annalisa saracino
annalisa saracino
Politica

Saracino: "Rilanciare i negozi di quartiere con Food&Food"

Il progetto della candidata consigliere comunale prevede una rete di centri di vendita e degustazione di prodotti tipici

Entra nel vivo la campagna elettorale della candidata consigliere comunale a Bari nella lista Decaro sindaco, Annalisa Saracino. Il quarto punto del suo programna si chiama Food&Food e si pone come obiettivo quello di creare dei centri accreditati di vendita, degustazione e promozione del Prodotto Tipico Pugliese.
Si tratta di prevedere in ogni quartiere la nascita di attività commerciali dedicate alla vendita e degustazione del ns. prodotto tipico, in particolare sarà possibile far nascere, sulla falsa riga delle botteghe alimentari, dei veri e propri centri di vendita e degustazione del prodotto tipico con ricaduta sul sistema turistico locale, nazionale ed internazionale.
Il progetto è ambizioso, e prevede alcune fasi:
individuare le zone utili da destinare ad attività Food&Food suddivise per quartiere, individuare gli operatori del settore, distinguere il settore vendite al dettaglio, distinguere il settore degustazione; distinguere il settore e-commerce; utiizzare le Zone Economiche Speciali.
E' un progetto ambizioso che può prevedere una espansione a Bari e poi lo spostamento in altri grandi centri urbani con l'obiettivo di aprire punti vendita in tutta la Regione.
Da alcuni studi di settore è stato messo in evidenza come per i negozi di prossimità stiamo assistendo ad una rinascita ad una "seconda giovinezza", parliamo del negozio di alimentari di vicinato, che rappresentano un riferimento abituale per quasi il 37% degli italiani.
Non solo: è anche la tipologia di punto vendita che raccoglie l'indice di soddisfazione più elevato.
I negozi di prossimità hanno saputo resistere alle crisi di questi anni intercettando i (nuovi) bisogni dei consumatori e fornendo in tempi rapidi delle risposte adeguate.

Alcuni hanno puntato sulla specializzazione, proponendo un'offerta selezionata , più difficile da reperire sugli scaffali dela GDO. E' il caso, per esempio, degli store che vendono soprattutto latticini e salumi freschi, di provenienza certificata, ovvero di quelli che privilegiano la carta del localismo e si concentrano sugli alimenti legati a un determinato territorio.
E' per questo che si è pensato di puntare su questo settore per far rivivere la città di Bari.

Individuare le zone da destinare al Food&Food
SI è pensato di riqualificare strutture preesistenti, negozi di alimentari chiusi da tempo, ovvero di destinare altre attività commerciali in zone particolari della città.
A questo proposito è utile richiamare l'attenzione su d_Bari – Start up Imprese si tratta di una misura che intende sostenere la creazione di nuove realtà micro-imprenditoriali nel settore del commercio, dell'artigianato e dei servizi, presso le aree target dei programmi di rigenerazione urbana del Comune di Bari, attraverso un supporto tecnico-economico dedicato e all'erogazione di incentivi a fondo perduto.
Individuare gli operatori del settore
È da queste esigenze di mercato che nasce la prima Scuola di Food&Food, la cui missione è proprio quella di formare professionisti nel mondo dell'enogastronomia, specializzati su alcuni prodotti locali da proporre alla clientela locale, nazionale ed internazionale.
Naturalmente, le lezioni non potevano non tenersi in collaborazione con la Regione Puglia e con SUD FORMAZIONE, ente che si occupa della formazione tecnica specialistica abilitato a rilasciare la certificazione SAB.

Viene cicato questo Ente non a caso poichè la Regione Puglia ha già previsto un numero di corsi a costo zero, corsi che saranno utili nel momento in cui si deciderà di privilegiare, tra i frequentatori di questa scuola, coloro che vengono già seguiti da associazioni di volontariato che si occupano di cittadini in difficoltà.

