Sequestro al mercato ex manifattura
Sequestro al mercato ex manifattura
Cronaca

Vendeva abusivamente prodotti alimentari al mercato ex Manifattura. Nei guai 64enne

L’operazione di Guardia di Finanza e Polizia Locale. L’uomo custodiva anche tabacchi esteri di contrabbando

Vendeva prodotti alimentari all'interno del Mercato Comunale"Don Bosco" - ex manifattura di via Ravanas senza alcuna licenza. Nei guai è finito ieri mattina il 64enne barese M.R., scovato dall'azione sinergica di Polizia Locale e Guardia di Finanza.

Gli agenti della P.L. ed i finanzieri hanno accertato che il soggetto, senza alcuna autorizzazione e/o licenza, vendeva merce di tipo alimentare e non, tra cui bevande alcoliche. Gli investigatori hanno accertato che la merce esposta sui bancali veniva recuperata da un box collocato nelle immediate vicinanze, di proprietà del Comune di Bari, nel quale venivano rinvenuti oltre ad un ingente quantitativo di confezioni di prodotti alimentari e bevande, anche tabacchi lavorati esteri di contrabbando privi del contrassegno dell'A.A.M.S. di varie marche che il 64enne smerciava abusivamente.

Tutta la merce è stata sequestrata ed il soggetto, che ha addirittura minacciato agenti e militari, è stato deferito all'A.G. per aver occupato abusivamente il manufatto di proprietà comunale, minaccia a pubblico ufficiale, e per aver sottratto indebitamente corrente a mezzo di prolunghe di cavi direttamente dall'impianto energetico dell'area mercatale del Comune di Bari e sanzionato per la vendita abusiva.
  • Guardia di Finanza
  • Polizia Municipale
Altri contenuti a tema
Reclutavano braccianti in provincia di Bari per sfruttarli nei campi. Otto patteggiamenti Reclutavano braccianti in provincia di Bari per sfruttarli nei campi. Otto patteggiamenti I lavoratori, tutti italiani, venivano impiegati per 14 ore sotto i tendoni e dovevano restituire 2 euro al giorno al caporale
Truffavano un Comune in provincia di Taranto, scattano i sequestri anche a Bari Truffavano un Comune in provincia di Taranto, scattano i sequestri anche a Bari Operazione della Guardia di finanza nei confronti di un'azienda incaricata della riscossione dei tributi
Rutigliano, azienda incassa il finanziamento senza eseguire i lavori. Sequestri da 350mila euro Rutigliano, azienda incassa il finanziamento senza eseguire i lavori. Sequestri da 350mila euro Il responsabile aveva chiesto un contributo europeo alla regione per l'ammodernamento dell'attività di vendita di frutta all'ingrosso
Giro di affari illeciti gestito da Giancaspro, arrestato l'ex patron del Bari calcio Giro di affari illeciti gestito da Giancaspro, arrestato l'ex patron del Bari calcio Secondo la Guardia di finanza distraeva i soldi dalla società sportiva per appalti e sponsorizzazioni. Indagato anche il sindaco di Trani Bottaro
Porto di Bari, scoperti 240mila euro di valuta non dichiarata Porto di Bari, scoperti 240mila euro di valuta non dichiarata Beccati cittadini di origine albanese, bulgara, macedone e kosovara che cercavano di importare o esportare il denaro
Porto di Bari, nascondevano cocaina e contanti nel camion carico di patate. Arrestati Porto di Bari, nascondevano cocaina e contanti nel camion carico di patate. Arrestati I due malviventi sono stati trovati in possesso di 150mila euro. Erano pronti a imbarcarsi per l'Albania
Con un motocarro scaricavano materiali edili in via Dieta da Bari, presi Con un motocarro scaricavano materiali edili in via Dieta da Bari, presi La Polizia Locale li ha pedinati e poi bloccati in abiti civili. Sequestrato il mezzo
Lenticchie egiziane e cinesi spacciate come di Altamura. Scattano le denunce Lenticchie egiziane e cinesi spacciate come di Altamura. Scattano le denunce Una maxi frode alimentare scoperta dalla Guardia di finanza di Torino: sequestrate oltre 20 tonnellate di prodotti
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.