lavori costa ripagnola. <span>Foto dalla pagina Facebook I pastori della costa- Parco Subito -</span>
lavori costa ripagnola. Foto dalla pagina Facebook I pastori della costa- Parco Subito -
Attualità

Parco Costa Ripagnola, Legambiente: "Chiudere brutta pagina per il patrimonio pugliese"

Secondo l'associazione suscita perplessità la posizione della Sovrintendenza che continua a sostenere l’assenza di elementi utili per far rivedere il parere rilasciato dalla CdS del febbraio 2019

«Lo ribadiamo ancora: non è ammissibile istituire un Parco regionale e al tempo stesso autorizzare interventi speculativi che favoriscono il consumo di suolo. A un mese dall'ultima Conferenza di Servizio sulla realizzazione di un resort a Costa Ripagnola, ci rivolgiamo all'assessore all'Ambiente Anna Grazia Maraschio affinché si chiuda questa brutta pagina per il patrimonio naturalistico-ambientale della Puglia. È discutibile l'assenza, nell'ultima Conferenza di Servizio, sia delle varie associazioni ambientaliste sia del Comitato regionale per la Valutazione di Impatto Ambientale, quest'ultima dovuta al fatto che la CdS si è svolta sulla prima autorizzazione rilasciata il 26 febbraio 2019 senza tenere conto dei contenuti del riesame svolto dall'attuale Comitato VIA l'11 ottobre 2019, data in cui sono stati approfonditi argomenti alla base della precedente conferenza del primo marzo, tra cui la proposta di un'interpretazione diversa rispetto al parere dell'ufficio urbanistica regionale del settembre 2019 a cui si fa riferimento nel corso della Conferenza di Servizio. È singolare inoltre che non vi sia traccia, nell'elenco della documentazione inserita sul portale SIT Puglia, della seduta del Comitato VIA regionale dell'11 ottobre 2019 e del suo verbale con i relativi documenti allegati».

Così Ruggero Ronzulli, direttore di Legambiente Puglia, sull'eventuale costruzione di un resort nel Parco regionale di Costa Ripagnola. L'associazione ambientalista sottolinea che nell'ultima Conferenza di Servizio si sarebbe tentato di suddividere l'atto di annullamento adottato dal Comune di Polignano a Mare per affermare che la non coerenza della rappresentazione dello stato dei luoghi non incide sul parere sulla compatibilità urbanistica, benché le opere contestate abbiano una valenza sulla trasformazione degli elementi di carattere storico e ambientale. Circostanza rilevata efficacemente dal dirigente del Dipartimento Ecologia e Paesaggio della Regione Puglia con un riferimento al Codice Beni Culturali e Paesaggio. Meno deciso sarebbe stato l'intervento del dirigente del Servizio urbanistico regionale che, invece, si riserva di rivalutare quanto di propria competenza.

Suscita perplessità, secondo Legambiente Puglia, la posizione della Sovrintendenza che continua a sostenere l'assenza di elementi utili per far rivedere il parere rilasciato dalla CdS del febbraio 2019, nonostante sia chiara la presenza di interventi sulle componenti di valenza storica e ambientale, non in linea con le autorizzazioni.

I risultati della Conferenza di Servizio dello scorso primo marzo avevano spinto Legambiente a lanciare una provocazione sui social che "invitava a prenotare una suite-trullo" nel Parco, a seguito della possibile e definitiva autorizzazione alla costruzione di un resort di lusso.
  • Legambiente
  • Costa ripagnola
Altri contenuti a tema
Goletta Verde di Legambiente fa tappa in Puglia, ecco dove dal 27 al 30 luglio Goletta Verde di Legambiente fa tappa in Puglia, ecco dove dal 27 al 30 luglio A Bari verrà presentato il monitoraggio relativo alle coste della nostra regione
Pulizia delle spiagge, a Bari arriva il pesce mangiaplastica Pulizia delle spiagge, a Bari arriva il pesce mangiaplastica L'installazione vede la collaborazione del Comune con il circolo di Legambiente Eudaimonia
Legambiente Puglia, Ruggero Ronzulli è il nuovo presidente Legambiente Puglia, Ruggero Ronzulli è il nuovo presidente Subentra al dimissionario Francesco Tarantini, direttrice regionale sarà Daniela Salzedo
Illegalità ambientale, la Puglia è seconda nella classifica italiana Illegalità ambientale, la Puglia è seconda nella classifica italiana Presentato il rapporto Ecomafia di Legambiente: «Bari e Lecce province più colpite dai reati»
Ripagnola, Governo boccia la legge della Puglia sull'istituzione del parco: "Peggiorativa" Ripagnola, Governo boccia la legge della Puglia sull'istituzione del parco: "Peggiorativa" Le disposizioni contenute in diversi articoli disciplinano gli interventi consentiti in modo difforme rispetto al vigente PPTR
"Puliamo il mondo", il Politecnico insieme a Legambiente per liberare dai rifiuti le spiagge di Bari "Puliamo il mondo", il Politecnico insieme a Legambiente per liberare dai rifiuti le spiagge di Bari Studenti, dottorandi, docenti e personale tecnico al fianco dei volontari a Pane e pomodoro e Torre Quetta
Regionali, da Legambiente Puglia dieci proposte per i candidati presidente Regionali, da Legambiente Puglia dieci proposte per i candidati presidente Tarantini: «L’appello che lanciamo è di costruire seriamente il terreno su cui attuare una transizione ecologica»
Provincia di Bari, in fiamme il parco naturale di Costa Ripagnola Provincia di Bari, in fiamme il parco naturale di Costa Ripagnola Il Comitato per la Tutela delle Coste: «Dopo i pagliari demoliti da ignoti a colpi di piccone e grossi martelli adesso pure gli incendi» 
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.