Matteo scala
Matteo scala
Calcio

SSC Bari, Scala: «Mercato? Sapremo cogliere opportunità»

Il club manager: «Mi tolgo il cappello davanti a squadra e staff. Arriveranno giovani lì dove siamo scoperti»

«Di fronte a questa squadra e a questo staff bisogna togliersi il cappello». Commenta così Matteo Scala, club manager della SSC Bari, la prima fase di stagione dei biancorossi, primi con 33 punti dopo 13 giornate del Girone I di Serie D. Scala, intervenuto a margine della conferenza stampa di presentazione dell'accordo con Birra Peroni, si dice soddisfatto tracciando un bilancio iniziale: «Tra mille difficoltà abbiamo disputato grandi partite - continua. Ci siamo adattati presto a questa difficile categoria e stiamo mantenendo un ruolino di marcia importante. Il campionato resta insidioso; abbiamo rivali che si stanno dimostrando agguerriti e quindi dobbiamo rimanere sul pezzo perché non sarà facile mantenere questo distacco dalle inseguitrici. A questi ragazzi, però, non credo che si possa chiedere di più. I numeri parlano chiaro: mister, staff e squadra stanno facendo un lavoro straordinario e siamo molto contenti».

Fra i tanti aspetti positivi di questo avvio di esperienza in Serie D, spicca il fatto di avere «Una squadra solida, un gruppo omogeneo di grandi uomini - spiega Scala. Li abbiamo scelti molto bene e abbiamo trovato dei ragazzi che sono scesi in questa categoria con mentalità, affrontando ogni settimana partite insidiosissime dal punto di vista ambientale e delle strutture e sapendosi immedesimare in questa realtà con carattere per arrivare all'obiettivo».

Sabato scorso si è aperto il mercato invernale. Cornacchini più volte ha rappresentato l'esigenza di infoltire il contingente degli under, soprattutto in difesa: «Di questo gruppo siamo felicissimi - precisa Scala - e non credo che andrà via nessuno perché sono tutti ragazzi molto validi, che hanno sposato questa causa e di cui siamo tutti molto contenti. A breve inseriremo anche Edoardo Bianchi, per cui manca solo l'ufficialità. Si tratta di un '99 che può giocare in tutti i ruoli della difesa e può dare una soluzione in più al mister. Se arriveranno opportunità di migliorare il parco under lo faremo, non tanto nella qualità dei calciatori ma in qualche ruolo in cui siamo meno coperti. La priorità non c'è, secondo me potremmo anche andare avanti così. Abbiamo una proprietà forte che non ha bisogno di presentazione; nel momento in cui dovesse verificarsi qualche opportunità per migliorare la squadra non si tirerebbe indietro davanti a un ulteriore investimento. L'obiettivo è uno: far crescere la società, la squadra e tornare al più presto fra i professionisti per scalare la montagna velocemente».

L'attenzione è puntata, quindi, solo sulla conclusione di questa stagione nella miglior maniera possibile. Anche sul mercato non si pensa già a costruire una squadra per la prossima annata: «Credo che non faremo operazioni per la stagione '19/'20 - conclude Scala. Nel calcio tutto può succedere ma l'obiettivo che abbiamo è di vincere la Serie D. Lavoriamo per questo; se ci saranno calciatori che possano fare al caso nostro in futuro, esattamente come quelli che già ci sono, non ci faremo cogliere impreparati».
  • ssc bari
Altri contenuti a tema
La SSC Bari diventa società per azioni. Luigi De Laurentiis amministratore unico La SSC Bari diventa società per azioni. Luigi De Laurentiis amministratore unico Depositati i rogiti notarili nella sede di Filmauro come disposto dalla Figc con il passaggio al professionismo
SSC Bari, nasce la Scuola calcio ufficiale. De Laurentiis: «Tassello importante» SSC Bari, nasce la Scuola calcio ufficiale. De Laurentiis: «Tassello importante» La cantera biancorossa al via grazie alla collaborazione con l'Intesa sport club. Il presidente: «Ricostruiamo rapporto col territorio»
Settore giovanile SSC Bari, il 3 e 5 giugno i raduni selettivi Settore giovanile SSC Bari, il 3 e 5 giugno i raduni selettivi Appuntamento al campo Capocasale per i calciatori nati fra il 2002 e il 2005
SSC Bari, la stagione si chiude ad Avellino. Il pagellone dei biancorossi SSC Bari, la stagione si chiude ad Avellino. Il pagellone dei biancorossi La sconfitta in casa degli irpini mette fine alla poule scudetto della squadra di Cornacchini. Tutti promossi, o quasi
Avellino-Bari 1-0, Cornacchini: «C'è rammarico, non meritavamo di perdere» Avellino-Bari 1-0, Cornacchini: «C'è rammarico, non meritavamo di perdere» Il tecnico nel post-gara: «Preso un goal evitabile, c'era una rete regolare». Hamlili: «Stagione molto positiva»
La poule scudetto del Bari finisce qui. Sconfitta 1-0 ad Avellino: i biancorossi sono fuori La poule scudetto del Bari finisce qui. Sconfitta 1-0 ad Avellino: i biancorossi sono fuori Decide la rete di De Vena a inizio ripresa. Tre goal annullati alla squadra di Cornacchini per fuorigioco, dopo una prestazione di buon livello
Avellino-Bari, le probabili formazioni. Rientra Piovanello, Brienza e Simeri in avanti Avellino-Bari, le probabili formazioni. Rientra Piovanello, Brienza e Simeri in avanti Cornacchini dovrebbe dare fiducia a Nannini sulla sinistra senza varare troppo nel 4-2-3-1 di partenza
Verso Avellino-Bari, Cornacchini: «Avversario pericoloso, ma i ragazzi sono motivati» Verso Avellino-Bari, Cornacchini: «Avversario pericoloso, ma i ragazzi sono motivati» Il tecnico alla vigilia della trasferta in Campania: «Iadaresta parte dalla panchina. Dobbiamo dimostrare fame e forza mentale»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.