Viale Archimede
Viale Archimede
Cronaca

Palazzina dei tumori in via Archimede a Bari, l'oncologico dà il via ad uno studio

Effettuata una richiesta al sindaco per avere l'elenco dei cittadini residenti al civico n. 16

Uno studio sui casi di tumori verificatisi nella palazzina di via Archimede 16 a Bari è partito all'Oncologico. E ieri è stata fatta richiesta al sindaco, Antonio Decaro, affinché sia possibile per i ricercatori accedere ad una lista dei cittadini residenti nella ormai tristemente nota "palazzina dei tumori", in modo tale da poter procedere ad invitarli personalmente a sottoporsi ad opportuni approfondimenti diagnostici, miranti ad individuare eventuali forme tumorali che non abbiano ancora indotto alcuna sintomatologia.

L'invito a recarsi all'IRCCS Oncologico "Giovanni Paolo II" era già stato fatto dal presidente Emiliano nel dicembre 2018, ma ad oggi solo una persona ha provveduto a farsi visitare r fare analisi più approfondite.

«Non avendo registrato altri accessi spontanei, d'intesa con il presidente Emiliano, si è deciso di avviare una procedura che permetta di far pervenire al domicilio delle famiglie esposte un invito a sottoporsi ad una serie di esami definiti da una equipe di Oncologi guidata dal dr. Geni Palmiotti - dichiara Vito Antonio Delvino direttore generale dell'Irccs Giovanni Paolo II di Bari - Se le richieste saranno numerose si darà vita ad una ricerca su base epidemiologica, di concerto con l'Aress, che permetterà di verificare il rischio tumorale effettivo. Tale ricerca sarà finanziata con parte dei fondi pervenuti all'IRCCS grazie alle donazioni derivanti dal "5 per mille" relativo all'anno 2017".
  • Lotta ai tumori
  • oncologico
  • Archimede
Altri contenuti a tema
Carabinieri e volontari rallegrano i bimbi del Reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico di Bari Carabinieri e volontari rallegrano i bimbi del Reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico di Bari Ieri mattina l'iniziativa solidale
Farmaci e dispositivi medici oncologici rubati, nei guai 6 dipendenti ed ex dipendenti del Giovanni Paolo II Farmaci e dispositivi medici oncologici rubati, nei guai 6 dipendenti ed ex dipendenti del Giovanni Paolo II Le indagini hanno portato alla luce un singolare "magazzino di rifornimento gratuito"
All’Ospedale Di Venere di Bari biopsie in 3d dei tumori al seno All’Ospedale Di Venere di Bari biopsie in 3d dei tumori al seno Raddoppiata la capacità diagnostica della ASL in ambito senologico
Tumori ginecologici, il 22 settembre open day al Giovanni Paolo II di Bari Tumori ginecologici, il 22 settembre open day al Giovanni Paolo II di Bari Al via le prenotazioni per la giornata dedicata alla prevenzione all'istituto oncologico
Festeggia i 50 anni di matrimonio dopo un tumore al seno, le "buste" in dono all'oncologico Festeggia i 50 anni di matrimonio dopo un tumore al seno, le "buste" in dono all'oncologico La storia di Maria, 71 anni, e di suo marito Giuseppe
Nuova macchina refrigerante al Giovanni Paolo II, previene caduta dei capelli in terapia Nuova macchina refrigerante al Giovanni Paolo II, previene caduta dei capelli in terapia Il nuovo macchinario è stato acquistato grazie ad un progetto di ricerca finalizzata, finanziato direttamente dal Ministero della Salute
"Manteniamo le città pulite", pazienti oncologici e volontari per sensibilizzare sui temi ambientali "Manteniamo le città pulite", pazienti oncologici e volontari per sensibilizzare sui temi ambientali L'iniziativa riguarda le città di Bari e Andria. Coinvolti anche i professionisti della salute, "attenzionata" l'area dell'Istituto tumori
Bari, l'Istituto Tumori precisa: «Medico licenziato a marzo» Bari, l'Istituto Tumori precisa: «Medico licenziato a marzo» L'allontanamento: «A causa dei comportamenti posti in essere nei confronti di un paziente oncologico e dei suoi familiari»
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.