carabinieri bari JPG
carabinieri bari JPG
Cronaca

Dalle operazioni contro i clan alle opere solidali, il bilancio del comando provinciale di Bari dei carabinieri

Negli ultimi mesi l'Arma ha messo in scacco diversi esponenti criminali fra il capoluogo e i principali centri della provincia

Ieri pomeriggio, a Bari, sul lungomare Nazario Sauro, presso largo Colonnello Giannella, i carabinieri del comando legione "Puglia" hanno commemorato, con la cittadinanza e alla presenza di numerose autorità civili, religiose, militari e del mondo accademico, la ricorrenza dell'annuale della fondazione dell'Arma dei Carabinieri, che quest'anno festeggia 208 anni di storia.

Un'occasione anche per fare il bilancio delle attività condotte negli ultimi mesi dai militari dell'Arma in provincia di Bari. In particolare, si citano: l'indagine Logos del novembre 2021, che ha colpito il clan Loiudice di Altamura, con l'arresto di 26 persone per associazione per delinquere di tipo mafioso e altro. E poi i 18 arresti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti eseguiti a gennaio dai Carabinieri di Molfetta.

Inoltre, l'operazione della compagnia di Triggiano con l'esecuzione, a febbraio, di un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 19 indagati per rapine ai Tir e furti aggravati ai danni di sportelli automatici di istituti bancari e uffici postali; gli arresti, eseguiti a marzo a Corato, di 4 persone indagate per estorsione aggravata e detenzione di esplosivo. Si ricorda anche l'esecuzione, nel mese di aprile, da parte dei carabinieri di Bari San Paolo, di un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 5 indagati per furti in appartamento; l'arresto, sempre ad aprile, di 5 indagati per il ferimento, a colpi di arma da fuoco, di due soggetti nell'ambito di contrasti interni al clan Di Cosola.

Anche l'azione diretta a sottrarre alla criminalità i patrimoni illecitamente accumulati ha prodotto risultati di rilievo, tra i quali spiccano il sequestro del patrimonio immobiliare di un imprenditore edile di Molfetta a cui, a settembre dello scorso anno, sono stati sottratti beni per circa 50 milioni di euro; il sequestro, a febbraio, dell'appartamento di edilizia popolare trasformato in lussuosa dimora dall'esponente di vertice del clan Conte di Bitonto; il sequestro, a marzo, di un'autorimessa riconducibile a una figura di spicco del panorama criminale del quartiere Madonnella; il sequestro, ad aprile, di beni per 20 milioni di euro a carico di un 54enne bitontino con precedenti per ricettazione, estorsione a altro.

L'attività dei carabinieri non si è tradotta solo in un servizio finalizzato a prevenire e reprimere reati, a garantire l'ordine e la sicurezza pubblica, ma anche in una costante, premurosa relazione di vicinanza al cittadino. Ne sono esempio i numerosi incontri, organizzati presso parrocchie, circoli e centri di aggregazione, rivolti alle persone anziane, per metterle in guardia dall'odioso fenomeno delle truffe, mediante consigli pratici su come prevenirle ed evitarle, raccolti in utili volantini dove sono illustrate anche le principali tecniche messe in atto dai truffatori.

Con riferimento alla tutela delle vittime vulnerabili, si ricorda, infine, la recente inaugurazione presso la caserma Guadagni di via Tanzi, grazie all'iniziativa congiunta del Soroptimist International Club di Bari e dell'Arma dei Carabinieri, della Stanza tutta per sé destinata all'accoglienza e all'audizione delle donne vittime di violenza.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Minaccia i carabinieri con una pistola per poi barricarsi in casa, arrestato Minaccia i carabinieri con una pistola per poi barricarsi in casa, arrestato È accaduto ieri notte a Gravina, i militari ontrrvenuti su segnalazione di un vicino
Stretta dei Nas di Bari sui controlli, 32 strutture irregolari. Multe da 53mila euro Stretta dei Nas di Bari sui controlli, 32 strutture irregolari. Multe da 53mila euro Oltre 2mila chili di alimenti sequestrati, scattano le denunce per i titolari delle attività non conformi
Piscina abusiva trovata in provincia di Bari, ordinata la chiusura dai Nas Piscina abusiva trovata in provincia di Bari, ordinata la chiusura dai Nas A livello nazionale, i militari eseguito una campagna di controlli presso parchi acquatici e piscine destinate all’uso ricreativo e di divertimento
Furto, droga, aggressione e violazione dei domiciliari: sette arresti a Bari e provincia Furto, droga, aggressione e violazione dei domiciliari: sette arresti a Bari e provincia Si intensificano i controlli dei carabinieri: diverse operazioni tra il centro cittadino, il San Paolo e Bitetto
Picchia e minaccia la compagna per tre anni, arrestato 39enne a Turi Picchia e minaccia la compagna per tre anni, arrestato 39enne a Turi Analogo provvedimento per un 51enne di Valenzano, accusato di maltrattamenti contro madre e fratello
Capurso, estorsione a un imprenditore: arrestato 48enne pregiudicato Capurso, estorsione a un imprenditore: arrestato 48enne pregiudicato L'uomo, percettore del reddito di cittadinanza, si sarebbe fatto consegnare grosse somme di denaro
Aveva rubato un deumidificatore dalla cattedrale di Conversano, arrestato 25enne Aveva rubato un deumidificatore dalla cattedrale di Conversano, arrestato 25enne L'uomo è stato trovato dai carabinieri anche in possesso di marijuana e hashish
Ai domiciliari con armi e droga in casa, 26enne finisce in carcere Ai domiciliari con armi e droga in casa, 26enne finisce in carcere Trovata nell'appartamento dell'uomo una pistola rubata dal comando di polizia locale di Grumo nel 2004
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.