Scarpe&Scarpe
Scarpe&Scarpe
Scuola e Lavoro

Crisi Scarpe&Scarpe in Puglia, l'azienda: «Obiettivo tutelare numero massimo di lavoratori»

I dipendenti dei negozi presenti a Casamassima e Molfetta in ansia dopo la notizia della possibile chiusura di diversi store

Di pochi giorni fa la notizia che Scarpe&Scarpe, azienda torinese che opera nel settore della vendita al dettaglio di calzature, pelletteria, abbigliamento, valigeria e accessori, ha comunicato ai sindacati la necessità di chiudere diversi punti vendita sul territorio nazionale. Notizia che ha messo in allarme anche i punti vendita presenti in Puglia a Casamassima e Molfetta. L'azienda in una nota sottolinea di trovarsi ad affrontare una situazione di estrema difficoltà, dovuta alla crisi economica generata dall'emergenza sanitaria da Covid-19, che ha colpito in modo drammatico la distribuzione commerciale italiana, europea e mondiale.

Il lockdown ha causato un azzeramento del fatturato e dei flussi di cassa. Successivamente alla riapertura dei punti vendita, nonostante un piano promozionale senza precedenti, si è verificato – soprattutto nei punti vendita situati nei centri commerciali – un significativo calo degli ingressi che ha generato una flessione delle vendite e dei margini, superiore al 25% per il mese di giugno, e stimabile intorno al 35% per luglio, anche a causa della decisione del Governo di posticipare la partenza dei saldi ad agosto.

Come altre grandi realtà del settore nazionale ed internazionale colpite dalla crisi, Scarpe&Scarpe è stata costretta a ricorrere alla procedura di pre-concordato. «L'azienda sta lavorando con un team di consulenti e professionisti di calibro internazionale alla stesura di un nuovo piano industriale e finanziario che consenta di salvaguardare la rete di vendita e la continuità aziendale, nel supremo interesse dei creditori e dei lavoratori – spiega Alessandra Miriello, Direttore Generale e Chief Financial Officer di Scarpe&Scarpe –. Il tutto avverrà in un'ottica di razionalizzazione dei processi e ottimizzazione dei costi tesa alla salvaguardia della società, al ristoro dei fornitori e alla definizione di un piano di rilancio a partire dal 2021. Ovviamente la società seguirà in maniera rigorosa le disposizioni di legge, con l'obiettivo primario di tutelare il numero massimo di posti di lavoro».
  • Sindacati
  • Commercio
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Puglia, primo e ultimo sabato "giallo". Sarà corsa all'ultimo aperitivo? Puglia, primo e ultimo sabato "giallo". Sarà corsa all'ultimo aperitivo? Da domenica la regione dovrebbe essere arancione per almeno 7 giorni dato l'indice Rt superiore a 1
Coronavirus in Puglia, altri 1.295 casi su 9.540 test Coronavirus in Puglia, altri 1.295 casi su 9.540 test Registrati 31 decessi di cui 10 in provincia di Bari, in cui ci sono 453 nuovi positivi
Conte firma il nuovo Dpcm, ecco le restrizioni fino al 5 marzo Conte firma il nuovo Dpcm, ecco le restrizioni fino al 5 marzo Il decreto inserisce le nuove zone "bianche" e riapre i musei a livello nazionale se si è gialli
I ristoratori aprono per protesta, ma Bari non ci sta I ristoratori aprono per protesta, ma Bari non ci sta Nella nostra città nessuna adesione alla manifestazione lanciata sul web #ioapro1501
Bollettino Covid in Puglia, 1.524 positivi su 9.191 tamponi Bollettino Covid in Puglia, 1.524 positivi su 9.191 tamponi I ricoverati sono a quota 1.549, l'età media dei casi è pari a 56 anni. Sono 24 i decessi
Nuovo Dpcm, stop all'asporto dopo le 18 ma riaprono i musei in area gialla Nuovo Dpcm, stop all'asporto dopo le 18 ma riaprono i musei in area gialla Il ministro Speranza ha riferito oggi alla Camera e al Senato anticipando alcune regole che rientreranno nel nuovo decreto
Emergenza Coronavirus, 1.082 nuovi positivi e 15 decessi in Puglia Emergenza Coronavirus, 1.082 nuovi positivi e 15 decessi in Puglia La situazione non migliora nonostante le "restrizioni", effettuati 10.221 test
Coronavirus, boom di decessi in Puglia sono 42. Ben 22 in provincia di Bari Coronavirus, boom di decessi in Puglia sono 42. Ben 22 in provincia di Bari Continuano ad aumentare anche i casi, oggi i positivi sono 1.261 su un totale di 10.458 test
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.