La studentessa aggredita
La studentessa aggredita
Cronaca

Bari, studentessa straniera aggredita e picchiata

La denuncia: «Oltre al colore della pelle nessuna donna/ragazza dovrebbe essere preda e vittima di questi atti barbari»

Una brutale aggressione. È quella di cui è stata vittima una studentessa straniera, Megane Deutou, ieri notte. A denunciare l'accaduto la stessa ragazza tramite il suo profilo Instagram, con un messaggio diretto al suo aggressore da cui traspare il suo grande coraggio: «Ho finito il mio compito. La polizia si occuperà del tuo caso ora».

«Esprimiamo piena solidarietà alla studentessa aggredita stanotte - scrivono in una nota da Link Bari - In questo clima di odio e diffidenza non possiamo restare indifferenti, bisogna reagire e rispondere a chi ci vuole sempre più divisi».

«Siamo vicini alla collega Megane Deutou studentessa in Mediazione Interculturale picchiata ieri da un studente Italiano - sottolineano dall'associazione Studenti Stranieri Università di Bari - Oltre al colore della pelle nessuna donna/ragazza dovrebbe essere preda e vittima di questi atti barbari che dipingono una società maschilista in perdita dei valori disuguaglianze e partita. Sollecitiamo un maggiore sguardo sulla condizione dello studente straniero nella città di Bari e in particolare nell'Ateneo Barese. È più che opportuno dare voce ad essi tramite strumenti di rappresentanza a finché le loro problematiche risalgono ai massimi vertici».

Domani, in segno di solidarietà alla ragazza e per fare sentire la propria voce, ci sarà un presidio davanti al comune di Bari. La motivazione è la volontà di chiedere risposte da parte delle autorità locali.
  • Università
  • aggressione
Altri contenuti a tema
Università di Bari, avances alla studentessa. Chiuse indagini sul docente di Giurisprudenza Università di Bari, avances alla studentessa. Chiuse indagini sul docente di Giurisprudenza Il professor Volpe venne accusato da una studentessa che non superò l'esame, poi da altre ragazze
Studentessa straniera aggredita a Bari, ordinanza restrittiva per l'ex marito Studentessa straniera aggredita a Bari, ordinanza restrittiva per l'ex marito La giovane citttadina camerunense aveva denunciato su Instagram l'aggressione subita
Consiglio superiore della sanità, c'è il "barese" Vito Martella Consiglio superiore della sanità, c'è il "barese" Vito Martella Il professore, nato a Torino, è presidente del corso di laurea magistrale in Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale e salute dell’Università degli studi di Bari
Studentessa aggredita e picchiata, l'Università di Bari: «Sdegno e ferma condanna» Studentessa aggredita e picchiata, l'Università di Bari: «Sdegno e ferma condanna» La ragazza è stata affidata alla rete antiviolenza dell'assessorato al Welfare
Bari, il giudice dice no al dissequestro di Casapound Bari, il giudice dice no al dissequestro di Casapound La sede del partito era stata chiusa in seguito all'aggressione ad alcuni manifestanti
Bari, aggressione a sfondo razzista in via Fanelli. Denunciati un 19enne e un 30enne Bari, aggressione a sfondo razzista in via Fanelli. Denunciati un 19enne e un 30enne Decisivi il numero di targa dello scooter e la visione delle immagini registrate dalle telecamere. Bottalico: «Mai rassegnarsi»
Passeggero senza biglietto aggredisce controllore sul treno Bari-Putignano e fugge Passeggero senza biglietto aggredisce controllore sul treno Bari-Putignano e fugge L'episodio ieri a Mungivacca; il convoglio è ripartito con 22 minuti di ritardo dopo l'intervento di sanitari e forze dell'ordine
Sale sul bus e aggredisce un passeggero a colpi di ascia sulla testa. Preso 34enne Sale sul bus e aggredisce un passeggero a colpi di ascia sulla testa. Preso 34enne Lo scontro fra due cittadini extracomunitari si è poi trasferito davanti a un supermercato in via di Maratona
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.