Un momento del corteo
Un momento del corteo
Scuola e Lavoro

Tempo indeterminato solo per 50 ex Om, ancora nulla di fatto

È quanto emerge dall'incontro in Confindustria tra parti sociali e Selektica, nuovo appuntamento in Regione il 29 agosto

Solo 95 ex Om assunti e di loro solo la metà a tempo indeterminato. È questo quello che Selektica può offrire e che garantisce nel caso in cui il loro progetto diventi quello che finalmente riuscirà a portare alla reindustrializzazione del capannone a Modugno. Una proposta concreta, ma che pone di fronte ad un bivio in cui molti ex dipendenti della Om Carrelli rischiano di non poter essere compresi nel progetto. E su questo si sta cercando una soluzione, soprattutto i sindacati su questo punto pretendono risposte dalla Regione Puglia per garantire una ricollocazione a coloro che dovrebbero rimanere fuori dal progetto.

«Abbiamo appreso questa ulteriore notizia nell'incontro di ieri - dichiara Samantha Partipilo di UGL Metalmeccanici Bari - e non è stato raggiunto alcun accordo. Abbiamo rimandato il tavolo al 29 agosto, data in cui dovremo risederci a discutere con la task force regionale, che dovrà garantire la ricollocazione dei lavoratori che non riusciranno a rientrare nel progetto. Senza queste garanzie questa situazione è improponibile».

Selektica assumerebbe come detto il 50% degli operai a tempi indeterminato e il restante 50% con contratto a tempo determinato a 36 mesi. Non ci sono margini diversi, in quanto ad oggi è questo ciò che possono offrire sulla base della loro organizzazione del lavoro.
«Noi ringraziamo e sempre ringrazieremo Selektica - sottolinea Partipilo - per l'interesse promosso nella reindustrializzazione della ex Om, soprattutto apprezziamo la loro volontà di salvare la platea di lavoratori, tentando di sbloccare la cassa integrazione, e ancor più apprezziamo l'impegno e la disponibilità che stanno mostrando in tutti gli incontri. Il problema sta da un'altra parte, chi sta gestendo la vertenza deve assicurare il lavoro per tutti i lavoratori, non solo per una parte, perché i lavoratori sono tutti uguali ed hanno gli stessi diritti».
«Non ammettiamo discriminazioni in tal senso - conclude - e finché non ci saranno queste garanzie, continueremo a tenere i riflettori sempre accesi».
  • Ex OM carrelli
Altri contenuti a tema
Ex Om, il giudice accoglie il ricorso. C'è la cassa integrazione Ex Om, il giudice accoglie il ricorso. C'è la cassa integrazione La notizia comunicata dal presidente Emiliano. La gioia dei lavoratori stremati da 14 mesi senza reddito
Ex Om a Bari, il capannone è di nuovo del Comune di Modugno Ex Om a Bari, il capannone è di nuovo del Comune di Modugno Finalmente dopo una lunga "trattativa" ora Magrone potrà procedere con la concessione a Selektica
Ex Om di Bari, ricorso dei sindacati contro la decisione del giudice Ex Om di Bari, ricorso dei sindacati contro la decisione del giudice Uilm Bari, Fim Cisl e Fiom Cgil uniti contro la Giovetti, e intanto il 18 febbraio si avvicina
Ex Om, Emiliano incontra il curatore: «Abbiamo trovato un muro di pregiudizio e ostilità» Ex Om, Emiliano incontra il curatore: «Abbiamo trovato un muro di pregiudizio e ostilità» Il governatore annuncia: «Presenteremo reclamo al Giudice Delegato»
Ex Om, Emiliano a Torino per incontrare il curatore fallimentare Ex Om, Emiliano a Torino per incontrare il curatore fallimentare Il presidente della Regione vuole un chiarimento, obiettivo la Cigd e impedire il licenziamento
Ex Om protagonisti al congresso CGIL a Bari, mentre va in scena l'ennesimo sit-in Ex Om protagonisti al congresso CGIL a Bari, mentre va in scena l'ennesimo sit-in Dopo la manifestazione di ieri convocata da Fim Cisl, Uilm e Fiom in Prefettura, oggi UGL in presidio di fronte alla Regione
Ex Om di Bari, il giudice dice No alla Cassa Integrazione Ex Om di Bari, il giudice dice No alla Cassa Integrazione UGL: «Come avevamo sempre detto», UILM: «Che problema ha la curatela a fare la richiesta?»
Ex Om di Bari, Emiliano: «Siamo in attesa della richiesta di Cassa Integrazione» Ex Om di Bari, Emiliano: «Siamo in attesa della richiesta di Cassa Integrazione» Il presidente torna sull'argomento sottolineando che la Regione non può provvedere all'erogazione senza formale domanda della curatela fallimentare
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.