Michele Emiliano
Michele Emiliano
Cronaca

Procura di Foggia, sotto inchiesta anche il presidente Emiliano

Il governatore: "Rispondo per una nomina mai effettuata, per non avere mai accolto le indicazioni di coloro che la peroravano"

L'inchiesta riguardante l'assessore Ruggeri coinvolge anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. A comunicarlo è lo stesso governatore con un lungo post sulla sua pagina Facebook.

«Ho appreso dall'assessore Ruggeri - scrive Emiliano - destinatario della notifica di un invito a comparire della Procura della Repubblica di Foggia, di essere anche io sottoposto ad indagini preliminari. Pur non avendo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale, voglio io stesso comunicare la notizia per dovere di trasparenza verso i miei concittadini. L'accusa consiste nell'avere ricevuto indicazioni politiche da un consigliere regionale per nominare commissario di una Asp una determinata persona. E ciò nonostante io abbia ritenuto di non accogliere tale indicazione formulatami sin dal febbraio 2019, tanto che nessuna nomina è stata effettuata sino ad oggi».

«Non ho accolto l'indicazione nominativa ricevuta avendola ritenuta non pienamente soddisfacente alla luce delle mie prerogative discrezionali - sottolinea il presidente - Infatti ero libero di proporre alla giunta qualunque nominativo, senza limiti di qualificazione professionale e senza necessità di procedure ad evidenza pubblica non previste da nessuna legge nazionale o regionale per l'incarico di commissario. Rispondo dunque per una nomina mai effettuata, per non avere mai accolto le indicazioni di coloro che la peroravano. Credo di essere il primo pubblico amministratore chiamato a rispondere per una nomina mai effettuata. Anzi per avere respinto la legittima indicazione politica ricevuta da un membro della assemblea legislativa regionale membro della maggioranza di governo che aveva pieno titolo di propormi un nome per quell'incarico».

«Sono dunque chiamato a rispondere di un reato contro la pubblica amministrazione (che prevede la adozione di un atto amministrativo come elemento costitutivo del reato stesso) senza averlo mai adottato nonostante siano passati mesi e mesi dalla indicazione ricevuta - ribadisce - I fatti di cui sono accusato sono la assoluta normalità con riferimento alle nomine discrezionali dove i consiglieri regionali di maggioranza e di opposizione normalmente offrono al presidente della giunta indicazioni e suggerimenti data anche la loro conoscenza del territorio. Non escludo che alcune di queste indicazioni siano alle volte pittoresche, veementi, fondate su pressioni e interessi politici, finanche elettorali in alcuni casi, ma a mio parere tali indicazioni sono sempre legittime perché finalizzate all'esercizio di un potere assolutamente discrezionale».

«Comprendo tuttavia - conclude - che la questione possa essere oggetto di diversa opinione. Ma quel che sinceramente fatico a comprendere è come si possa pensare che un reato sia stato commesso rigettando l'indicazione ricevuta. Resta comunque ferma per principio la mia fiducia nella giustizia alla quale chiedo celerità negli accertamenti».
  • Michele Emiliano
Altri contenuti a tema
Premio Morris Maremonti, raccolti 5mila euro. Saranno donati ad Asl Bari Premio Morris Maremonti, raccolti 5mila euro. Saranno donati ad Asl Bari A vincere il contest sono Ovis Grey & band. Emiliano in collegamento: «Grande gesto di solidarietà, non lo dimenticheremo»
Regionali Puglia 2020, centrosinistra pronto per le primarie. Palmisano, Gentile e Amati sfidano Emiliano Regionali Puglia 2020, centrosinistra pronto per le primarie. Palmisano, Gentile e Amati sfidano Emiliano Stamattina la presentazione dei candidati, con il sociologo Leonardo Palmisano riammesso nelle ultime ore dal collegio di garanzia
Ex Om di Bari-Modugno, dalla Camera via libera alla mobilità in deroga Ex Om di Bari-Modugno, dalla Camera via libera alla mobilità in deroga Lunedì prossimo la convocazione del tavolo sulla vertenza sull'occupazione per discutere le modalità di erogazione
Triggiano, l'ospedale Fallacara non chiude. Emiliano: «Sarà struttura per i lungodegenti» Triggiano, l'ospedale Fallacara non chiude. Emiliano: «Sarà struttura per i lungodegenti» Il presidente della Regione Puglia: «Pronto un investimento da 10 milioni di euro. Vogliamo sanità attenta ai bisogni dei cittadini»
Sanità, pronto il concorso per 1132 infermieri in Puglia. Indetti i bandi Sanità, pronto il concorso per 1132 infermieri in Puglia. Indetti i bandi Per la Asl Bari, capofila, ci sono 320 posti fra mobilità e nuove assunzioni. Emiliano: «Promessa mantenuta»
Regionali 2020, la Lega chiede un suo candidato. Emiliano: «Sì alle primarie» Regionali 2020, la Lega chiede un suo candidato. Emiliano: «Sì alle primarie» Andrea Crippa, numero due di Salvini, ieri a Bari: «Abbiamo personalità di spessore». Il governatore: «Pronti a proseguire il governo positivo della Puglia»
Le Iene attaccano Emiliano sulla sanità in provincia di Bari, la risposta: «Disinformazione» Le Iene attaccano Emiliano sulla sanità in provincia di Bari, la risposta: «Disinformazione» Ieri il servizio di Gaetano Pecoraro. La replica del governatore: «Nessun ospedale è stato chiuso da quando sono presidente»
Al Policlinico di Bari nasce la nuova "stanza rosa" per le vittime di violenza di genere Al Policlinico di Bari nasce la nuova "stanza rosa" per le vittime di violenza di genere I locali sono dedicati ad Anna Costanzo, uccisa dieci anni fa dal compagno. Emiliano: «La Regione sostiene questa battaglia drammatica»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.