eugenio di sciascio
eugenio di sciascio
Scuola e Lavoro

Didattica a distanza, Comune di Bari autorizza la donazione di pc e monitor da parte di Fastweb

Approvata dalla giunta l'iniziativa dell'operatore internet e telefono. Di Sciascio: «Supporteremo i minori e le famiglie in difficoltà economica»

La giunta comunale di Bari ha approvato questa mattina la donazione di pc e monitor effettuata da Fastweb in favore del comparto delle scuole elementari e medie cittadine e dei servizi sociali erogati dall'amministrazione comunale. Si tratta di 201 computer e 404 monitor, provenienti dalla sede di Fastweb presente in città.

Sarà la direzione generale del Comune a definire sia le modalità di ritiro dei beni sia il piano distribuzione dei dispositivi informatici sulla base delle indicazioni fornite dalle ripartizioni Politiche educative e giovanili e Servizi alla persona. Le apparecchiature saranno così affidate in comodato gratuito in modo da consentirne l'uso ai minori per le attività formative a distanza, in conformità alla regolamentazione interna sull'uso dei dispositivi elettronici da parte dei ragazzi.

«Siamo grati a Fastweb per questa donazione - commenta il vicesindaco e assessore all'Innovazione tecnologica Eugenio Di Sciascio - che in un momento segnato da molteplici criticità legate alla diffusione del virus e alla conseguente scelta, da parte di molte famiglie, dell'opzione didattica a distanza, consentirà alla nostra amministrazione da un lato di supportare i minori provenienti da contesti familiari in difficoltà economica, dall'altro di dotare alcuni presidi territoriali del welfare di strumentazioni informatiche da mettere a disposizione degli utenti. Nei prossimi giorni, d'intesa con le ripartizioni comunali interessate, procederemo ad una ricognizione puntuale dei bisogni rilevati per individuare le modalità di assegnazione e di ritiro di pc e monitor».

«Nel 2020 Fastweb ha rinnovato la sua attrezzatura informatica e ha deciso di donare computer desktop e monitor alle scuole del Comune di Bari, con due finalità: aiutare le scuole che hanno bisogno di nuove attrezzature e aiutare l'ambiente in un'ottica di economia circolare, dando nuova vita a strumenti che sono ancora in ottime condizioni di utilizzo - dichiara Anna Lo Iacono, responsabile Csr di Fastweb. Siamo contenti che gli studenti di Bari possano apprendere competenze digitali utilizzando i nostri computer».
  • Scuola
  • Comune di Bari
  • eugenio di sciascio
Altri contenuti a tema
Scuola, Emiliano: «In Puglia tutti mi chiedono Dad fino al 7 gennaio» Scuola, Emiliano: «In Puglia tutti mi chiedono Dad fino al 7 gennaio» Domani scade l'ordinanza regionale che disciplina la didattica mista per elementari e medie
Aumentano i contagi a Noicattaro, chiuse le scuole fino al 12 dicembre Aumentano i contagi a Noicattaro, chiuse le scuole fino al 12 dicembre Il sindaco Raimondo Innamorato: «Decisione presa insieme ai due dirigenti degli istituti cittadini»
Tribuna stampa del San Nicola, dopo la pioggia il Comune di Bari corre ai ripari: pronti 48 posti in più Tribuna stampa del San Nicola, dopo la pioggia il Comune di Bari corre ai ripari: pronti 48 posti in più L'acqua e l’interdizione della parte superiore per criticità strutturali hanno creato non pochi problemi ai cronisti e alle loro strumentazioni
Accordo con Emiliano? Il M5s si spacca. I consiglieri di Bari attaccano: «Non ne usciremmo integri» Accordo con Emiliano? Il M5s si spacca. I consiglieri di Bari attaccano: «Non ne usciremmo integri» Continua il dibattito interno ai pentastellati. Dal capoluogo: «Non accetteremo che i portavoce si incontrino con il centrosinistra senza delega»
Il Tar respinge sospensione dell'ordinanza, scuole chiuse ad Acquaviva (Bari) Il Tar respinge sospensione dell'ordinanza, scuole chiuse ad Acquaviva (Bari) Udienza il 17 dicembre. Il sindaco Carlucci: «Per quella data spero che i dati epidemiologici ci consentano di riprendere la frequenza in presenza»
Genitori contro il sindaco di Acquaviva (Bari): «Riaprire le scuole» Genitori contro il sindaco di Acquaviva (Bari): «Riaprire le scuole» Il ricorso presentato al Tar ha per firmatari una coppia con due bambini, ma in rappresentanza di 90 genitori
Bari, il Comune traccia la mappa dei luoghi dedicati alle donne vittime di violenza Bari, il Comune traccia la mappa dei luoghi dedicati alle donne vittime di violenza Saranno indicati numeri utili e gli indirizzi di tutti i punti d'interesse, fatta eccezione per la localizzazione delle due case rifugio. Oggi in programma quattro appuntamenti
Diritti dell'infanzia, il Comune di Bari istituisce la figura del tutore Diritti dell'infanzia, il Comune di Bari istituisce la figura del tutore C'è il sì della giunta, ora si attende il via libera da parte del consiglio. Bottalico: «Risultato importante per la città»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.