presepe centro trasfusionale policlinico
presepe centro trasfusionale policlinico
Associazioni

Policlinico di Bari, un presepe all'insegna della solidarietà donato al centro trasfusionale

L'opera è stata realizzata con materiali di recupero da Gregorio Montedoro, su iniziativa delle associazioni Artemes e Fratres

Un presepe di speranza e solidarietà per rendere più allegra e vivibile la sala d'attesa in vista del Natale. È il "claim" dell'iniziativa delle associazioni di volontariato Fratres (donatori di sangue) e Artemes (attiva nel settore dell'umanizzazione delle cure) in favore del centro trasfusionale del Policlinico di Bari, a luglio trasferitosi nel padiglione Asclepiso, nei pressi del Cup.

Questa mattina la cerimonia di consegna dell'opera, realizzata dall'artista Gregorio Montedoro, al direttore della Uoc di Medicina trasfusionale Angelo Ostuni, e la benedizione da parte di padre Giuseppe Ciccimarra, cappellano del Policlinico di Bari. La struttura del presepe è stata realizzata con tralci di vite, mentre le statuine sono state realizzate dai volontari di Artemes, con materiale di risulta: il corpo è stato ricavato dal legno di vecchie scope, mentre gli abiti da stoffe in disuso. I volti sono stati creati con dei coralli di una collana.
11 fotoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del Policlinico
Il presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del PoliclinicoIl presepe donato da Artemes e Fratres al centro trasfusionale del Policlinico
«Questo presepe manda un messaggio di speranza, ce n'è bisogno soprattutto in questo periodo - commenta Mariangela Amoruso, vicepresidente di Artemes. La speranza di essere una comunità coesa verso l'obiettivo della vita e della sua valorizzazione. Da soli non ci riusciamo, quindi dobbiamo essere sempre un popolo in cammino verso la luce, che per noi è un Dio che è nato, morto e risorto. Artemes ritiene importante che le persone trovino la loro strada, anche attraverso le difficoltà di ogni giorno».

Roberto Nacci, presidente del gruppo Fratres del Salvatore - Loseto, spiega: «Già da tempo la Fratres collabora con Artemes per l'abbellimento delle strutture trasfusionali del Policlinico e del Di Venere. In questa circostanza abbiamo donato un presepe, per dare segni concreti di speranza ai donatori, affinché trovino un ambiente confortevole nel nuovo centro trasfusionale del Policlinico. Una struttura formata da due polmoni di uno stesso respiro di vita: da un lato ci sono i donatori di sangue, dall'altra ci sono coloro che hanno bisogno e legano le loro speranze di vita a continue donazioni di sangue. Con questo segno di vicinanza abbiamo voluto dare risalto al nuovo centro trasfusionale del Policlinico di Bari».
  • Policlinico
  • donazione sangue
Altri contenuti a tema
Policlinico di Bari, un pianoforte per cullare i neonati ricoverati Policlinico di Bari, un pianoforte per cullare i neonati ricoverati Lo strumento è stato posizionato nell’area antistante all’ingresso del reparto
Policlinico di Bari, dissequestrati i padiglioni Chini e Asclepios Policlinico di Bari, dissequestrati i padiglioni Chini e Asclepios Sono 120 i posti letto di area medica e specialistica recuperati
Policlinico di Bari, riparte l'area di sosta Amtab Policlinico di Bari, riparte l'area di sosta Amtab Il servizio di nuovo attivo dal prossimo 1 marzo in accordo con l'Azienda Ospedaliera Universitaria Consorziale
1 Variante inglese in Puglia, Chironna: «Preoccupa la maggiore contagiosità» Variante inglese in Puglia, Chironna: «Preoccupa la maggiore contagiosità» Intervista al coordinatore della rete regionale dei laboratori SARSCov2 Igiene – laboratorio di epidemiologia molecolare e sanità pubblica del Policlinico
L'amore batte la pandemia, la storia di Antonella e Michele nata al Policlinico di Bari L'amore batte la pandemia, la storia di Antonella e Michele nata al Policlinico di Bari Entrambi infermieri si sono conosciuti durante la prima ondata del Coronavirus, il loro racconto in questo San Valentino
Policlinico di Bari, partiti i lavori nel padiglione di neurologia Policlinico di Bari, partiti i lavori nel padiglione di neurologia Sullo storico fabbricato del 1934 saranno effettuati interventi strutturali per realizzare nella struttura i più moderni standard ospedalieri
Vaccino anti Covid, seconda dose per il 68,7% degli operatori del Policlinico di Bari Vaccino anti Covid, seconda dose per il 68,7% degli operatori del Policlinico di Bari Restano da vaccinare altri 790 operatori
Bari, Premio Bontà 2020 a Gaetano Di Pietro Bari, Premio Bontà 2020 a Gaetano Di Pietro È il responsabile del 118 della Regione Puglia, gli attestati saranno consegnati dal presidente nazionale Porcaro
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.