alessandro dadamo
alessandro dadamo
Enti locali

Comune di Bari, approvato il bilancio di previsione 2023/25. D'Adamo: «Pressione fiscale invariata»

C'è il sì del consiglio comunale. Attesa una spesa per il personale dipendente nel triennio di oltre 240 milioni

È stato approvato questo pomeriggio, in Consiglio comunale, il Bilancio di previsione 2023/2025, illustrato in aula dall'assessore al Bilancio e Programmazione economica Alessandro D'Adamo alla presenza del direttore della ripartizione Ragioneria generale Giuseppe Ninni.

Nel documento previsionale sono stati inseriti i principali punti della nuova programmazione che l'amministrazione intende portare avanti perseguendo l'obiettivo di conciliare il livello di pressione fiscale locale con le esigenze del civico bilancio, senza gravare su cittadini e imprese, soprattutto per il primo anno di programmazione, il 2023, nel quale, pur venendo meno l'emergenza Covid, permangono le criticità indotte dalla guerra in Ucraina, tanto da prevedere ragionevoli ulteriori ripercussioni negative sull'intero tessuto sociale e, in particolare, sull'economia a causa del permanente rincaro dei costi energetici e il conseguente aumento dei prezzi degli appalti di forniture, servizi e lavori.

«Abbiamo sottoposto all'aula un bilancio comunale solido che, grazie anche al lavoro degli uffici, ci permetterà di mantenere sostanzialmente invariata la pressione fiscale, complice anche il lavoro che porteremo avanti per reperire risorse derivanti da bandi e da trasferimenti di altri enti - ha commentato Alessandro D'Adamo -. Con la programmazione contenuta nel Bilancio di previsione 2023/2025 auspichiamo di poter contrastare efficacemente le difficoltà connesse all'attuale crisi energetica e i rischi di congiuntura economico-sociale legati al perdurare della guerra in corso, proseguendo nell'efficientamento di tutti i processi amministrativi in atto, anche quelli connessi con l'utilizzo delle entrate in termini di servizi alla collettività. Per quanto riguarda i lavori dell'aula, certamente gli emendamenti approvati hanno permesso all'amministrazione di migliorare la distribuzione delle risorse in entrata, derivanti da finanziamenti sovracomunali, per lo più destinandoli all'aumento dei servizi di welfare ai cittadini, e di procedere con la riprogrammazione dei fondi destinati agli incentivi previsti dal piano della mobilità sostenibile del Comune di Bari, con particolare riferimento agli abbonamenti per il trasporto pubblico a tariffa agevolata che sperimenteremo con l'azienda di trasporto pubblico. Infine, vorrei sottolineare l'eccezionalità del lavoro degli uffici comunali e dell'amministrazione tutta per l'approvazione della manovra di bilancio nei primissimi giorni del secondo mese dell'anno garantendo alla struttura e alla città la possibilità di lavorare con un bilancio effettivo già a partire da oggi. Questo significa garantire una maggiore operatività sia in termini di spesa corrente sia in termini di spesa d'investimento. In questo modo siamo nelle condizioni di liberare risorse economiche sin da subito».

Di seguito una sintesi del Bilancio di previsione 2023/25

PREVISIONI DI ENTRATA

IMU: sono confermate le aliquote e detrazioni approvate per il 2020 senza alcun incremento. In base al buon gettito registrato nel 2021, ultimo esercizio chiuso, e quello registrato alla data odierna, le previsioni per il triennio 2023/2025 sono prudenzialmente adeguate ai valori ante pandemia in misura pari a circa 91 Milioni di euro.
TARI: alla data di preparazione dello schema di Bilancio, la politica tariffaria 2023 conferma quella approvata per il 2022, sebbene entro il prossimo 30 giugno, in base all'aggiornamento del piano economico finanziario del servizio di gestione dei rifiuti di AGER, potrebbe essere necessario discutere di nuove tariffe 2023. Allo stato la stima di gettito 2023 è determinata nella misura di circa 69,5 Milioni di euro.
Le previsioni per Addizionale Comunale all'Irpef risultano determinate in relazione alle aliquote stabilite con deliberazione consiliare n. 42 del 31.07.2012 e confermate anche per il 2023. Il gettito atteso è coerente con l'andamento storico del tributo, e le previsioni 2023/2025 sono prudenzialmente adeguate ai valori in crescita registrati nel corrente anno in misura pari a circa 30 Milioni di euro.
Per quanto attiene l'Imposta di Pubblicità, i Diritti sulle Pubbliche Affissioni, e la Tassa per l'Occupazione di Suolo Pubblico, confluite a partire dal 1 gennaio 2021 nel Canone Unico Patrimoniale, la giunta ha provveduto a determinare le tariffe 2023 secondo gli indirizzi finalizzati al contenimento del prelievo seppur nei limiti della nuova disciplina, che prescrive agli enti di assicurare invarianza di gettito rispetto ai precedenti prelievi.
La previsione delle annualità 2023, 2024 e 2025 è sostanzialmente confermativa di quella 2022 e quota circa 4,7 Milioni di euro.
Lotta all'evasione: I buoni risultati conseguiti nel corso dell'esercizio 2022 consentono di stimare prudenzialmente per il bilancio 2023/2025 un gettito atteso di circa 15 Milioni di euro.

