sequestro accessori cellulari contraffatti
sequestro accessori cellulari contraffatti
Cronaca

Vendeva accessori per cellulari contraffatti per un valore di 100mila euro, scatta il sequestro

Dopo la segnalazione di alcuni commercianti, l'imprenditore cinese è stato denunciato. Oltre 9mila gli apparecchi illeciti

I finanzieri del Nucleo Operativo Metropolitano - coordinati dal I Gruppo della Guardia di Finanza di Bari - hanno proceduto al sequestro a Bari, in un locale commerciale cinese all'ingrosso di prodotti per l'elettronica, di oltre 9.000 accessori per telefonia cellulare riproducenti i modelli depositati dei marchi "Apple" e "Samsung". Il controllo delle fiamme gialle è scattato anche a seguito di diverse segnalazioni da parte di alcuni commercianti della zona, che lamentavano l'illecita concorrenza praticata dall'imprenditore cinese con la messa in vendita, nel proprio deposito, di accessori di telefonia a prezzi molto bassi.

Il commerciante cinese è stato, pertanto, deferito alla competente autorità giudiziaria barese per i reati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, frode nell'esercizio commerciale e vendita di prodotti industriali con segni mendaci. Al termine delle attività di servizio sono stati complessivamente sequestrati oltre 9.000 accessori per telefonia, che, qualora immessi sul mercato, avrebbero fruttato all'imprenditore cinese oltre 100.000 euro.

Una volta effettuato l'accesso nei locali aziendali, l'attenzione dei finanzieri è stata subito richiamata dai numerosi scaffali su cui erano detenuti per la vendita all'ingrosso svariati accessori per telefonia (caricabatterie, auricolari wireless e auricolari con filo) riproducenti i marchi e i modelli "Apple" e "Samsung". I successivi approfondimenti hanno consentito di acclarare che si trattava di prodotti contraffatti, che sono stati quindi cautelati prima che potessero andare a rifornire i dettaglianti della provincia barese.
  • Guardia di Finanza
  • Contraffazione
Altri contenuti a tema
Indebite compensazioni d'imposta, sequestro di 3,7 milioni di euro alla TRA.DE.CO srl Indebite compensazioni d'imposta, sequestro di 3,7 milioni di euro alla TRA.DE.CO srl Dalle indagini emerge che avrebbero fittiziamente adempiuto al pagamento dei contributi INPS ed INAIL mediante l’utilizzo di crediti non dovuti
Vendeva su Facebook falsi quadri di Lucio Fontana e uno "Stradivari" contraffatto, denunciato Vendeva su Facebook falsi quadri di Lucio Fontana e uno "Stradivari" contraffatto, denunciato L'operazione "Concetto spaziale" è stata condotta a Bari dai carabinieri del nucleo Tutela del patrimonio di Udine
Gravina, vittima di usura perde un immobile da un milione di euro Gravina, vittima di usura perde un immobile da un milione di euro La donna dopo la morte del padre si era ritrovata con la madre in gravi difficoltà economiche
Usura ed estorsioni, oltre cento denunce in provincia di Bari durante il lockdown Usura ed estorsioni, oltre cento denunce in provincia di Bari durante il lockdown Operazione della Gurdia di finanza per rintracciare le attività criminali di alcune famiglie mafiose del territorio
Arresto ex procuratore di Trani, in manette anche tre imprenditori della provincia di Bari Arresto ex procuratore di Trani, in manette anche tre imprenditori della provincia di Bari Coinvolti nell'indagine Giuseppe, Cosimo e Gaetano Mancazzo oltre a Capristo e al poliziotto Scivattaro. L'accusa è di aver fatto pressioni su un magistrato
Turbative d'asta, interdetto il commissario del consorzio di bonifica Centro Sud Puglia Turbative d'asta, interdetto il commissario del consorzio di bonifica Centro Sud Puglia Il provvedimento nei confronti Alfredo Borzillo, accusato anche di induzione indebita a dare o promettere utilità
Stretta della Finanza contro falsi prodotti anti-Covid, maxi sequestro in provincia di Bari Stretta della Finanza contro falsi prodotti anti-Covid, maxi sequestro in provincia di Bari Mascherine, gel e guanti non conformi, farmaci inefficaci e generi alimentari non tracciabili nel mirino delle fiamme gialle
Trasportavano una tonnellata di droga in Puglia via mare, arrestati Trasportavano una tonnellata di droga in Puglia via mare, arrestati I due italiani sono finiti in manette al largo di Monopoli, provenivano dai Balcani. Con loro avevano marijuana e hashish
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.