Questura di Bari
Questura di Bari
Cronaca

Comunali Bari, presunto voto di scambio. Quattro indagati nelle liste di Decaro e Di Rella

In corso gli approfondimenti della Digos, i candidati sindaco non erano a conoscenza delle irregolarità. Pani: «Incontriamoci per la legalità»

Presunto voto di scambio alle scorse elezioni comunali di Bari, che il 26 maggio hanno indicato Antonio Decaro ancora sindaco di Bari. Sotto la lente d'ingrandimento della Digos della Questura di Bari ci sarebbero quattro candidati in liste che sostenevano Decaro e lo sfidante di centrodestra Pasquale Di Rella. Gli inquirenti sospettano la cessione di buoni benzina, soldi e altri favori in cambio del voto al candidato al Consiglio comunale in questione. Sembra, inoltre, che gli stessi Decaro e Di Rella fossero all'oscuro della pratica illegale. Proprio Decaro, prima del voto, si era espresso duramente contro la pratica del voto di scambio.

Intanto la candidata sindaco del Movimento 5 stelle, Elisabetta Pani, lancia la proposta agli altri soggetti che hanno corso per la poltrona di primo cittadino. «Abbiamo inteso organizzare la manifestazione cittadina "Liberi di Votare" che si terrà venerdì 14 giugno alle ore 19 in corso Vittorio Emanuele (altezza Teatro Piccinni). Lo scopo della manifestazione è testimoniare il proprio dissenso di fronte a questo cancro del processo democratico e, anche, sensibilizzare alla necessità della denuncia». Un'iniziativa a cui Pani ha invitato a partecipare Decaro, Di Rella, Melini, De Razza e Corallo, gli altri candidati sindaco, oltre a «Tutti i cittadini che, a prescindere dai colori politici, lo scorso 26 maggio hanno espresso con coscienza, il proprio voto libero ed incondizionato».

«In attesa dell'esito delle indagini - continua Pani - non si può negare che in alcuni luoghi del nostro Paese la prassi illegale del voto di scambio sia ormai purtroppo consolidata al punto da essere ritenuta, da alcuni, una consuetudine quasi scontata e fisiologica nonostante la stessa costituisca uno dei più feroci attacchi all'articolo 1 della nostra Costituzione ed alla stessa democrazia».

«Sarebbe fondamentale che, a prescindere dagli schieramenti, tutta la classe politica (in primis i candidati e i rappresentanti eletti nelle istituzioni che si apprestano ad avviare il lavoro di questa nuova consiliatura), lanciasse compatta un messaggio di denuncia contro tali vili pratiche ed un accorato appello alla legalità - conclude la pentastellata. Una vostra partecipazione all'alba di questa consiliatura, testimonierebbe alla cittadinanza anche come, nonostante le differenze di pensiero talvolta profonde, vi siano dei valori cardine condivisi che nessuno di noi è, né sarà mai, disposto a mettere in discussione».
  • Antonio Decaro
  • pasquale di rella
  • digos
  • elisabetta pani
  • Comunali Bari 2019
Altri contenuti a tema
Raccolta rifiuti, parte da Bari il test su 5 imballaggi. Da lunedì porta a porta al San Paolo Raccolta rifiuti, parte da Bari il test su 5 imballaggi. Da lunedì porta a porta al San Paolo Il progetto punta a studiare più da vicino la gestione dei sistemi di raccolta stradale ingegnerizzata
Sede Cnr nella ex manifattura tabacchi, gara aggiudicata. Lavori al via entro fine anno Sede Cnr nella ex manifattura tabacchi, gara aggiudicata. Lavori al via entro fine anno L'appalto è stato aggiudicato per un importo di 26 milioni e mezzo. Restyling anche per gli esterni
Tracollo del Pd alle politiche, Decaro: «Va smantellato l'intero modello del partito» Tracollo del Pd alle politiche, Decaro: «Va smantellato l'intero modello del partito» L'analisi del sindaco: «Basta con i capi corrente che fanno e disfano le liste a propria immagine e somiglianza»
Il Lord Byron College compie 50 anni, a Bari in visita la delegazione di Westminster Il Lord Byron College compie 50 anni, a Bari in visita la delegazione di Westminster Il sindaco Antonio Decaro ha consegnato agli ospiti inglesi una una targa di riconoscimento
Bari ricorda Maria Maugeri, a sei anni dalla scomparsa Bari ricorda Maria Maugeri, a sei anni dalla scomparsa A Torre Quetta la cerimonia organizzata dalla famiglia
Una strada di Bari intitolata a Nicola Occhiofino, ex presidente Acli. La giunta dice sì Una strada di Bari intitolata a Nicola Occhiofino, ex presidente Acli. La giunta dice sì Ha ricoperto anche i ruoli di assessore provinciale e consigliere regionale. Decaro: «Il giusto tributo»
Vandali in azione nella pineta San Francesco, devastata la sede degli scout Vandali in azione nella pineta San Francesco, devastata la sede degli scout Decaro: «Ci sono fatti che accadono nella nostra città a cui davvero fatico a trovare una risposta»
Punta Perotti, Comune di Bari e Regione Puglia condannati a risarcire costruttori Punta Perotti, Comune di Bari e Regione Puglia condannati a risarcire costruttori La Corte d'Appello ha però considerevolmente ridotto il pagamento: dai 540 milioni richiesti a 8,7
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.