stelle al merito
stelle al merito
Scuola e Lavoro

Primo maggio, in Puglia consegnate 54 stelle al merito del lavoro

Questa mattina la cerimonia, 16 sono della provincia di Bari. Decaro: «Diritti sono conquista vuota senza consapevolezza dei doveri»

Sono ben 54 i lavoratori in Puglia insigniti delle Stelle al merito del lavoro dal presidente della Repubblica per meriti di perizia, laboriosità, condotta morale e requisiti di anzianità. Questa mattina si è svolta a Bari la cerimonia regionale: nello specifico, sono 16 le Stelle consegnate in provincia di Bari, 10 in provincia di Lecce, 9 nelle province di Taranto e Brindisi, 7 in provincia di Foggia e 3 nella zona Barletta-Andria-Trani.

Nel suo discorso, il sindaco di Bari Antonio Decaro si è concentrato sul rapporto fra legalità e sviluppo: «Le tante inchieste che hanno decapitato i clan grazie al lavoro di forze dell'ordine e della Magistratura che riguardavano attività illecite ai danni di imprese e attività economiche - ha detto il primo cittadino. Le estorsioni, la connivenza con le mafie, l'usura, pratiche che per tanti anni hanno indebolito le nostre attività economiche ed imprenditoriali. Questa è la dimostrazione di come l'illegalità può frenare lo sviluppo del territorio e del lavoro. Il lavoro invece è la dimensione più importante dell'esistenza di ciascuno di noi, perché negli anni ha significato libertà, emancipazione, dignità, riscatto sociale. Il lavoro è un diritto, come sancito dalla nostra Carta Costituzionale, che però oggi, in tanti casi purtroppo, diventa un sogno: penso ai più giovani che invece di inseguire i propri sogni e il proprio talento si arrendono. Capita quindi che si adattino a condizioni di estrema precarietà o peggio ancora smettano di cercare il lavoro. Il lavoro è sinonimo di diritti e di doveri. Perché i diritti sono una conquista vuota se non vengono supportati dalla consapevolezza dei doveri».
  • Antonio Decaro
  • puglia
  • lavoro
Altri contenuti a tema
Domani la proclamazione di Antonio Decaro sindaco di Bari Domani la proclamazione di Antonio Decaro sindaco di Bari Appuntamento alle 16 a Palazzo di città per la cerimonia aperta alla cittadinanza
Bari vecchia, abbandona i rifiuti in strada. Decaro: «Dopo qualche giorno l'abbiamo beccata» Bari vecchia, abbandona i rifiuti in strada. Decaro: «Dopo qualche giorno l'abbiamo beccata» La signora era solita depositare i sacchetti vicino alla scuola in via Calò Carducci. Il sindaco: «Una pessima cartolina»
Maturità, gli studenti del liceo Flacco cantano "Notte prima degli esami" Maturità, gli studenti del liceo Flacco cantano "Notte prima degli esami" Ieri sera sulla scalinata della scuola l'esibizione in vista della prima prova scritta. Gli auguri di Emiliano e Decaro
Bari, nuovi bandi di concorso al Comune Bari, nuovi bandi di concorso al Comune In totale sono 23 e scadono il prossimo 18 luglio, ecco tutte le informazioni
Garanzia Giovani, indennizzi bloccati in Puglia Garanzia Giovani, indennizzi bloccati in Puglia Approvata oggi in consiglio regionale la mozione di Damascelli: Ci siamo fatti sentire e su questo daremo battaglia
Nuove strutture sanitarie, Decaro incontra i vertici Asl: «Censiremo immobili disponibili» Nuove strutture sanitarie, Decaro incontra i vertici Asl: «Censiremo immobili disponibili» Il sindaco: «Vogliamo sperimentare i Centri polifunzionali territoriali. Prossimo passo i poliambulatori di quartiere»
Bari for Special, la squadra biancorossa a Coverciano per le finali del torneo di "Quarta categoria" Bari for Special, la squadra biancorossa a Coverciano per le finali del torneo di "Quarta categoria" Dal 21 al 23 giugno sui campi del centro federale la sfida di calcio a 7 fra le formazioni di ragazzi con disabilità. Prima partita contro la Juventus
A Palese la manifestazione contro il bullismo, Decaro: «Non è la violenza a difendere nostra identità» A Palese la manifestazione contro il bullismo, Decaro: «Non è la violenza a difendere nostra identità» Un centinaio di persone per mostrare solidarietà al ragazzo bitontino aggredito. Abbaticchio: «Episodi che devono preoccuparci»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.