Riciclo
Riciclo
Cronaca

L'impianto di ossido-combustione a Bari si farà, protesta il sindaco di Modugno

La Newo di Foggia realizzerà la nuova struttura per lo smaltimento dei rifiuti nella zona industriale

Il nuovo inceneritore nella zona industriale di Bari, alle porte di Modugno, si farà. Sono giunte, infatti, dopo una serie di diatribe e rifiuti le autorizzazioni necessarie alla costruzione del nuovo impianto da parte di Newo. La società, con sede a Foggia, ha ottenuto dagli uffici regionali la Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) alla costruzione di un impianto di ossido-combustione che si occuperà di bruciare i rifiuti provenienti dall'impianto di bio-stabilizzazione di AMIU Puglia.

Nello specifico, il progetto che ha ottenuto l'approvazione della Regione Puglia prevede che siano due i tipi di rifiuti che verranno smaltiti da questo nuovo impianto per essere poi rimescolati e bruciati. Questo impianto è molto importante per la gestione dei rifiuti baresi, in quanto utile al recupero di materia e di conseguenza di percentuale di raccolta differenziata. Ma non tutti sono d'accordo con la costruzione di questo impianto.

Primo detrattore è il sindaco di Modugno, Nicola Magrione, che seppur non essendo territorialmente di sua competenza, protesta per la vicinanza dell'impianto all'abitato della sua città, in quanto verrà costruito nella zona industriale di Bari che con Modugno è confinante.

«Ci sono nuovi pericoli ambientali – sottolinea Magrone – anche se la nostra amministrazione comunale è l'unica a dire no all'inceneritore rifiuti che la società Newo impianterà in territorio di bari, alle porte di Modugno. Il nulla osta è stato infatti ottenuto grazie al parere favorevole del Comune di Bari, dell'Asl Bari, di Arpa Puglia, Vigiie del Fuoco, Asi e soprintendenza. Si andrà così a realizzare un impianto che brucerà rifiuti pericolosi nella zona industriale di Bari-Modugno, per il quale la Newo ha anche presentato istanza per ottenere finanziamenti regionali».

«Mentre tutti si affannano ad incolpare gli altri cercando di discolparsi - gli fa eco il M5S di Modugno - per l'insediamento dell'inceneritore Newo-Amiu in zona industriale vicino il quartiere Cecilia a Bari, autorizzato da regione Puglia, comune di Bari ed Arpa Puglia, noi attivisti in collaborazione con M5S in regione, stiamo già attivandoci per capire come contrastare questo ulteriore scempio ai danni dei cittadini».
  • Rifiuti
  • Amiu
Altri contenuti a tema
Il nuovo centro comunale di raccolta rifiuti sorgerà il largo Pacha, la giunta approva Il nuovo centro comunale di raccolta rifiuti sorgerà il largo Pacha, la giunta approva L'area di 3mila metri quadri, attualmente destinata a parcheggio pubblico, verrà riconvertita con deposito zonale
Abbandono rifiuti e conferimento errato, quasi mille multe a Bari in estate Abbandono rifiuti e conferimento errato, quasi mille multe a Bari in estate La lente d’ingrandimento puntata su “migrazione della spazzatura” e mancata pulizia delle campagne
"Bari di notte", la pulizia delle strade arriva nei pressi delle scuole. Tutti i divieti "Bari di notte", la pulizia delle strade arriva nei pressi delle scuole. Tutti i divieti Gli interventi straordinari da parte di Amiu andranno avanti dal 7 al 20 settembre
Rifiuti ingombranti e ordinari sparsi sui marciapiedi, ecco le strade del Libertà a Ferragosto Rifiuti ingombranti e ordinari sparsi sui marciapiedi, ecco le strade del Libertà a Ferragosto Nelle ultime ore sul marciapiede ha fatto capolino anche una poltrona, con tanto di codice di ritiro
Amiu, assunti i primi 37 autisti vincitori del concorso a Bari Amiu, assunti i primi 37 autisti vincitori del concorso a Bari Per la sede di Bari è prevista l'immissione di un totale di 160 addetti
Trattamento dell'organico, a Bari il primo impianto pubblico per la chiusura del ciclo rifiuti Trattamento dell'organico, a Bari il primo impianto pubblico per la chiusura del ciclo rifiuti Oggi il sopralluogo. Decaro: «Con i risparmi puntiamo a ridurre la tariffa Tari per i cittadini»
"Bari di notte", partito da Palese il lavaggio straordinario delle strade "Bari di notte", partito da Palese il lavaggio straordinario delle strade Le operazioni andranno avanti in tutta la città fino al prossimo 6 settembre
Differenziata porta a porta, quartiere San Paolo verso il completamento. Distribuiti i kit Differenziata porta a porta, quartiere San Paolo verso il completamento. Distribuiti i kit Il servizio partirà dal prossimo 3 ottobre. Pronti a essere eliminati circa 500 cassonetti stradali
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.