Cesena-Bari 1-1. <span>Foto Riccardo Latorre</span>
Cesena-Bari 1-1. Foto Riccardo Latorre
Calcio

Il Bari pareggia a Cesena. La vetta si allontana

Un'autorete di Suagher annulla il gol di Laribi. Biancorossi quarti in classifica con Cremonese e Cittadella

Il Bari pareggia 1-1 a Cesena. Al vantaggio di Laribi, i biancorossi rispondono con l'autorete dell'ex Suagher nella ripresa.

Sono forse più i rimpianti che le note positive di un match in cui la squadra di Fabio Grosso ha tenuto il pallino del gioco per lunghi tratti, sbagliando troppo sotto porta e non riuscendo a fare un adeguato filtro a centrocampo. Sufficiente tuttavia la prestazione complessiva.

I biancorossi scendono in campo con un 4-3-3 che a tratti sembra un 4-2-3-1, con Micai tra i pali, Sabelli e D'Elia sugli esterni di difesa, Marrone e Diakitè a comporre la coppia di centrali difensivi, Basha in regia, Tello ed Anderson mezzali, Improta e Galano a supportare Kozak.

Primo tempo vivace. Al 7' Galano impensierisce Fulignati dalla distanza, con il portiere cesenate che si rifugia in angolo. Poi al 13' fulmine a ciel sereno per il Bari: Basha e Marrone confezionano la frittata che non ti aspetti. Si fanno soffiare il pallone da Schiavone, imbeccata per Laribi e rete dell'algerino che calcio a giro appena entrato in area e batte Micai.

Al 15' il Bari reagisce ed Improta (da tempo in fase calante) non si fa trovare pronto su un cross di Sabelli dalla destra, mentre al 23' è Donkor a deviare quasi sulla linea dopo un colpo di testa da angolo di Diakitè. Il Bari non ce la fa proprio a buttarla dentro e sciupa due occasioni ghiottissime al 31' con Kozak, che non riesce a deviare in porta da un metro un cross dalla sinistra di Improta, e col campano che supera l'ex Donkor in velocità ma calcia di sinistro a lato da ottima posizione. Poi ancora Kozak, al 42', anticipa Suagher su cross di Sabelli, ma si incarta da solo.

Pronti, via e nella ripresa il Bari pareggia al 5'. Traversone di Sabelli ancora una volta da destra e Suagher sbaglia porta battendo l'impietrito Fulignati. Il regalo non sveglia i galletti, che sbandano un paio di volte. Al 7' Laribi calcia alto da fuori area, mentre Micai all'11' è bravo su Kupiscz. Poi l'asse Sabelli-Galano inizia a funzionare. Al 17' è il romano ad imbeccare in corsa il foggiano, che entra in area e calcia di destro sul primo palo, ma il portiere romagnolo devia coi pugni in angolo. Girandola di sostituzioni con Cissè che entra al posto di uno stanco ed inconcludente Kozak.

Al 23' è l'attivissimo Jallow a colpire di testa, lasciato solo dalla difesa biancorossa, ma non centra la porta. Al 27' altro tiro da fuori di Galano, servito da Anderson, ma Fulignati è attento. Brienza al posto dell'olandese (per lui in tribuna c'era Pantaleo Corvino, ds della Fiorentina) porta brio nella manovra barese ed è al 41' che si infrangono i sogni di vittoria del Bari. Passaggio filtrante di Galano per Cissè, che calcia a botta sicura è coglie l'incrocio a portiere battuto.

Il Bari torna da Cesena con un punto solo ed il quarto posto in classifica in compagnia di Cremonese e Cittadella, a quota 35 punti. La manovra c'è stata, ma il bicchiere appare mezzo vuoto se si guarda all'ennesima disattenzione in fase difensiva e all'incapacità di concretizzare diverse occasioni da rete, sebbene l'autorete di Suagher abbia un po' salvato il bilancio ed evitato una sconfitta immeritata. Il bicchiere è invece mezzo pieno se si tiene conta della capacità di produrre occasioni, della reazione dopo lo svantaggio e della personalità mostrata.

