Non è mai troppo tardi
Non è mai troppo tardi
Servizi sociali

Bari, al via le attività in piscina e i corsi di yoga per gli over 65. Già 35 anziani iscritti

Parte il progetto "Nonn è mai troppo tardi", finanziato dall'assessorato al Welfare con il 5x1000 e diffuso in tutta la città

Prende il via il progetto "Nonn è mai troppo tardi", destinato al sostegno alla terza età finanziato dall'assessorato al Welfare del Comune di Bari con i fondi del 5 x 1000 e finalizzato al contrasto alle solitudini. Al via ci sono 35 persone over 65 iscritte; sono iniziate ieri le attività motorie in piscina nel residence Poggio delle ginestre di a Torre a Mare, mentre domani e giovedì, negli spazi dello Stadio del nuoto di Bari, i partecipanti si cimenteranno con le prime lezioni di yoga.

Il programma, condotto da personale specializzato (tecnici, educatori, counsellor e uno psicologo) e dai volontari dell'associazione "Lo specchio", che cura le attività progettuali, è stato pensato per offrire momenti finalizzati a sviluppare le capacità relazionali degli anziani incentivandone la partecipazione attraverso attività motorie e di risveglio muscolare (nuoto e yoga), un laboratorio di fotografia creativa e corsi di pet education, oltre che gite, passeggiate di gruppo, laboratori esperienziali sul territorio cittadino ed eventi culturali.

L'iniziativa, che nasce dall'idea di favorire la piena partecipazione alla vita sociale e l'adozione di stili di vita sani in particolare dei cittadini over 65 in condizioni di maggiori difficoltà, prevede anche azioni di supporto, psicologico e materiale, come la possibilità di richiedere la spesa e consulenze a domicilio o di partecipare a incontri di auto e mutuo aiuto.

«Sono 35 gli anziani coinvolti fin qui nei corsi di ginnastica in acqua e yoga - commenta l'assessora al Welfare Francesca Bottalico - a riprova del fatto che iniziative di questo genere intercettano un bisogno diffuso: quello di stare in compagnia e fare movimento all'aria aperta, uno dei modi migliori per occuparsi del proprio benessere, fisico e psicologico, a qualsiasi età. "Nonn è mai troppo tardi" è un programma sperimentale a sostegno dell'invecchiamento attivo che riconosce un ruolo dinamico alla popolazione anziana attraverso il rafforzamento della prevenzione e della tutela sanitaria e la promozione della partecipazione e dell'inclusione socio-culturale. Si tratta di un progetto molto interessante che, accanto alle attività di movimento (nuoto, yoga o trekking urbano) propone momenti di incontro intergenerazionali e piccole sperimentazioni come la formazione sui rischi legati alle truffe, che partirà nei prossimi giorni, e quella sugli incidenti domestici. L'obiettivo è quello di contribuire concretamente a migliorare la qualità della vita di tanti anziani soli e fragili della nostra città».

Il servizio, che terminerà nel mese di novembre, si svolge in diverse zone del territorio cittadino: Bari vecchia, waterfront di San Girolamo, parco 2 Giugno, Stadio del Nuoto, piscine I Delfini, Bari Agility Club e i Centri servizi per le Famiglie. L'associazione "Lo Specchio" garantisce anche un servizio di trasporto per raggiungere le attività organizzate a San Giorgio e a Palese. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l'associazione "Lo specchio" al 340 3347510 o inviare una mail a associazione-lospecchio@pec.it.
  • Francesca Bottalico
  • Welfare
Altri contenuti a tema
Il Coronavirus non ferma la solidarietà, le iniziative di Pasqua per i senza fissa dimora Il Coronavirus non ferma la solidarietà, le iniziative di Pasqua per i senza fissa dimora Assicurati i servizi di assistenza. Bottalico: «Grazie a chi sta rischiando la propria incolumità per i soggetti più fragili della città»
Coronavirus, Bari Multiservizi dona uova di Pasqua alla Casa dei bambini Coronavirus, Bari Multiservizi dona uova di Pasqua alla Casa dei bambini Bottalico: «La nostra città si sta stringendo per affrontare unita queste difficoltà»
Emergenza Coronavirus, donati 750 libri per i cittadini di Bari in difficoltà Emergenza Coronavirus, donati 750 libri per i cittadini di Bari in difficoltà Sono stati consegnati all'assessorato al Welfare per iniziativa delle associazioni Gens Nova e HBari2003
Bari, al via le uscite dei medici volontari per monitorare situazioni di fragilità Bari, al via le uscite dei medici volontari per monitorare situazioni di fragilità Stamattina la prima "vestizione". Decaro: «Tanti professionisti e cittadini hanno già dato la loro adesione»
Coronavirus, medici volontari scendono in strada per monitorare situazioni di fragilità Coronavirus, medici volontari scendono in strada per monitorare situazioni di fragilità L'iniziativa partirà da lunedì 6 aprile. Attivo il numero di telefono per rispondere alle domande dei cittadini
Bari solidale durante l'emergenza COVID-19. Bottalico:«Oltre 500 richieste di aiuto al giorno» Bari solidale durante l'emergenza COVID-19. Bottalico:«Oltre 500 richieste di aiuto al giorno» Sono più di 20 le linee telefoniche attivate e più di 700 i volontari scesi in campo per sostenere i cittadini in difficoltà
Consegna medicinali a domicilio, dal Comune di Bari ok all'accordo con i farmacisti Consegna medicinali a domicilio, dal Comune di Bari ok all'accordo con i farmacisti Pronta a partire l'intesa con l'ordine provinciale e Federfarma. Il servizio sarà curato dai volontari della rete Welfare
Coronavirus, parte da Bari la sperimentazione dei farmaci a domicilio per i pazienti fragili Coronavirus, parte da Bari la sperimentazione dei farmaci a domicilio per i pazienti fragili A beneficiarne saranno anziani e persone con patologie croniche e non autosufficienti. Comune e Asl pronti a partire
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.