ambulanza JPG
ambulanza JPG
Cronaca

Arresto cardiaco a scuola, 18enne salvato da un'infermiera del 118 di Bari

È successo ad Altamura, il ragazzo si è accasciato improvvisamente al suolo durante la lezione di educazione fisica

Un intervento tempestivo del 118 ha salvato uno studente di 18 anni da morte improvvisa. Il ragazzo si è accasciato al suolo per un arresto cardiaco durante l'ora di educazione fisica in un istituto tecnico ad Altamura. È stata la manovra efficace di un'infermiera a rianimare il ragazzo evitando la morte improvvisa. Dopo il trasporto in urgenza al pronto soccorso dell'ospedale Perinei di Altamura e il ricovero in Rianimazione, lo studente ha ripreso conoscenza e ora è fuori pericolo.

"Una manovra brillante e tempestiva di una nostra infermiera ha salvato la vita ad un ragazzo – commenta Antonio Di Bello, direttore del Dipartimento emergenza urgenza 118 della ASL di Bari – grazie anche a tutti gli altri operatori dell'equipaggio che sono intervenuti, onore a questi bravi professionisti".

L'episodio risale a sabato scorso. Il primo soccorso è stato eseguito a scuola dall'insegnante del ragazzo che lo ha messo in posizione laterale di sicurezza. Dopo la chiamata al 118, sul posto, la prima ad arrivare, è stata un'ambulanza India di Altamura con a bordo un'infermiera professionale che ha subito attivato le manovre di rianimazione cardio polmonare. "In un secondo momento è giunta un'auto medica – prosegue il dottor Di Bello – e la stessa infermiera ha impiegato il defibrillatore multiparametrico per recuperare il ritmo cardiaco del ragazzo, successivamente trasferito al pronto soccorso dell'Ospedale Perinei".

Le manovre di rianimazione sono proseguite anche nel Pronto soccorso. Poi il trasferimento nel reparto di Rianimazione, dove il giovane è stato sedato e intubato per cinque giorni. "È stato necessario tenerlo sotto stretta osservazione – spiega il dottor Domenico Milella, direttore della Unità operativa complessa di Anestesia e Rianimazione del Perinei – per valutare le sue condizioni e iniziare i primi accertamenti diagnostici. La valutazione ha portato poi – prosegue Milella – ad escludere importanti conseguenze neurologiche".

Il giovane, in seguito ad una prima degenza nel reparto di Cardiologia Utic dell'Ospedale della Murgia, è stato oggi trasferito all'Ospedale San Paolo dove sono in corso ulteriori accertamenti per verificare la presenza o meno di una cardiopatia congenita.
  • Asl Bari
Altri contenuti a tema
Asl Bari, Antonio Sanguedolce confermato direttore Asl Bari, Antonio Sanguedolce confermato direttore Le nomine arrivare ieri dalla Giunta, Migliore resta alla guida del Policlinico
La Asl Bari verso il futuro, pronti bandi per assumere 136 medici La Asl Bari verso il futuro, pronti bandi per assumere 136 medici Una “chiamata” che risponde all’esigenza di assicurare la continuità assistenziale e di rinforzare e stabilizzare gli organici
Nuovi ambulatori vaccinali e un centro polifunzionale a Noci, c'è il progetto definitivo Nuovi ambulatori vaccinali e un centro polifunzionale a Noci, c'è il progetto definitivo L’opera, per la quale a breve partiranno le procedure di gara per l’affidamento dei lavori, prevede un investimento di circa 640mila euro
Covid, il report Asl Bari: aumento stabile dei casi nell'ultima settimana Covid, il report Asl Bari: aumento stabile dei casi nell'ultima settimana Il tasso per 100mila abitanti si attesta da 26,7 a 28,5. 23 comuni su 41 hanno registrato tra gli zero e i cinque nuovi casi
Aumentano i servizi Asl sul territorio, a Bari un nuovo presidio in via Petroni Aumentano i servizi Asl sul territorio, a Bari un nuovo presidio in via Petroni Ospiterà sportello CUP-Cassa ticket e Anagrafe Sanitaria, uno Sportello Front Office PUA (porta unica di accesso) e un Centro Prelievi
Assistenza sanitaria territoriale, Asl Bari apre un presidio a Picone Assistenza sanitaria territoriale, Asl Bari apre un presidio a Picone Inaugurazione domani mattina alle 10 alla presenza delle autorità
Direttrice, chirurga e avvocata. Un vademecum della Asl Bari contro la discriminazione di genere nel linguaggio Direttrice, chirurga e avvocata. Un vademecum della Asl Bari contro la discriminazione di genere nel linguaggio Sanguedolce: «Siamo sensibili al tema delle pari opportunità e abbiamo voluto intraprendere questo percorso che va a ribaltare la prospettiva»
Covid, il report Asl Bari: crescono i casi nella fascia d'età under 12 Covid, il report Asl Bari: crescono i casi nella fascia d'età under 12 Sono 13 i comuni con “zero casi” e 21 con un numero di positività ridotte al minimo e distribuite tra 1 e 5,
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.