni sulle nuove misure attivate dall'assessorato al Welfare, in particolare sui bandi Non più soli e Famiglie in ripartenza. Inoltre, con il Segretariato sociale abbiamo avviato un monitoraggio speciale per gli 800 anziani seguiti durante i mesi dell'emergenza sanitaria al fine di verificare che le situazioni più critiche siano rientrate. Il piano operativo per l'emergenza a contrasto delle ondate di calore si integra con ulteriori azioni rivolte alle fasce vulnerabili della cittadinanza, come le mini vacanze urbane, le veleggiate sociali e i campi estivi per gli anziani e le famiglie, che in questi giorni sono in pieno svolgimento. Dal prossimo 4 agosto inoltre inizieremo, per la prima volta, a distribuire 2.500 kit contenenti prodotti per l'igiene, il pronto soccorso e indumenti intimi legati al periodo del caldo e destinati a persone sole, senza dimora, rom, migranti e a famiglie in situazione di povertà estrema».

A questo link è disponibile il piano operativo a contrasto delle ondate di calore e a tutela degli anziani e delle persone fragili attivo fino al prossimo 15 settembre.
  • Comune di Bari
  • Francesca Bottalico
  • emergenza caldo
  • Welfare
Altri contenuti a tema
Inaugurato il nuovo centro centro polifunzionale per l’adolescenza "Spazio Quattro/4" Inaugurato il nuovo centro centro polifunzionale per l’adolescenza "Spazio Quattro/4" Ospiterà laboratori artistici ed espressivi dedicati all'arte, alla musica, al teatro, al cinema, al graphic design e alla creazione di contenuti multimediali,
Si parla di Pnrr, a Bari arrivano il ministro Colao e il sottosegretario Garofoli Si parla di Pnrr, a Bari arrivano il ministro Colao e il sottosegretario Garofoli Si tratta del primo appuntamento del ciclo di incontri promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri
Ai baresi piacciono i certificati in edicola, 600 richieste in 3 settimane Ai baresi piacciono i certificati in edicola, 600 richieste in 3 settimane Di Sciascio: «Altri trenta titolari di edicole sono pronti ad avviare l’attività, dopo aver seguito la relativa formazione»
Una scuola di formazione per ragazzi con disturbi cognitivi, a Bari grazie all'associazione Dalla Luna Una scuola di formazione per ragazzi con disturbi cognitivi, a Bari grazie all'associazione Dalla Luna L’Academy di cucina è vincitrice del bando comunale Urbis, finanziato con fondi del PON Città Metropolitane 2014/20
“Stop tampon tax”, l'assessore Bottalico firma la petizione “Stop tampon tax”, l'assessore Bottalico firma la petizione L’assessorato al Welfare provvederà alla distribuzione gratuita degli assorbenti alle ospiti delle strutture di accoglienza
Accoglienza in famiglia di minori, a  Bari prima giornata di formazione per 25 famiglie Accoglienza in famiglia di minori, a Bari prima giornata di formazione per 25 famiglie L'assessore soddisfatta della risposta al primo avviso cittadino del progetto: "Esperienza educativa e una sfida culturale"
Bari, lo sportello virtuale del Comune in semifinale agli ”European Innovation Procurement Awards 2021” Bari, lo sportello virtuale del Comune in semifinale agli ”European Innovation Procurement Awards 2021” L'assessore Di Sciascio: “Siamo certamente orgogliosi di questo risultato e speriamo ovviamente di vincere"
Bari, otto appartamenti destinati a donne e adulti in difficoltà Bari, otto appartamenti destinati a donne e adulti in difficoltà Inaugurato il "Poggio", complesso abitativo nel comune di Noicattaro. Si potrà accedere su segnalazione dei servizi sociali o su richiesta degli interessati
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.