al via venerdi il punto di ascolto antiviolenza dellassessorato al Welfare nelluniversita Aldo Moro
al via venerdi il punto di ascolto antiviolenza dellassessorato al Welfare nelluniversita Aldo Moro
Servizi sociali

Università di Bari, al via domani le attività online dello sportello antiviolenza

Si inizia con la lezione aperta “La valutazione del rischio di recidiva nell’ambito della violenza intrafamiliare”

Si terrà domani, martedì 15 dicembre, dalle ore 10.30 alle 12.30, la lezione aperta sul tema "La valutazione del rischio di recidiva nell'ambito della violenza intrafamiliare", organizzata nell'ambito del corso di laurea magistrale di Psicologia forense con la testimonianza della professoressa Antonietta Curci dell'Università degli Studi di Bari.

Alla lezione aperta, cui sono invitati a partecipare tutti gli studenti e le studentesse e che sarà curata dal Centro antiviolenza comunale, interverranno l'assessora al Welfare Francesca Bottalico e Marika Massara e Fabiana Persone, rispettivamente coordinatrice ed operatrice di accoglienza del Cav gestito dalla cooperativa Comunità San Francesco.

Sempre a partire da domani, inoltre, sarà attivato lo sportello informativo online del Centro antiviolenza per tutte le studentesse e il personale dell'Università degli Studi Aldo Moro di Bari. In questo periodo di emergenza sanitaria, infatti, si è ritenuto necessario offrire il servizio anche in modalità a distanza, al fine di garantire informazione, accoglienza, ascolto e sostegno alle donne vittime di qualsiasi forma di violenza.

Sarà possibile accedere allo sportello online tutti i venerdì dalle 10 alle 12 attraverso la pagina Facebook "Centro Antiviolenza Bari", mediante messenger, contattando il numero telefonico 328 82 12 906 (anche via whatsapp) attivo h24 o il numero verde 800 20 23 30 o, ancora, utilizzando Skype.

Prosegue in tal modo l'impegno dell'amministrazione comunale e della rete cittadina volto non solo a supportare le donne vittime di violenza ma anche ad attivare percorsi di sensibilizzazione e prevenzione sul tema, al fine di coltivare una cultura rispettosa delle donne e delle differenze, contrastando ogni forma di violenza di genere.

«La convivenza forzata di questo periodo - commenta Francesca Bottalico - ha generato purtroppo l'aumento dei conflitti e delle liti familiari, circostanza che ha spinto molte donne a richiedere aiuto anche per situazioni vissute da tempo e aggravatesi negli ultimi mesi. Nonostante questo tempo segnato da grandi paure dovute alla limitazione dei nostri movimenti tante donne stanno trovando proprio adesso la forza e il coraggio necessari per voltare pagina. L'attivazione online dello sportello universitario risponde alla volontà di andare incontro alle vittime per assicurare loro un supporto socio-psicologico qualificato garantendo inoltre l'attivazione di percorsi di accompagnamento e tutela. Per questo voglio ringraziare l'Università Aldo Moro che, analogamente al Politecnico, ha voluto fortemente collaborare con noi per la creazione di presidi di prossimità in un contesto giovanile spesso difficile da intercettare con i servizi tradizionali del welfare. Allo stesso modo ringrazio l'associazione studentesca Link e gli altri gruppi universitari che da subito si sono mostrati sensibili all'argomento e con i quali abbiamo aperto un dialogo costruttivo e sinergico».
  • Università
  • Francesca Bottalico
  • uniba
Altri contenuti a tema
Bari, addio al sociologo Franco Cassano Bari, addio al sociologo Franco Cassano Aveva 78 anni, famoso per il cosiddetto "nuovo meridionalismo" nel 2013 era stato eletto con il Pd
Bari, un sit-in per chiedere la scarcerazione di Patrick Zaki Bari, un sit-in per chiedere la scarcerazione di Patrick Zaki L'iniziativa di Link Bari per tenere alta l'attenzione sulla vicenda dello studente emiliano rinchiuso in un carcere egiziano da un anno
Università, un protocollo per rendere le città accoglienti e sostenibili Università, un protocollo per rendere le città accoglienti e sostenibili Siglato l'accordo tra Regione, Adisu, università e comuni pugliesi. Leo: "Pieno diritto di cittadinanza agli studenti"
Bari, vaccino anti Covid per gli studenti delle Professioni Sanitarie Bari, vaccino anti Covid per gli studenti delle Professioni Sanitarie L'annuncio dell'associazione OPS - Obiettivo Professioni Sanitarie. Si parte giovedì 11 febbraio
Bari, lo studio dei ricercatori: riconoscere le disfunzioni del fegato con una tecnica non invasiva Bari, lo studio dei ricercatori: riconoscere le disfunzioni del fegato con una tecnica non invasiva Il prof. Piero Portincasa, coordinatore dello studio: "Questo tipo di evidenze ha un ruolo fondamentale per la prevenzione secondaria delle complicanze più gravi della steatosi”
Studiare in università ai tempi del Coronavirus? Arriva la App per prenotare il posto Studiare in università ai tempi del Coronavirus? Arriva la App per prenotare il posto Disponibile da poco per gli studenti dell'ateneo, per registrarsi necessario utilizzare la mail istituzionale
Dall'università di Bari una cura per un grave tumore dei bambini, grazie anche al crowfunding Dall'università di Bari una cura per un grave tumore dei bambini, grazie anche al crowfunding Un gruppo di ricerca coordinato dal professor Antonio Scilimati è impegnato nello studio del Glioma Pontino Intrinseco Diffuso
Bari, un progetto per favorire la passione dell'informatica nelle giovani studentesse Bari, un progetto per favorire la passione dell'informatica nelle giovani studentesse Parte "Nerd", iniziativa organizzata da IBM Italia in collaborazione con Università e Politecnico di Bari
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.