Cosa si trova nei punti vendita Food&Food
Una selezione di prodotti tipici, l'acquisto avviene direttamente dai produttori, saltando gli intermediari in modo da garantire prezzi migliori.
Il magazzino è rintracciabile direttamente presso i produttori ovvero attraverso l'attivazione di Zone Economiche Speciali, in accordo con l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale.
A chi si rivolge
Nasce per le persone del quartiere e non solo...
Vogliamo abbandonare il concetto di consumatore considerato come un numero a cui vendere il più possibile, e instaurare un rapporto diretto tra i commessi e il cliente che viene a fare la spesa. Pensiamo che ci sia voglia di un commercio diverso dalla spersonalizzazione della GDO, che molte persone non gradiscono più. Abbiamo notato una prevalenza di anziani e famiglie con bambini, attenti all'alimentazione e alla provenienza dei prodotti.
Il progetto prevede anche la creazione di zone di degustazione del prodotto tipico, degustazione che è strettamente legata ai percorsi storico, culturale e musicale elaborati e già proposti. In particolare è stato proposto di sperimentare la diffusione dei c.d. Aperitivi Musicali inseriti nel progetto Una nota per Bari.

Il ruolo della rete in questo progetto
Il ruolo della rete è fondamentale sia per la diffusione del prodotto tipico e sia per la commercializzazione mediante piattaforma e-commerce con spedizioni e consegne previste nello sviluppo della catena.
La pagina Facebook è aggiornata non solo con novità di prodotto ma anche con eventi della città e del quartiere, in un'ottica di servizio.
Social Video57 secondiIl progetto Food&food
  • Comunali Bari 2019
Altri contenuti a tema
Bari, ufficializzati gli eletti in Consiglio comunale. Vaccarella presidente pro tempore Bari, ufficializzati gli eletti in Consiglio comunale. Vaccarella presidente pro tempore L'assemblea dovrà insediarsi entro 20 giorni su convocazione del sindaco. Sette consiglieri per il Pd, quattro per la Lega, tre per i 5 Stelle
Comunali Bari, da domani i pagamenti per scrutatori e presidenti di seggio Comunali Bari, da domani i pagamenti per scrutatori e presidenti di seggio Tutte le info utili sul calendario e le agenzie bancarie dove ritirare le somme dovute
Voto di scambio, pioggia di denunce. Salvini chiede informazioni, la Procura dice no Voto di scambio, pioggia di denunce. Salvini chiede informazioni, la Procura dice no Aperti diversi fascicoli d'inchiesta per ogni reato ipotizzato. Gli inquirenti negano l'accesso agli atti al ministro per il segreto istruttorio
Voto di scambio a Bari, Decaro: "Ho accompagnato un testimone a denunciare" Voto di scambio a Bari, Decaro: "Ho accompagnato un testimone a denunciare" Secondo indiscrezioni ci sarebbero 4 indagati due tra le fila del neo eletto sindaco e due per Di Rella
Comunali Bari, presunto voto di scambio. Quattro indagati nelle liste di Decaro e Di Rella Comunali Bari, presunto voto di scambio. Quattro indagati nelle liste di Decaro e Di Rella In corso gli approfondimenti della Digos, i candidati sindaco non erano a conoscenza delle irregolarità. Pani: «Incontriamoci per la legalità»
Elezioni Bari, la neo consigliera Lorusso accusa Renato Ciardo: «Sei un venduto» Elezioni Bari, la neo consigliera Lorusso accusa Renato Ciardo: «Sei un venduto» Il famoso comico risponde: «Al contrario di altri non ho barattato il rispetto e l’educazione»
Elezioni comunali a Bari, al via il toto-assessori Elezioni comunali a Bari, al via il toto-assessori Tra conferme e nomi nuovi ecco chi potrebbe far parte della giunta del Decaro-bis
Comunali Bari 2019, i commenti del centrosinistra alla vittoria di Decaro Comunali Bari 2019, i commenti del centrosinistra alla vittoria di Decaro Le voci e le analisi del voto raccolte nella giornata di ieri nel comitato del rieletto primo cittadino
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.