Per quanto riguarda il Fondo di Solidarietà comunale, per effetto delle disposizioni contenute nella Legge di Bilancio 2022, il Comune di Bari potrà contare su in incremento di tale entrata di circa 3,4 milioni di euro rispetto alla definitiva assegnazione del 2020 e di circa 1 milione di euro rispetto alla definitiva assegnazione 2021.
Complessivamente, il Fondo di Solidarietà Comunale 2022 ammonta a 49,2 Milioni di euro, dei quali circa 2,7 Milioni di euro per lo sviluppo e ampliamento dei servizi sociali, 1,5 Milioni per il potenziamento degli asili nido, e 0,25 Milioni per il potenziamento del trasporto scolastico.

PREVISIONI DI SPESA

Con la programmazione 2023/2025 non è previsto il ricorso all'accensione di nuovi prestiti a titolo oneroso per il finanziamento dei numerosi interventi presenti nel Programma Triennale delle opere pubbliche.
Per cui si ricorrerà al finanziamento dei principali lavori pubblici previsti sul territorio comunale con i numerosi trasferimenti da parte di altre pubbliche amministrazioni e con quelle dell'Ente costituite prevalentemente dai proventi delle concessioni edilizie, dai ricavi di alienazione e dalla devoluzione di mutui già concessi in esercizi precedenti e non interamente utilizzati.
La spesa per rimborso delle quota di capitale dei prestiti in ammortamento è la seguente:
Previsioni anno 2023Previsioni anno 2024Previsioni anno 2025
2.905.407,862.998.847,553.095.324,63


PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI

La Programmazione Triennale dei Lavori Pubblici 2023/2025 contiene una equa distribuzione di interventi sul territorio cittadino, salvaguardando le esigenze di tutti i Municipi della Città.
Lo schema di Programma Triennale dei LL.PP. 2023/2025 riporta la seguente stima dei costi per il triennio:
· Anno 2023: € 500.565.226,08;
· Anno 2024: € 681.834.789,21;
· Anno 2025: € 91.078.951,23.

FOCUS PNRR E PNC

Di seguito, gli interventi finanziati:

1. Programma innovativo nazionale per la Qualità' dell'Abitare (PINQUA): Progetto pilota ad alto rendimento 4.080.000,00 € e Nodo Verde della Stazione Centrale di Bari 96.600.000 €;
2. Rigenerazione urbana del quartiere San Pio 18.000.000 €;
3. Rigenerazione urbana del quartiere Santa Rita 18.000.000 €;
4. Parco della Rinascita Ex Fibronit e Pedonalizzazione di alcune strade del centro 28.000.000 €;
5. Sicuro verde sociale (Piano straordinario di Riqualificazione Edilizia Residenziale Pubblica) 27.900.000 €;
6. Parco Costa sud 86.250.000.000 €;
7. BRT Bus Rapid Transit 191.000.000 €;
8. Digitalizzazione (AppIO, PagoPA, cloud PA locali, PND e MAAS 4 ITALY) 9.000.000,00 €;
9. Biciplan 8.100.000 €
10. Bus ecologici (elettrici) 95.800.000 €
11. Demolizione e Ricostruzione Scuola A. Frank 6.700.000 €;
12. Potenziamento dei servizi per il welfare cittadino e inclusione attiva (Housing First) 3.000.000 €;
13. Realizzazione Accademia delle Belle Arti e Polo Didattico alla Rossani 18.800.000 €;
14. Realizzazione e riqualificazione impianti sportivi 7.800.000 €.

