carlo calenda e ivan scalfarotto
carlo calenda e ivan scalfarotto
Politica

Carlo Calenda, sì a Scalfarotto e no ad Emiliano: «Tra i peggiori populisti»

Il leader di Azione: «Il governo? Bravissime persone, ma semplicemente non hanno mai gestito nulla»

«Io non credo si possano costringere i pugliesi a scegliere tra l'eterno ritorno di Fitto e un nuovo mandato di Emiliano. Ma perché?». È intervenuto così il leader nazionale di Azione, Carlo Calenda, durante un incontro, tenutosi a Bari con il mondo delle imprese, nel quale ha ufficializzato il suo sostegno ad Ivan Scalfarotto, candidato alla Presidenza della Regione Puglia in coalizione con ItaliaViva, Azione e +Europa.
Social Video3 minutiCarlo Calenda: «Emiliano tra i peggiori populisti»Cosimo Giuseppe Pastore
«La Puglia – ha detto Calenda – è la regione che più di tutte ha dimostrato di avere un tessuto imprenditoriale ed anche creativo molto forte. È per questo che deve essere liberata dal governo di Emiliano. Uno dei peggiori populisti che si aggira per l'Italia» lo ha definito Carlo Calenda.

In Puglia, dunque, Azione sosterrà la candidatura di Scalfarotto, esponente di ItaliaViva. Un partito, quello fondato da Matteo Renzi, con il quale tuttavia Calenda ha ribadito più volte di non voler costruire nessuna intesa a livello nazionale. «Questo vuol dire che Ivan Scalfarotto è bravoironizza Calenda – È l'unico che è riuscito a convincermi. Stiamo parlando di una persona che ha una dimensione internazionale e penso che questo sia fondamentale per la Puglia».

Nette anche le distanze dal governo giallo-rosso che ha dimostrato, dice il leader di Azione, di non essere in grado di gestire i bisogni del Paese. «Il governo ha fatto misure che non funzionano, dimostrando che non conosce il mondo delle imprese e il mondo del lavoro. Del resto è così perché sono tutte bravissime persone, ma semplicemente non hanno mai gestito nulla».

Ed è di una politica che rimetta al centro il lavoro e non l'assistenzialismo che ha bisogno il mondo delle imprese, ha evidenziato, invece, il presidente di Confindustria Puglia Sergio Fontana.

«È un fallimento politico molto grave». Questo il giudizio di Ivan Scalfarotto sulla mancata approvazione da parte del Consiglio regionale pugliese della modifica alla legge elettorale che rispetti la parità di genere. «È una cosa indegna», rilancia Carlo Calenda.
  • elezioni
  • ivan scalfarotto
Altri contenuti a tema
Elezioni Regionali, Emiliano ottiene il premio di maggioranza ma il PD perde due consiglieri Elezioni Regionali, Emiliano ottiene il premio di maggioranza ma il PD perde due consiglieri Fuori nonostante i 15mila voti ottenuti Domenico De Santis, rientra Mennea nella BAT. M5S mantiene 5 eletti e il centrodestra scende a 16
"Ogni voto che gli porterai, papà ti pagherà", le intercettazioni contro De Giosa "Ogni voto che gli porterai, papà ti pagherà", le intercettazioni contro De Giosa Il consigliere del Municipio I è al centro dell'indagine dei carabinieri e della procura sulla compravendita di voti alle scorse amministrative
Da Bari alla conquista di Roma, ecco il 20enne che sfida Virginia Raggi Da Bari alla conquista di Roma, ecco il 20enne che sfida Virginia Raggi Si chiama Federico Lobuono e con la lista La Giovane Roma punta a diventare sindaco della capitale
Comunali, i risultati delle città al voto in provincia di Bari Comunali, i risultati delle città al voto in provincia di Bari Eletti al primo turno i sindaci di Locorotondo, Capurso, Bitetto e Grumo Appula
Regionali, volata finale per Scalfarotto. Boschi: «La Puglia può voltare pagina» Regionali, volata finale per Scalfarotto. Boschi: «La Puglia può voltare pagina» La capogruppo di ItaliaViva alla Camera: «Con i 5 stelle nessuna alleanza. Sul Mes cambieranno idea come sul resto»
La Puglia ce la fa, la carica dei giovani pugliesi per Michele Emiliano La Puglia ce la fa, la carica dei giovani pugliesi per Michele Emiliano Più di 130 comitati e oltre 7mila volontari, questa la rete spontanea su tutto il territorio regionale e anche all’estero
I candidati alla presidenza della Regione Puglia firmano il contratto con Confagricoltura I candidati alla presidenza della Regione Puglia firmano il contratto con Confagricoltura Cinque punti che i concorrenti si sono impegnati a rispettare in caso di elezione. Sul tavolo Pac, Psr e gestione Xylella
Renzi e Calenda tirano la volata a Scalfarotto: «La scelta migliore per la Puglia» Renzi e Calenda tirano la volata a Scalfarotto: «La scelta migliore per la Puglia» Il leader di ItaliaViva: «Lopalco si candida con Emiliano che accoglieva i "No vax"». Il numero uno di Azione: «Convergenza sulla di qualità»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.