Università di Bari
Università di Bari
Scuola e Lavoro

Università di Bari, i portieri annunciano lo sciopero per il 21 novembre

Agitazione proclamata Cgil e Cisl. Sul tavolo le criticità nella procedura di appalto per l'assegnazione del servizio

Elezioni Regionali 2020
I portieri delle sedi universitarie di Bari e Taranto sono pronti a scioperare il prossimo 21 novembre. Lo comunicano le organizzazioni sindacali Filcams Cgil Puglia e Fisascat Cisl Puglia in una nota: «Nonostante l'incontro regionale, richiesto dalle organizzazioni sindacali Filcams Gcil Puglia e Fisascat Cisl Puglia del 5 novembre, con l'amministrazione dell'Università degli studi in presenza del magnifico rettore e del direttore generale ufficio appalti per discutere di diverse criticità riscontrate sulla nuova procedura di gara del servizio di portierato, i sindacati non hanno ricevuto nessuna garanzia sul mantenimento delle condizioni economiche e contrattuali».

Le due sigle contestano il fatto che «Alcune indicazioni Anac, "legittime", non obbligano le committenti a inserire nei bandi di gara il contratto di riferimento oggetto dell'appalto così come "legittimamente" l'amministrazione poteva inserire il ccnl applicabile (d.lgs 50/2016 art.30 comma 4) oggetto dell'appalto e/o quantomeno garantire le stesse condizioni economiche e contrattuali al personale impiegato ad oggi. La mancanza di un specifico riferimento al ccnl multiservizi attualmente applicato al personale esistente e/o clausola di salvaguardia economica che ad oggi garantisce uno stipendio dignitoso, creerà un dumping contrattuale con una perdita del reddito di circa il 30/40%. Attualmente il bando di gara è stato impugnato dal Tar Puglia».

«Nonostante le rassicurazioni del magnifico rettore oggi riscontriamo che anche la clausola sociale che garantisce la tenuta occupazionale di tutto il personale esistente viene messa in discussione, tradotta nella possibilità che alcune imprese che si aggiudicheranno la procedura di gara in corso possono nella libertà d'impresa non assorbire tutto il personale esistente».

Di qui la proclamazione dello stato di agitazione: «Considerata la poca sensibilità e il disinteresse mostrato fin ora da questa amministrazione al fine di mantenere le stesse condizioni economiche e contrattuali nei confronti dei diritti dei suddetti lavoratori barricandosi dietro le direttive dell'Anac, invitiamo tutti i lavoratori e tutta la comunità universitaria, unitamente alle associazioni studentesche, a partecipare numerosi alla mobilitazione indetta per il giorno 21/11/2019 al fine di tutelare tutta l'occupazione e il reddito del personale impiegato al servzio di portierato nei di pertinenza dell'Università di Bari e Taranto».
  • Università
  • uniba
Altri contenuti a tema
Borse di studio per le specializzazioni in medicina, sono 650 in Puglia. Record italiano Borse di studio per le specializzazioni in medicina, sono 650 in Puglia. Record italiano Saranno destinate ai laureati a Bari e a Foggia nel 2019-'20. Si registra un incremento del 76 percento rispetto a un anno fa
Regione Puglia e Università di Bari, consegnate 28 qualifiche di assistenti familiari Regione Puglia e Università di Bari, consegnate 28 qualifiche di assistenti familiari Bronzini: «Progetto che coinvolge settore molto sensibile». Leo: «Duecentocinquanta cittadini vedranno riconosciuto lavoro nel sistema sanitario»
Il fenomeno della "Popolazione migrante": l'ultimo lavoro del prof. Giuseppe Losappio Il fenomeno della "Popolazione migrante": l'ultimo lavoro del prof. Giuseppe Losappio Il docente di Diritto penale dell'Università di Bari ha pubblicato un lavoro sul complesso tema dell'immigrazione
Università di Bari, una due giorni dedicata all'orientamento per le lauree magistrali Università di Bari, una due giorni dedicata all'orientamento per le lauree magistrali Il 22 e 23 luglio sessione online per scoprire i corsi specialistici offerti dall'ateneo barese
Aiutare le aziende a produrre mascherine, dalla Regione Puglia 350mila euro per le università Aiutare le aziende a produrre mascherine, dalla Regione Puglia 350mila euro per le università Sono quattro gli atenei pubblici interessati dal progetto "Riapro-lab" destinato alla riconversione delle attività produttive
Nuovi anticorpi per la terapia del Covid, ecco lo studio tutto barese Nuovi anticorpi per la terapia del Covid, ecco lo studio tutto barese È stato presentato da un team dell'Università di Bari e potrebbe essere una svolta nella cura della malattia
Post Covid, Uniba riparte consegnando diplomi ai laureati. Da settembre esami in presenza Post Covid, Uniba riparte consegnando diplomi ai laureati. Da settembre esami in presenza Il rettore Bronzini: «Appuntamento importante, prima tappa verso il riappropriarsi dei nostri spazi e riabitarli»
Università di Bari, domani partono le lauree in presenza. Ma gli studenti protestano ancora Università di Bari, domani partono le lauree in presenza. Ma gli studenti protestano ancora Sono 23 i candidati del dipartimento ForPsiCom che discuteranno il loro elaborato. I manifestanti chiedono riapertura delle aulette
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.