Le immagini delle telecamere di sorveglianza
Le immagini delle telecamere di sorveglianza
Cronaca

Picchia a morte un uomo, arrestato a Bari pregiudicato classe '94

La vittima era stata percossa lo scorso 22 agosto ed era deceduta all'ospedale del San Paolo dopo 3 giorni

È accusato di aver picchiato un uomo e averne causato la morte e per questo è stato arrestato dagli uomini della Squadra Mobile di Bari. Si tratta di Carlo Tisti, pregiudicato classe '94. La vittima invece è Onofrio Coppolecchia, percosso nella serata del 22 agosto scorso e deceduto in ospedale il successivo 25 agosto.

Nella serata del 22, Coppolecchia si era recato al pronto soccorso dell'ospedale San Paolo riferendo di sentirsi male, ma di non aver subito alcuna aggressione. Immediato il peggioramento dell'uomo, che nell'arco di 30 minuti era andato in coma. Inutili i tentativi dei medici di soccorrerlo, l'uomo moriva a distanza di 2 giorni per un'emorragia cerebrale.

Gli agenti della Squadra Mobile hanno deciso di approfondire una vicenda decisamente anomala, infatti dalla tac cui l'uomo era stato sottoposto era emersa la presenza di un trauma cranico che immediatamente ha fatto sorgere negli agenti il dubbio che si fosse in presenza di un'aggressione tenuta dalla vittima celata per motivi d'omertà.

Individuati i luoghi solitamente frequentati dall'uomo quali circoli e birrerie, scattavano sopralluoghi ed interrogatori degli abituali fruitori, che permettevano agli uomini della Polizia di Stato di appurare come nella serata del 22, nel quartiere San Paolo, poco prima che il Coppolecchia si recasse in pronto soccorso, questi era stato brutalmente aggredito da un giovane che, indossando mascherina, guanti ed un cappellino da baseball, lo aveva percosso con calci e pugni.

Sotto gli occhi degli inerti passanti, nel vano tentativo di sottrarsi al suo aguzzino che continuava a malmenarlo, la povera vittima provava a fuggire correndo lungo la strada inseguita però dal violento che, con un poderoso calcio alle gambe, lo sbatteva al suolo facendogli impattare rovinosamente il capo sull'asfalto, lasciandolo poi tramortito e privo di sensi sul pavimento. Inutili i successivi soccorsi di alcuni passanti.

Scattavano accertamenti tecnici per scoprire l'identità dell'ignoto aggressore e così, dopo la repentina analisi di tabulati, interrogatori, visone delle immagini degli impianti di videosorveglianza presenti in zona nonché incrocio di dati matricolari dei veicoli circolanti nella serata d'interesse, in brevissimo tempo s'identificava l'odierno arrestato; nella sua abitazione veniva inoltre rinvenuto l'abbigliamento usato durante il pestaggio che veniva opportunamente sequestrato.

L'impianto probatorio raccolto dagli uomini della Squadra Mobile, pienamente condiviso dalla Procura della repubblica, sfociava così nell'emissione della misura cautelare eseguita in data odierna. Il Tisti, immediatamente rintracciato, veniva condotto in carcere.
  • Omicidio
Altri contenuti a tema
Bitetto, omicidio Brescia: ritrovata l'arma del delitto Bitetto, omicidio Brescia: ritrovata l'arma del delitto Sui tetti circostanti i carabinieri hanno rinvenuto anche la maglietta indossata dall'assassino
L'omicidio di Sarah Scazzi diventa serie tv a firma del barese Mezzapesa L'omicidio di Sarah Scazzi diventa serie tv a firma del barese Mezzapesa Dopo 10 anni dalla vicenda di Avetrana tutti i protagonisti rivivono sul piccolo schermo e in un documentario
Omicidio Romito al San Paolo nel 2004, arrestati mandante ed esecutore. I nomi Omicidio Romito al San Paolo nel 2004, arrestati mandante ed esecutore. I nomi In manette finiscono due esponenti del clan Capriati, ritenuti responsabili del fatto di sangue contro i rivali Strisciuglio
Omicidio Luisi nel 2015 al Libertà, arrestati tre esponenti del clan Strisciuglio. I nomi Omicidio Luisi nel 2015 al Libertà, arrestati tre esponenti del clan Strisciuglio. I nomi Le ordinanze cautelari sono state eseguite a Lecce, Palermo e Siracusa. Nell'agguato rimase ferito il padre della vittima, poi morto in seguito
Neonata morta in spiaggia a Monopoli, pena ridotta a 11 anni per la mamma Neonata morta in spiaggia a Monopoli, pena ridotta a 11 anni per la mamma La giovane aveva abbandonato la piccola nata sana subito dopo il parto, riconosciuta la seminfermità mentale della donna al momento del fatto
Su Raitre la terribile storia dell'omicidio di Anna Costanzo a Bari Su Raitre la terribile storia dell'omicidio di Anna Costanzo a Bari Il programma tv Commissari - sulle tracce del male ripercorre le indagini relative al caso della truccatrice del Petruzzelli
Omicidio Bruna Bovino a Mola di Bari, annullata l'assoluzione dell'ex amante Omicidio Bruna Bovino a Mola di Bari, annullata l'assoluzione dell'ex amante La decisione della Cassazione. Il processo d'appello dovrà essere celebrato di nuovo
Omicidio della senza dimora polacca "Margherita" nel 2012, arrestato il presunto colpevole Omicidio della senza dimora polacca "Margherita" nel 2012, arrestato il presunto colpevole In manette un 53enne pregiudicato, già in carcere per maltrattamenti sulla nuova compagna. Il corpo fu ritrovato nel 2017
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.