Roghi rifiuti
Roghi rifiuti
Territorio

Roghi di rifiuti nelle periferie di Bari, Decaro: «Individuati responsabili degli incendi a Sant'Anna»

Il sindaco ha partecipato alla riunione del Comitato per l'ordine pubblico: «Non solo un reato ma anche un rischio per la salute»

Colonne di fumo nero e odore acre nell'aria: in diverse zone periferiche di Bari è allarme incendi di rifiuti nelle aree di campagna. L'ultimo episodio di una lunga serie nella mattinata di ieri in strada De Sario, fra Japigia e Sant'Anna, che ha visto l'intervento di Rangers Puglia e Vigili del fuoco per estinguere le fiamme e circoscrivere il danno ambientale.

Questa mattina in Prefettura è stata convocata una riunione del Comitato per l'ordine pubblico, deputato a discutere del problema e a trovare soluzioni a breve termine. «Ho voluto sottoporre formalmente all'attenzione del Comitato un fenomeno allarmante - ha dichiarato il sindaco di Bari Antonio Decaro - che riguarda in particolare due zone della città: una più circoscritta, tra Torre Quetta e Sant'Anna, per la quale crediamo di aver individuato i responsabili, e l'altra, molto più ampia e dunque più complicata da monitorare, che si trova vicino alla linea ferroviaria Bari-Bitritto non ancora in esercizio, nell'area a cavallo del cosiddetto tondo di Carbonara».

Decaro ha poi ricordato che «Parliamo di ripetuti episodi di abbandono illegale di rifiuti e di cumuli di rifiuti speciali dati alle fiamme per evitare il conferimento a pagamento nelle discariche specializzate o anche per recuperare metalli pregiati da rivendere illegalmente, circostanze che configurano non solo un reato ma anche un rischio concreto per la salute dei cittadini. Per questo ho chiesto ufficialmente al Comitato, sotto il coordinamento del prefetto di Bari e della Questura, di occuparsi del problema, potendo contare sulla piena collaborazione dell'amministrazione comunale».
  • Antonio Decaro
  • Incendio
Altri contenuti a tema
Anci, il sindaco di Bari Decaro rieletto presidente Anci, il sindaco di Bari Decaro rieletto presidente Appena conclusa la votazione nell'assemblea congressuale dell'associazione comuni italiani in corso ad Arezzo
Alluvione a Venezia, Decaro: «Stato non lasci da sola la storia d'Italia» Alluvione a Venezia, Decaro: «Stato non lasci da sola la storia d'Italia» Il presidente Anci: «Al sindaco Brugnaro ho portato la solidarietà di tutti i suoi colleghi»
Al via i lavori per illuminazione e telecamere nel parco 2 giugno. Decaro: «Conclusi in 5 mesi» Al via i lavori per illuminazione e telecamere nel parco 2 giugno. Decaro: «Conclusi in 5 mesi» Pronti 250 lampioni e 30 dispositivi di sorveglianza, con nuovi accessi anti-motorini. Il sindaco: «Vecchio impianto dismesso solo a fine cantiere»
Catino, proseguono i lavori per il playground e il nuovo giardino. Decaro: «Pronti nei primi mesi del 2020» Catino, proseguono i lavori per il playground e il nuovo giardino. Decaro: «Pronti nei primi mesi del 2020» L'area del parco Peppino Impastato sarà aperta ad aprile, mentre a gennaio sarà fruibile lo spazio per lo sport all'aperto vicino alla chiesa di San Nicola
I sindaci d'Italia s'incontrano a Milano, Decaro: «Fascia tricolore per Liliana Segre» I sindaci d'Italia s'incontrano a Milano, Decaro: «Fascia tricolore per Liliana Segre» L'appuntamento fissato da Anci è per il 10 dicembre, in occasione della dichiarazione universale dei diritti umani, per dire no ad antisemitismo e discriminazioni
Bari, campagne come discariche e roghi continui Bari, campagne come discariche e roghi continui L'attività di monitoraggio dei Rangers ha permesso di segnalare nuovi rifiuti abbandonati in diverse aree rurali
Parco Gargasole compie tre anni, Decaro: «Luogo speciale curato dai cittadini» Parco Gargasole compie tre anni, Decaro: «Luogo speciale curato dai cittadini» Stamattina la festa di compleanno in quello che era un ex terreno abbandonato. Il sindaco: «Qui impariamo a prenderci cura degli spazi comuni»
Trent'anni fa cadeva il muro di Berlino, Decaro: «Dividere è sempre una sconfitta» Trent'anni fa cadeva il muro di Berlino, Decaro: «Dividere è sempre una sconfitta» Il sindaco ricorda quel 9 novembre 1989: «Quella voglia di libertà entrò nelle vite di ognuno di noi»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.