Questi gli interventi in corso di valutazione e finanziamento:

1. Potenziamento dei servizi per l'inclusione attiva e dei servizi sociali a bassa soglia: Casa delle Culture e Fattoria Sociale 4.510.000 €;
2. Potenziamento del sistema di tracciamento e raccolta dei rifiuti urbani per incrementare la percentuale di raccolta differenziata 9.200.000 €;
3. Costruzione nuovi asili nido e scuole infanzia e riqualificazione strutture esistenti 22.000.000 €;

4. Cybersecurity e transizione digitale dell'ente 3.000.000 €;

FABBISOGNO DEL PERSONALE

In materia di politica di personale e assunzionale, il triennio 2023/2025 risulta improntato all'obiettivo di assicurare il completo reintegro del personale in quiescenza, assicurando un turn over del 100 per cento,
L'atto di programmazione del fabbisogno di personale 2023/2025 risulta redatto in modo da assicurare sia le esigenze di ottimizzazione delle risorse per il miglior funzionamento dei servizi sia una dotazione di personale in grado di assicurare un efficace servizio nell'ambito dei complessi adempimenti collegati ai progetti del PNRR.
Numerosi i concorsi pubblici già avviati, e molti altri quelli in corso di definizione, offriranno possibilità di impiego e un sicuro potenziamento della tecnostruttura comunale chiamata ad importanti sfide per il miglioramento e potenziamento dei servizi erogati alla collettività.
Le previsioni di spesa per il personale dipendente per il triennio 2023/2025 sono le seguenti:
Previsioni anno 2023Previsioni anno 2024Previsioni anno 2025
79.577.994,5881.038.576,5079.839.113,46

PON METRO E ALTRI TRASFERIMENTI PER FINANZIAMENTO SERVIZI LOCALI

Con la programmazione 2023/2025, in continuità con gli esercizi precedenti, un impatto positivo per la città potrà ottenersi grazie all'utilizzo delle risorse previste dai numerosi programmi di finanziamento ai quali il Comune di Bari risulta già ammesso o intende candidarsi per l'attività istituzionale con riferimento a: assetto produttivo, welfare, scuole, politiche giovanili, adeguamento scuole, potenziamento dei servizi, ecc.;
Di seguito la previsione di spesa corrente finanziata da entrate da trasferimenti a specifica destinazione:
Previsioni anno 2023Previsioni anno 2024Previsioni anno 2025
198.045.632,43178.388.688,48170.424.880,71

DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO - MUNICIPI

Le decisioni di spesa assunte per il triennio 2023/2025 salvaguardano tutte le dotazioni a disposizione dei cinque Municipi nelle specifiche funzioni decentrante (Istruzione, Sport, Cultura, Welfare, ecc.), senza alcuna riduzione rispetto alle precedenti annualità.
Inoltre, risulta confermata l'assegnazione annua per ciascun Municipio di € 95.000 da destinare ad interventi di arredo urbano.
  • Consiglio comunale
  • Alessandro D'Adamo
  • bilancio di previsione
Altri contenuti a tema
Decaro revoca le deleghe a D'Adamo, ecco il motivo Decaro revoca le deleghe a D'Adamo, ecco il motivo L'ex assessore indagato dalla procura europea per una truffa
Domani si riunisce il Consiglio comunale di Bari Domani si riunisce il Consiglio comunale di Bari Sarà disponibile la diretta streaming della seduta
Cittadinanza onoraria per Julian Assange, la decisione nel Consiglio comunale di Bari Cittadinanza onoraria per Julian Assange, la decisione nel Consiglio comunale di Bari Un esempio in materia di tutela della libertà di informazione e dei diritti umani
Picaro dice addio al consiglio comunale di Bari, al suo posto entra Testini Picaro dice addio al consiglio comunale di Bari, al suo posto entra Testini Il consigliere di FdI sceglie di rimanere solo al consiglio regionale, non potendo dedicare il tempo necessario ai due ruoli
Comune di Bari, approvato in consiglio il rendiconto di gestione 2022 Comune di Bari, approvato in consiglio il rendiconto di gestione 2022 La disponibilità di cassa si attesta nella misura di oltre 343 milioni, +27% rispetto al 2021
Comune di Bari, la tutela della mobilità sostenibile entra nello statuto Comune di Bari, la tutela della mobilità sostenibile entra nello statuto C'è l'approvazione da parte del consiglio comunale
Rendiconto di gestione 2022, il Comune di Bari chiude con i conti in positivo Rendiconto di gestione 2022, il Comune di Bari chiude con i conti in positivo Nell'ultimo quinquennio la liquidità dell'ente è aumentata di oltre 144 milioni di euro
Comune di Bari, ecco il nuovo regolamento delle entrate tributarie Comune di Bari, ecco il nuovo regolamento delle entrate tributarie Il consiglio comunale accende il semaforo verde. Tutti i dettagli della delibera
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.