Auchan casamassima. <span>Foto google maps</span>
Auchan casamassima. Foto google maps
Scuola e Lavoro

Vertenza Auchan-Conad, il sindaco di Casamassima scrive a Conte: «Non lasci soli i lavoratori»

Giuseppe Nitti: «Al premier e ai ministri Patuanelli e Catalfo chiedo di continuare a essere mediatori fra le parti sociali»

Non trova soluzione la vertenza per il passaggio definitivo dei punti vendita italiani Auchan al gruppo Conad. Una situazione che lascia incerta la condizione dei lavoratori anche in provincia di Bari: tanti sono i punti interrogativi ancora aperti sui punti vendita di Casamassima e Modugno.

Nelle scorse ore si è mosso anche Giuseppe Nitti, sindaco di Casamassima, che ha scritto una lettera al premier Conte e ai ministri Patuanelli e Catalfo in cui si chiede un'accelerazione nella risoluzione della vertenza. «Ho sentito l'esigenza e il dovere di scrivere al presidente del Consiglio dei ministri, il professor Giuseppe Conte, e ai ministri dello Sviluppo economico e del Lavoro, rispettivamente i senatori Stefano Patuanelli e Nunzia Catalfo, perché sono molto preoccupato per il futuro dei lavoratori dopo l'acquisizione di Auchan da parte di Conad - scrive Nitti. Ho chiesto al presidente e ai ministri, sommessamente e con grande rispetto, di proseguire nella loro opera di mediazione tra lavoratori, sindacati e aziende. Sono sicuro che condividono la mia stessa angoscia per gli effetti economici e le ricadute sociali drammatiche che – stando alle notizie divulgate a mezzo stampa e confermate da lavoratori e sindacati – deriverebbero dal taglio dei posti di lavoro. Sono però allo stesso tempo certo del fatto che il presidente Conte e i ministri metteranno in campo tutte le azioni possibili, al fine di non lasciare soli questi lavoratori. Da parte mia sono pronto, come ho già avuto modo di dire, a offrire il mio contributo».
  • Casamassima
Altri contenuti a tema
Casamassima, spaccia mentre è ai domiciliari. Arrestato 21enne Casamassima, spaccia mentre è ai domiciliari. Arrestato 21enne Il giovane è stato "tradito" dal viavai di acquirenti dalla sua abitazione. Aveva droga nascosta in tutta la casa
Da Ceglie Messapica a Casamassima per rubare vestiti da 500 euro. Due arresti Da Ceglie Messapica a Casamassima per rubare vestiti da 500 euro. Due arresti In manette una 19enne e un 23enne. Avevano sottratto capi d'abbigliamento in alcuni negozi della galleria commerciale
Casamassima, sfruttava un pastore nella sua masseria. Arrestato Casamassima, sfruttava un pastore nella sua masseria. Arrestato L'uomo, di origine bengalese, dormiva in un alloggio fatiscente in precarie condizioni igieniche. I carabinieri hanno sospeso l'attività
Casamassima, rubano alcolici dal centro commerciale. Arrestati in due Casamassima, rubano alcolici dal centro commerciale. Arrestati in due I malviventi sono stati sorpresi dai carabinieri dopo la segnalazione del personale di sicurezza. Avevano sottratto merce per 130 euro
Casamassima, gli addetti alla sicurezza sventano rapina in un negozio Casamassima, gli addetti alla sicurezza sventano rapina in un negozio I malviventi avevano tentato il furto con "spaccata" della vetrina, prima dell'arrivo dei vigilantes comunali
Ruba abiti alla Coin a Casamassima, arrestata Ruba abiti alla Coin a Casamassima, arrestata La donna, una 36enne rumena, aveva con sé merce per ottocento euro
Casamassima, tentato rapimento di un bimbo di 5 anni. Preso 35enne Casamassima, tentato rapimento di un bimbo di 5 anni. Preso 35enne L'uomo avrebbe intimato al padre di consegnargli il piccolo che era appena entrato in macchina
Sorpreso a spacciare hashish, arrestato 22enne a Casamassima Sorpreso a spacciare hashish, arrestato 22enne a Casamassima I militari in borghese hanno sorpreso il giovane in flagrante, segnalato il giovane acquirente
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.