taxi
taxi
Scuola e Lavoro

A Bari la protesta dei tassisti, le limitazioni al traffico

La categoria scende in piazza per chiedere alla Regione un contributo di mantenimento

I tassisti scendono in piazza a Bari per protestare e avanzare le loro richieste al governo regionale. A partire dalle 7 di oggi la categoria si è data appuntamento in largo Giannella, sul lungomare, per una manifestazione simbolica.

Vito Dellino, consigliere di "Radio Taxi", dice: «Abbiamo trasportato medici e infermieri gratuitamente. Chiediamo alla Regione Puglia un contributo di mantenimento: 2 mila euro a titolari di licenze, ncc, ecc. In Campania è stato fatto. Così anche a Roma, Firenze e altre città. Le Regioni si sono mobilitate. È il momento che lo faccia anche la Puglia».

I tassisti lamentano la mancanza di interventi istituzionali, locali e nazionali, di supporto alla categoria. Sostengono in una nota di non «Aver ricevuto nessun tipo di sovvenzione - se non circa 150 mascherine assolutamente insufficienti - ricevute in donazione dall'Amministrazione Comunale - per l'acquisto di guanti e divisori tra conducente e passegger. Anche la sanificazione, giornaliera, dei veicoli resta a carico dei tassisti».

«Una situazione che si rivela davvero molto precaria - comunica Giancarlo Ragone, segretario provinciale del Pli di Bari - aggravata dal prolungato blocco delle attività e dei movimenti che hanno sensibilmente diminuito le entrate di questa categoria così importante per la nostra società. Ecco perché il PLI di Bari non mancherà di sostenere le legittime richieste dei tassisti baresi e pugliesi».

Le limitazioni al traffico


Oggi, martedì 26 maggio, si svolgerà una manifestazione di protesta del consorzio Radio Taxi per la crisi economica e lavorativa del settore taxi causata dell'emergenza sanitaria Covid-19.

Per l'occasione la polizia locale, vista la necessità di far sostare i taxi dei manifestanti in largo Giannella al fine di evitare di congestionare il lungomare Nazario Sauro, ha disposto:

1. dalle ore 7 del 26 maggio 2020 e, comunque fino al termine della manifestazione, in deroga al vigente divieto di fermata, è istituito il divieto di transito in largo Giannella

2. dalle ore 7 del 26 maggio 2020 e, comunque fino al termine della manifestazione, in deroga al vigente divieto di fermata, si autorizza, in largo Giannella, la fermata dei veicoli dei partecipanti alla manifestazione
  • Protesta
  • manifestazione
  • Taxi
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, sono 61 i nuovi casi positivi in Puglia Covid, sono 61 i nuovi casi positivi in Puglia Più di settemila i tamponi analizzati, registrati tre decessi
Prevenzione, diagnosi, vaccini e riabilitazione, ecco il programma anti-Covid nel carcere di Bari Prevenzione, diagnosi, vaccini e riabilitazione, ecco il programma anti-Covid nel carcere di Bari Il progetto attuato dalla Medicina penitenziaria della ASL è stato riconosciuto tra i più efficienti e completi a livello nazionale
Covid, sono 106 i nuovi casi in Puglia. Attualmente positivi sotto i 10mila Covid, sono 106 i nuovi casi in Puglia. Attualmente positivi sotto i 10mila Registrati 4 decessi
Covid, sono 90 i casi positivi in Puglia.  Scendono a 10mila gli attualmente positivi Covid, sono 90 i casi positivi in Puglia. Scendono a 10mila gli attualmente positivi Registrati 2 nuovi decessi
Covid, 112 nuovi casi in Puglia e 3 decessi Covid, 112 nuovi casi in Puglia e 3 decessi Sono stati 7650 i tamponi analizzati
Covid, in Puglia registrati 169 casi positivi: sono 2 i nuovi decessi Covid, in Puglia registrati 169 casi positivi: sono 2 i nuovi decessi Sessanta i nuovi contagi in provincia di Bari. Processati ottomila tamponi
Covid, registrati 47 nuovi casi in Puglia: sono 2 i nuovi decessi Covid, registrati 47 nuovi casi in Puglia: sono 2 i nuovi decessi Soltanto 8 positivi in provincia di Bari
Covid, sono 73 i nuovi casi positivi in Puglia: nessun decesso Covid, sono 73 i nuovi casi positivi in Puglia: nessun decesso Analizzati quattromila tamponi
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.