Matteo Salvini
Matteo Salvini
Cronaca

Salvini su presunto terrorista somalo: "Stretta sui permessi"

Il giovane, che minacciava di colpire il Vaticano, è stato ospite dello Sprar e del Ferrhotel

"Prima ha ottenuto un permesso umanitario ed è stato mantenuto a spese degli italiani in uno Sprar, poi si è trasferito in un edificio occupato che è stato sgomberato a ottobre. Il caso dell'aspirante terrorista islamico di Bari, di nazionalità somala, ci conferma ancora di più che era necessaria una stretta sui permessi di soggiorno facili, sulle occupazioni abusive, sui fruitori di servizi pagati dai contribuenti". Sono le parole, raccolte dall' Ansa, del ministro dell'Interno Matteo Salvini, dopo la notizia dell' arresto del presunto terrorista somalo a Bari.
"Altro che buonismo e critiche al Viminale che 'manda immigrati indifesi in mezzo alla strada' - prosegue Salvini - vogliamo regole, legalità, buonsenso. Aiutiamo solo i veri profughi, non balordi, delinquenti o clandestini. Grazie allo straordinario lavoro delle Forze dell'Ordine e degli investigatori. Dopo il mio Decreto andiamo avanti, con più forza, per aumentare le espulsioni"
  • Terrorismo
Altri contenuti a tema
Fu condannato per terrorismo a Bari, la sua latitanza finisce in Germania Fu condannato per terrorismo a Bari, la sua latitanza finisce in Germania Il 26enne afghano Hakim Nasiri aveva tentato la fuga prima in Francia. Su di lui c'era un mandato di cattura internazionale
Progettava attentati, terrorista afghano condannato a cinque anni dalla Corte d'appello di Bari Progettava attentati, terrorista afghano condannato a cinque anni dalla Corte d'appello di Bari L'uomo fu assolto in primo grado. Su di lui pende l'accusa di fare parte di una cellula terroristica di matrice islamica
Seminario a Bari con uno dei fondatori delle Brigate Rosse, scoppia la polemica Seminario a Bari con uno dei fondatori delle Brigate Rosse, scoppia la polemica Alberto Franceschini risulta tra gli intervistati in un convegno su Moro, il nipote di una vittima: «No a terroristi in cattedra»
Confermato il fermo del terrorista preso a Bari. Era affiliato all'organizzazione armata Daesh Confermato il fermo del terrorista preso a Bari. Era affiliato all'organizzazione armata Daesh L'uomo sui social inneggiava al martirio e all'attentato di Strasburgo. Nel mirino aveva la Città del Vaticano
Sospetto terrorista fermato a Bari, in chat aveva foto del Vaticano Sospetto terrorista fermato a Bari, in chat aveva foto del Vaticano Il 20enne cittadino somalo ha negato tutto durante l'interrogatorio in carcere
Bari, uomo fermato dalla Digos per terrorismo Bari, uomo fermato dalla Digos per terrorismo La motivazione della misura cautelare il pericolo imminente di fuga
terrorismo, operazione 'Bad Teacher', espulso marocchino 40enne terrorismo, operazione 'Bad Teacher', espulso marocchino 40enne O.M era stretto collaboratore del presidente dell’associazione “Al DAWA” di Foggia, arrestato lo scorso 27 marzo
Terrorismo, sotto sequestro associazione culturale che inneggiava all'Isis Terrorismo, sotto sequestro associazione culturale che inneggiava all'Isis In carcere un cittadino egiziano presidente di "I.S.I.S./Daesh", indaga la Digos
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.