concerto allaperto
concerto allaperto
Eventi e cultura

Attività culturali negli spazi aperti di Bari, c'è il sì della giunta. A breve il bando

L'intervento è finanziato per 200mila euro. Pierucci: «Amministrazione vicina al settore dello spettacolo e degli eventi»

Su proposta dell'assessore alle Culture e al Turismo Ines Pierucci, la giunta comunale di Bari ha approvato ieri il progetto delle "Arene Culturali", l'iniziativa ideata con l'obiettivo di sostenere attività di animazione culturale negli spazi aperti della città al fine di recuperare la socialità e il senso collettivo di appartenenza gravemente compromessi dal lungo periodo di isolamento imposto dall'emergenza sanitaria.

Al contempo "Arene Culturali" intende offrire agli operatori della cultura e dello spettacolo dal vivo l'opportunità di realizzare eventi con il sostegno del Comune di Bari, così da incoraggiare la ripresa delle loro attività, promuovendo il dialogo tra l'arte e lo spazio aperto come opportunità per ristabilire in sicurezza quel rapporto interrotto tra gli operatori culturali e il pubblico e tra la manifestazione artistica e la città, intesa nella sua forma fisica e sociale.

L'intervento, finanziato con 200mila euro di risorse rivenienti dall'ambito prioritario I del POC (obiettivo specifico I.3 "Interventi di rigenerazione delle aree urbane"), risulta perfettamente in linea con la programmazione del Consiglio dei Ministri e della Regione Puglia in materia di contrasto all'emergenza Covid-19, nonché con la strategia di azione locale dell'amministrazione comunale, da anni impegnata nella riqualificazione di una serie di spazi pubblici in tutti i quartieri della città per restituire alla comunità luoghi di aggregazione attrezzati che favoriscano la partecipazione alla vita cittadina e l'inclusione sociale. Tutti gli eventi e le attività ammessi a finanziamento dovranno essere realizzati nel rispetto delle misure vigenti per la prevenzione del contagio da Covid-19.

«Le restrizioni imposte dall'emergenza Covid-19 e dalle prescrizioni individuate per la mitigazione del rischio da contagio, prima tra tutte il distanziamento sociale - commenta Pierucci - hanno determinato una crisi generalizzata del settore dello spettacolo dal vivo. Una crisi senza precedenti, che ha avuto impatti finanziari e occupazionali non solo diretti sugli operatori, ma anche indiretti sulle filiere dell'indotto e sulla vita culturale della città, fortemente colpita nell'offerta e nella capacità attrattiva anche in termini turistici. Per questo abbiamo deciso di predisporre un avviso pubblico rivolto agli operatori della cultura: per selezionare e sostenere economicamente la realizzazione di eventi, manifestazioni artistiche, performance e spettacoli nelle piazze, giardini, parchi e arene della città nei mesi estivi e fino al prossimo 30 settembre. Una commissione incaricata selezionerà gli eventi e le attività che saranno finanziate, fino a un massimo di ottomila euro, in base a criteri che tengano conto sia dell'esperienza del proponente, a garanzia della qualità delle proposte, sia dell'impatto sociale del progetto proposto. Con "Arene Culturali" non solo assicureremo un programma di eventi estivi gratuiti che animeranno i quartieri nei prossimi mesi in favore di chi resta in città ma soprattutto testimonieremo concretamente la vicinanza dell'amministrazione comunale a tutti i lavoratori dello spettacolo dal vivo, forse il settore maggiormente penalizzato dal lockdown».
  • Comune di Bari
  • Giunta comunale
  • ines pierucci
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bando "Start", la Regione Puglia proroga i termini al 30 ottobre Bando "Start", la Regione Puglia proroga i termini al 30 ottobre La misura prevede interventi a sostegno del lavoro autonomo colpito dalla crisi Covid
Covid-19, in Puglia 99 nuovi casi e tre decessi Covid-19, in Puglia 99 nuovi casi e tre decessi Registrati 4.577 tamponi. In provincia di Bari riscontrati altri 32 positivi
Coronavirus e scuola ad Altamura, nuove modalità di accesso in classe Coronavirus e scuola ad Altamura, nuove modalità di accesso in classe Riunione ieri nella sala consiliare, dopo i casi degli ultimi giorni si corre ai ripari
Aumento casi Covid ad Acquaviva, invito al vaccino e no alle feste in piazza Aumento casi Covid ad Acquaviva, invito al vaccino e no alle feste in piazza Riunione nella giornata di ieri del centro operativo comunale per la gestione dell'emergenza coronavirus
Scuole d'infanzia paritarie, dal Comune di Bari contributo da 500mila euro Scuole d'infanzia paritarie, dal Comune di Bari contributo da 500mila euro Confermato il bonus a sostegno delle famiglie meno abbienti. Romano: «In arrivo 347 buoni da 600 euro ciascuno»
Bari in Jazz, al Redentore la chiusura con i Radiodervish sabato 3 ottobre Bari in Jazz, al Redentore la chiusura con i Radiodervish
Coronavirus, sono 76 i nuovi positivi in Puglia ma non ci sono decessi Coronavirus, sono 76 i nuovi positivi in Puglia ma non ci sono decessi Effettuati 4.131 test, in provincia di Bari sono 24 i casi. La zona più colpita quella di Foggia
Monopoli, dipendente comunale positivo al Coronavirus Monopoli, dipendente comunale positivo al Coronavirus Uffici chiusi questa mattina per procedere alla sanificazione degli ambienti
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.