carabinieri
carabinieri
Cronaca

Maltratta e aggredisce la compagna: arrestato 45enne in provincia di Bari

La vittima ha trovato il coraggio di denunciare la condotta violenta dell'uomo

I Carabinieri della Stazione di Grumo Appula hanno tratto in arresto, in esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Bari, E.M. 45enne già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.
Le indagini espletate e le risultanze acquisite sono state integralmente condivise dal Giudice, che ha avuto modo di constatare come gli elementi probatori raccolti dagli investigatori, fornissero ampia dimostrazione e rendessero inconfutabile il fatto che negli ultimi mesi l'uomo si fosse reso responsabile di reiterate condotte violente, sia fisiche sia verbali, nei confronti della sua fidanzata.
Le scenate, le aggressioni verbali, le denigrazioni e i maltrattamenti fisici, a volte avvenivano anche in presenza di amici della coppia. L'attività investigativa ha permesso di appurare che il soggetto non fosse "nuovo" a questo tipo di condotta. È stato accertato che avesse un matrimonio finito alle spalle a seguito di atteggiamenti aggressivi nei confronti della partner.
L'attuale fidanzata, che ha trovato il coraggio di denunciare quanto patito, ha permesso di fermare il soggetto. I carabinieri, nel dar corso alla misura cautelare, hanno sottoposto a perquisizione l'abitazione ove viveva l'uomo. L'arrestato, che risultava essere anche un appassionato di armi, aveva a disposizione un vero e proprio arsenale costituito da una carabina, un fucile a pompa, tre pistole con il relativo munizionamento, oltre a una katana e a un coltello a serramanico. Le armi, benché formalmente denunciate, venivano ritirate poiché rinvenute in un'abitazione diversa rispetto a quella riportata nella denuncia in suo possesso. Per tale motivo il 45enne è stato anche denunciato in stato di libertà per l'omessa denuncia delle armi. Per l'uomo, a cui è stato ritirato anche il porto d'armi, peraltro scaduto di validità, al termine delle formalità di rito, si sono aperte le porte del carcere di Bari, ove resterà a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Banda dedita ai furti d'auto a Bari, in manette 5 persone Banda dedita ai furti d'auto a Bari, in manette 5 persone Il valore della refurtiva è stimato in circa 200 mila euro complessivi, gli arrestati sono principalmente di Bitonto
Circolo privato serve da bere a tre clienti: scattano le sanzioni in provincia di Bari Circolo privato serve da bere a tre clienti: scattano le sanzioni in provincia di Bari I carabinieri hanno notato che la saracinesca del locale di Grumo era alzata nonostante i divieti imposti dal Dpcm
Rubano borse e utilizzano i bancomat delle vittime: tre arresti a Bari Rubano borse e utilizzano i bancomat delle vittime: tre arresti a Bari I furti erano stati messi a segno a Cassano delle Murge nel mese di gennaio
Grumo, carabinieri recuperano TV rubato a scuola: tre denunce Grumo, carabinieri recuperano TV rubato a scuola: tre denunce Individuati un 45enne e due minori
Bari, nascondeva hashish e marijuana in casa: arrestato 23enne Bari, nascondeva hashish e marijuana in casa: arrestato 23enne Operazione dei carabinieri nel quartiere Picone
Caso De Benedictis, trovati 1 milione e 200 mila euro dal figlio di Chiariello Caso De Benedictis, trovati 1 milione e 200 mila euro dal figlio di Chiariello Sono in corso accertamenti per verificare la provenienza del denaro
Altamura, 24enne di Andria in trasferta pee rubare. Arrestato Altamura, 24enne di Andria in trasferta pee rubare. Arrestato L'uomo è ritenuto tra i componenti di una banda che lo scorso novembre si era impossessato di un carro attrezzi
Sorpreso con in casa una pistola a salve modificata, arrestato Sorpreso con in casa una pistola a salve modificata, arrestato È successo a Capurso, trovati anche 19 proiettili calibro 38. In corso accertamenti
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.