Via Sparano per il black friday
Via Sparano per il black friday
Politica

Ripartenza del commercio a Bari: «Accordo con Amiu per sanificazione dei locali»

La proposta, inviata al sindaco e all'amministrazione comunale, viene da 7 consiglieri comunali del PD

Elezioni Regionali 2020
Da domani via alla fase 2 in Italia e a Bari. Alcuni locali hanno già ripreso con l'asporto, e dal prossimo 18 maggio dovrebbe ripartire il commercio al dettaglio. E in vista delle riaperture arriva una proposta al sindaco e all'amministrazione comunale da parte di 7 consiglieri di maggioranza (Michelangelo Cavone, Micaela Paparella, Nicola Amoruso, Domenico Scaramuzzi, Marco Bronzini, Elisabetta Vaccarella e Pierluigi Introna) ovvero un accordo da sottoscrivere con Amiu per garantire la sanificazione dei locali.

«Nei giorni scorsi il Comune di Bari ha presentato il piano Open – il commercio riapre a Bari - scrivono nella nota - un progetto utile a sostenere il rilancio e la fase di ripartenza del commercio della città di Bari, gravemente colpita dal lockdown determinato dalla diffusione del virus covid 19, alla pari di tutte le altre città d'Italia, con iniziative utili alla riapertura delle attività commerciali, ma anche fondi a sostegno di chi è rimasto chiuso in questo periodo. Con l'ordinanza regionale N. 214 del registro della Regione Puglia del 28/04/2020, è consentito agli esercizi commerciali e bar, già in data odierna, di riprendere l'attività di commercio e somministrazione, attraverso il servizio di asporto e consegne a domicilio nel rispetto delle norme per evitare il contagio. La cosiddetta fase 2, che avrà inizio nei prossimi giorni, ci vedrà costretti a convivere con il Covid-19 - sottolineano - e questo comporterà accorgimenti per tutelare la salute dei cittadini. Tra questi l'obbligo da parte degli imprenditori di igienizzare gli ambienti due volte al dì, e si paleserà l'esigenza (non obbligatoria) di sanificare gli esercizi commerciali periodicamente».

Proponiamo di andare incontro a questa categoria già vessata dalle chiusure obbligatorie - aggiungono - e chiediamo che venga firmato tra l'Amiu e il Comune di Bari, un accordo che consenta a imprenditori e commercianti di effettuare sanificazioni certificate per gli esercizi commerciali. Un accordo che prevede la possibilità da parte degli imprenditori e commercianti di poter sanificare gli ambienti di lavoro attraverso i fondi a sostegno che metterà a disposizione l'amministrazione comunale in modo che l'esercente a titolo gratuito o ad un costo calmierato possa effettuare tale utile ed indispensabile servizio. Inoltre, che venga attivato un numero verde per accedere facilmente al servizio e chiedere informazioni utili. Sarebbe un primo passo per consentire a tutti di riprendere in sicurezza le attività e non gravare ulteriormente sugli imprenditori».
  • Commercio
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus, 5 nuovi casi in provincia di Bari. I positivi salgono a 170 Coronavirus, 5 nuovi casi in provincia di Bari. I positivi salgono a 170 In totale sono 1.908 i tamponi effettuati nella giornata di oggi, i guariti sono 3.973. Non si registrano decessi
Covid-19, Emiliano chiede alle prefetture della Puglia di intensificare i controlli Covid-19, Emiliano chiede alle prefetture della Puglia di intensificare i controlli Il governatore: «Occhio a movida e spiagge, in autunno tornerà il contagio». Lopalco: «Serve responsabilità». Bellomo: «In una settimana 6mila verifiche»
Positivo al Coronavirus un 18enne di Mola di Bari Positivo al Coronavirus un 18enne di Mola di Bari Il sindaco sui social: "Non abbassiamo la guardia" e tra i commenti al post sotto accusa la movida
Caso Covid al Di Venere, negativi i tamponi del personale e delle degenti di Ginecologia Caso Covid al Di Venere, negativi i tamponi del personale e delle degenti di Ginecologia Lo comunica Asl Bari: «Avviata verifica interna per appurare se tutti i protocolli di sicurezza siano stati rispettati»
Coronavirus, un'azienda della Puglia guida un nuovo progetto di telemedicina Coronavirus, un'azienda della Puglia guida un nuovo progetto di telemedicina Il programma Telemachus, cofinanziato dall'Agenzia spaziale europea, vede coinvolti Asl Bari, Policlinico Riuniti di Foggia e Politecnico di Bari
Bari, donna positiva al Coronavirus al Di Venere. Chiusa ginecologia Bari, donna positiva al Coronavirus al Di Venere. Chiusa ginecologia La paziente è stata trasferita ma non avrebbe avuto contatti con nessun altro all'interno del reparto
Commessa positiva al Covid-19, a Bari chiude profumeria in via Sparano Commessa positiva al Covid-19, a Bari chiude profumeria in via Sparano La donna residente nel Brindisino è asintomatica ma moglie di un contagiato. Tutti i dipendenti sono ora in isolamento
Test Covid per i carabinieri, parte dalla Puglia l'iniziativa di prevenzione Test Covid per i carabinieri, parte dalla Puglia l'iniziativa di prevenzione Una campagna realizzata in collaborazione con Fondazione Ania. Screening all’undicesimo reggimento a Bari e alla scuola allievi di Taranto
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.