I biancorossi di Fabio Grosso sembrano tuttavia lontani da squadre come il Frosinone, che ora è in fuga col Palermo a quota 40. La promozione diretta dista 5 punti e non è al momento affare del Bari.

Prossimo confronto contro l'Empoli, in programma sabato prossimo, 27 gennaio, al San Nicola. Non ci sarà l'ex Tello, ammonito a Cesena e quindi squalificato poiché in diffida.

FORMAZIONI E TABELLINO:

CESENA (4-4-1): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone; Kupiscz (87' Cacia), Schiavone (84' Emmanuello), Di Noia, Dalmonte (64' Vita) ; Laribi; Jallow. A disposizione: Agliardi, Melgrati, Mordini, Esposito, Setoma, Ndiaye, Sbrissa, Moncini, Panico. All.: Castori.
BARI (4-3-3): Micai; Sabelli, Diakitè, Marrone, D'Elia; Basha, Tello, Anderson (76' Brienza); Improta (89' Floro Flores), Kozak (69' Cissè), Galano. A disposizione: De Lucia, Conti, Oikonomou, Anderson, Balkovec, Fiamozzi, Gyomber, Petriccione, Busellato. All.: Grosso

Ammoniti: Kupiscz (C); Marrone, Kozak, Tello (B)

Reti: 13' Laribi (C), 5' s.t. aut. Suagher (C)
  • FC Bari 1908
  • Cesena-Bari
Altri contenuti a tema
Maglie della Fc Bari 2016/'17 vendute per 4mila euro, ricavato donato al Comune Maglie della Fc Bari 2016/'17 vendute per 4mila euro, ricavato donato al Comune Saranno utilizzati per buoni spesa e libri. Decaro: «Tutti i contributi ricevuti durante l'emergenza sono simboli di speranza»
Grande successo per "Tutti in gioco", in vendita altre mille maglie della FC Bari 1908 Grande successo per "Tutti in gioco", in vendita altre mille maglie della FC Bari 1908 Nella prima parte dell'iniziativa andate a ruba circa mille pezzi, quattro le librerie aderenti. Ecco dove e come acquistarle
Fallimento FC Bari, il Tar del Lazio: «Ricorsi inammissibili» Fallimento FC Bari, il Tar del Lazio: «Ricorsi inammissibili» La società di Giancaspro contestava il mancato rilascio della licenza nazionale e la non iscrizione alla Serie B 2018/2019
Fallimento FC Bari, Giancaspro presenta querela alla Procura di Roma Fallimento FC Bari, Giancaspro presenta querela alla Procura di Roma L'ex patron biancorosso, attualmente detenuto, chiede il riesame delle carte e l'iscrizione al prossimo campionato di B
FC Bari, il tribunale decreta il fallimento. Respinta richiesta di Giancaspro FC Bari, il tribunale decreta il fallimento. Respinta richiesta di Giancaspro Per l'ex presidente, ancora ai domiciliari, si prefigura anche il reato di bancarotta fraudolenta
Dall’onta del fallimento alla speranza di rinascita: il 2018 del Bari calcio Dall’onta del fallimento alla speranza di rinascita: il 2018 del Bari calcio Una città intera è ripartita dalla Serie D sotto la guida dei De Laurentiis cancellando la delusione del 16 luglio
Acquisizione FC Bari 1908, nessun raggiro di Giancaspro ai danni di Paparesta Acquisizione FC Bari 1908, nessun raggiro di Giancaspro ai danni di Paparesta Conclusa l'inchiesta, la Procura di Bari chiede l'archiviazione del caso
FC Bari, non accolta la richiesta di Giancaspro d'iscrizione in Terza categoria FC Bari, non accolta la richiesta di Giancaspro d'iscrizione in Terza categoria Il Consiglio direttivo del Comitato regionale Puglia Lega Nazionale Dilettanti boccia la vecchia società per i troppi debiti
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.