elezioni comunali
elezioni comunali
Cronaca

Voto di scambio, pioggia di denunce. Salvini chiede informazioni, la Procura dice no

Aperti diversi fascicoli d'inchiesta per ogni reato ipotizzato. Gli inquirenti negano l'accesso agli atti al ministro per il segreto istruttorio

Elezioni Regionali 2020
Il caso sul sospetto voto di scambio alle ultime elezioni comunali di Bari si allarga. Le ultime indiscrezioni parlano di quattro candidati sotto indagine della Digos della Questura di Bari, ma in Procura nelle ultime settimane sono arrivate moltissime denunce. Gli inquirenti hanno aperto un'indagine per ogni tipologia di denuncia per voto di scambio, suddivise sulla base dei nomi dei candidati che avrebbero offerto denaro, buoni benzina o promesse di altro genere.

In tutti i casi il reato ipotizzato è di corruzione elettorale e i primi nomi sono già stati iscritti nel registro degli indagati. A seguire la vicenda un pool di magistrati baresi specializzati in reati di pubblica amministrazione. La squadra d'inchiesta è al lavoro per ricostruire e accertare le presunte condotte illecite denunciate dagli elettori alle diverse forze di polizia della città, che hanno depositato negli uffici del Tribunale di via Dioguardi altrettante informative. Tutte le indagini, sebbene formalmente separate, sono sotto il coordinamento del procuratore Giuseppe Volpe.

A chiedere informazioni è stato anche il ministro degli Interni Matteo Salvini, a cui però il procuratore di Bari Giuseppe Volpe, ha risposto no perché coperte da segreto istruttorio.

Il ministro dell'Interno dovrà rispondere oggi pomeriggio a una interrogazione parlamentare presentata dal deputato barese Giuseppe Brescia, del Movimento 5 Stelle, e presidente della Commissione Affari costituzionali di Montecitorio.

Intorno alle 16 di ieri è pervenuta, quindi, sulla scrivania del procuratore Volpe la richiesta di informazioni da trasmettere entro poche ore, alla quale però il capo degli uffici inquirenti baresi ha risposto spiegando di non poter fornire quando richiesto, perché le indagini in corso sono tuttora coperte dal segreto istruttorio.
  • Procura di Bari
  • Matteo Salvini
  • Voto di scambio
  • Comunali Bari 2019
Altri contenuti a tema
Salvini fa tappa a Bari: «Lega ha unito il centrodestra. Meno tasse per la Puglia» Salvini fa tappa a Bari: «Lega ha unito il centrodestra. Meno tasse per la Puglia» Il leader del Carroccio incontra i metalmeccanici e dice: «Sanità funziona con integrazione pubblico-privato. A luglio porteremo Zaia qui». Altieri: «Basta Emiliano»
Regionali in Puglia, la campagna elettorale entra nel vivo. Salvini a Bari Regionali in Puglia, la campagna elettorale entra nel vivo. Salvini a Bari L'appuntamento con il leader della Lega è per venerdì, mentre stamattina Giorgia Meloni presenterà la candidatura di Fitto
Estorceva denaro a un uomo minacciando di pubblicare materiale hot, arrestata 35enne di Bari Estorceva denaro a un uomo minacciando di pubblicare materiale hot, arrestata 35enne di Bari La donna, scoperta dalla Finanza, si serviva della complicità di altre tre persone. In 42 mesi avrebbero estorto 114 mila euro alla vittima
Salvini attacca la Puglia: «I morti non sono serviti a far adeguare il trasporto su ferro» Salvini attacca la Puglia: «I morti non sono serviti a far adeguare il trasporto su ferro» Replica dell'assessore Giannini: «Prima di parlare, lasciandosi andare nelle sue consuete operazioni di sciacallaggio, è meglio che le notizie le legga con più attenzione»
Nomina di Spina a InnovaPuglia non fu abuso d'ufficio, archiviate indagini su Emiliano Nomina di Spina a InnovaPuglia non fu abuso d'ufficio, archiviate indagini su Emiliano Per i pm le irregolarità nell'ingresso sarebbero state commesse dell'ex sindaco di Bisceglie, incompatibile per la legge Severino
Nuovo procuratore aggiunto al tribunale di Bari è Giuseppe Maralfa Nuovo procuratore aggiunto al tribunale di Bari è Giuseppe Maralfa Originario di Molfetta, è stato nominato all'unanimità dal Consiglio Superiore della Magistratura
Spaccatura nella Lega Puglia, interviene Salvini: «Chi fa polemica è fuori» Spaccatura nella Lega Puglia, interviene Salvini: «Chi fa polemica è fuori» Il leader del Carroccio mette un punto sulla vicenda Altieri e annuncia: «A breve tornerò». Caroppo insiste: «Non posso tacere, si faccia una vera sintesi»
Regionali Puglia, Salvini: «Prima si pensi all'emergenza» Regionali Puglia, Salvini: «Prima si pensi all'emergenza» Il leader della Lega: «Stiamo lavorando a un programma in cui si parli di turismo, cultura e agricoltura»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.