sequestro discarica polignano
sequestro discarica polignano
Cronaca

Polignano, deposito illegale di rifiuti in una contrada. Tre denunce

I carabinieri forestali hanno sequestrato l'area e l'automezzo con cui avveniva il trasporto

Trasportava 1,8 metri cubi di rifiuti per depositarli illegalmente in contrada Casello Cavuzzi, territorio di Polignano a Mare. I Carabinieri forestali di Monopoli hanno sequestrato il materiale, l'autocarro dove veniva caricato e l'area in cui tali materiali sarebbero stati depositati illecitamente. Tre i soggetti deferiti all'Autorità giudiziaria per violazioni al Testo unico dell'ambiente.

I militari hanno dapprima fermato un autocarro che trasportava 1,8 metri cubi di terre e rocce da scavo miste a materiale cementizio. Alla richiesta dei Carabinieri forestali, l'autista non ha esibito la documentazione idonea al trasporto. L'automezzo, inoltre, era privo delle autorizzazioni necessarie al trasporto di rifiuti, ai sensi dell'art. 212 co.8 del D.Lgs.152/06.

I forestali hanno quindi fatto scattare il sequestro preventivo dell'autocarro; per trasporto di rifiuti in assenza di autorizzazione (ex art. 256 co. 1 lett. a, co. 2 del D. Lgs. 152/2006), sono stati deferiti all'A.G. il proprietario dell'automezzo e l'autotrasportatore.

Sottoposta a sequestro anche l'area presso cui l'autotrasportatore era diretto, con la finalità di scaricare illecitamente i rifiuti. Il terreno agricolo, dell'estensione di 1750 metri quadri, sito in contrada Casello Cavuzzi, era stato adibito ad area di abbandono di terre e rocce da scavo, frammiste a rifiuti di vario genere (materiale proveniente dall'attività di demolizione/costruzione, mattonelle, ceramiche, bitume, tufo, parti in cemento, depositati per la realizzazione di un successivo riempimento).

Per abbandono di rifiuti in assenza di autorizzazione (ex art. 192 co. 1 del D. Lgs 152/2006), è stato deferito all'A.G. l'amministratore della società agricola proprietaria del terreno.
  • Rifiuti
  • carabinieri forestali
Altri contenuti a tema
Bari, svuotavano cantine e abbandonavano gli ingombranti in un terreno a Japigia. Presi Bari, svuotavano cantine e abbandonavano gli ingombranti in un terreno a Japigia. Presi Gli agenti della Polizia locale hanno pedinato e fermato in flagranza un gruppo di baresi a bordo di un furgone sospetto in via Gentile
Conversano, avevano tolto alberi protetti senza permesso, una denuncia Conversano, avevano tolto alberi protetti senza permesso, una denuncia Si trattava di esemplari di leccio, alaterno, lentisco, fillirea, ulivo selvatico posti in area vincolata
Interventi edilizi senza autorizzazioni nelle campagne di Putignano. Denunciato Interventi edilizi senza autorizzazioni nelle campagne di Putignano. Denunciato Il proprietario di un'azienda agricola aveva costruito strade ed edifici nel suo podere senza titolo abilitativo
Festa di San Nicola, il giorno dopo. Un "mare" di bottiglie galleggianti Festa di San Nicola, il giorno dopo. Un "mare" di bottiglie galleggianti Vetro e altri rifiuti gettati negli specchi d'acqua antistanti i tratti di lungomare dove si sono svolti gli eventi religiosi e non
Immondizia e Bif&st, i due volti di Bari Immondizia e Bif&st, i due volti di Bari La denuncia del Comitato Salvaguardia Zona Umbertina
Bari, al via la raccolta differenziata porta a porta a San Paolo e Stanic Bari, al via la raccolta differenziata porta a porta a San Paolo e Stanic Da domani in distribuzione i kit e il materiale informativo alle oltre 35 mila utenze interessate
Gli incivili a Bari non si fermano neanche a Pasqua Gli incivili a Bari non si fermano neanche a Pasqua Petruzzelli: «Se proprio non ve lo dice la coscienza, ci sono regole da rispettare che ormai tutti conoscono»
Volontari all'opera a Santo Spirito. Raccolti 79 sacchi di rifiuti sul lungomare Volontari all'opera a Santo Spirito. Raccolti 79 sacchi di rifiuti sul lungomare Si rinnova l'iniziativa spontanea di una quarantina di cittadini, nata su un gruppo di Facebook
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.